Bowe e Kulizhnikov iridati, Nenzi dodicesimo

Tutto come previsto, senza scossoni: all’Alau Ice Palace di Astana Brittany Bowe e Pavel Kulizhnikov  si sono laureati campioni del mondo sprint… da dominatori. Ma quello che ci preme è il bilancio della manifestazione iridata della spedizione azzurra, al termine dell’ultima giornata.

Insieme al tecnico Giorgio Baroni, erano tre i nostri portacolori impegnati in Kazakistan. Scorrendo la classifica dall’alto verso il basso, il primo azzurro che si incontra è il finanziere Mirko Giacomo Nenzi, dodicesimo; lo seguono, ma decisamente staccati, David Bosa, ventunesimo, così come l’unica portacolori italiana, Yvonne Daldossi.

L’altoatesina, nei 500m. si misura con Heather McLean, parte bene e chiude in 38.99, per la diciassettesima piazza contro la ventunesima della canadese (39.48).

Nei 1000m. (sempre seconda serie, come i 500) la Daldossi si ritrova a dover fare i conti con la bielorussa  Ksenia Sadovskaya: il confronto va all’azzurra con 1:20.85 contro l’1:21.74. Per entrambe, comunque è il fondo della classifica, rispettivamente ventitreesima e ventiquattresima.

Nelle gare maschili, a partire dai 500m., il migliore è Nenzi che si classifica decimo (35.34), dopo aver liquidato lo statunitense Jonathan Garcia (35.69) fermo al ventitreesimo posto. David Bosa (35.67) si fa battere nel suo head to head dal canadese Gilmore Junio (35.42), terminando ventiduesimo contro la sedicesima piazza del portacolori della “foglia d’acero”.

La conclusione, con la prova dei 1000m., a parte il solito dominio del russo Kulizhnikov, vede i due azzurri riuscire ad abbassare il crono della prima serie. Nenzi in batteria è opposto al tedesco Samuel Schwarz che vince in 1:09.87 per il decimo posto; il veneziano finisce dietro (1:10.37) ed è tredicesimo.

Per David Bosa, ad aspettarlo in batteria, c’è Håvard Holmefjord Lorentzen: non c’è partita! Il norvegese vince in 1:09.43 che si traduce nel terzo posto; l’1:11.81 dell’azzurro, invece, vale la ventiduesima piazza finale, con cui si chiude questa edizione iridata. 

E ora via ai Mondiali Allround il 7 e 8 marzo a Calgary.

di Luca Reboa


File allegati:
- Risultati Mondiali Sprint Astana

TAG: