Bravo Giovannini: settimo nella prima Mass Start di Coppa

Le soddisfazioni per l’Italia delle lame lunghe nella terza ed ultima giornata della tappa d’apertura della Coppa del mondo svoltasi ad Obihiro City in Giappone sono arrivate nella gara di mass start, la nuova avvincente e spettacolare specialità introdotta dalla federazione internazionale (ISU).

Il trentino Andrea Giovannini si è classificato settimo dopo essere stato a lungo protagonista e sempre presente nella prima parte del gruppo. Il 20enne finanziere di Rizzolaga di Pinè, che nella prima giornata si era classificato secondo sui 5000 metri della Division B meritandosi la promozione nella Divisione A, ha dimostrato un certo feeling con la mass start.

La prima gara della stagione ha registrato una doppietta sudcoreana con Lee Seung-Hoon a precedere Kim Cheol-Min. Terza piazza per il belga Bart Swings, quarta per il germanico Alexej Baumgärtner. Da evidenziare anche il nono posto dell’asiaghese Nicola Tumolero (Sg Roana). La soddisfazione per i colori azzurri è anche quella di aver preceduto i rappresentanti di Nazioni come Olanda e Stati Uniti.

Sulle singole distanze, Mirko Nenzi si è classificato sedicesimo sui 500 metri della Divisione A. Il pattinatore veneto, tesserato per le Fiamme Gialle, ha coperto la distanza in 35.65 dopo un’apertura sui 100 di 9.82. Il pattinatore italiano era opposto al norvegese Espen Aarnes Hvammen giunto sesto con 35.26. Ancora una successo per il russo Pavel Kulizhnikov, già stella delle distanze brevi del pattinaggio velocità mondiale. Il 20enne atleta originario di Vorkuta, la gelida e sperduta città russa oltre il Circolo Polare Artico, si è imposto con il crono di 34.96. Il giorno prima sui 1000 metri aveva stabilito il record del Meiji Hokkaido Tokachi Oval con 1.09.23. Alle spalle di Kulizhnikov l’olandese Jan Smeekens (35,09), il nipponico Ryohei Haga (35,17).

Nei 1500 metri Divisione B vinti dal cinese Bailin Li in 1.48,44, sedicesima piazza per il poliziotto di Roana, Luca Stefani (1.51,14), ventunesima per Giovannini (1.52,52) e ventiduesima per Nenzi (1.53,53).

Sui 500 metri Divisione B l’altoatesina della Forestale, Yvonne Daldossi è giunta decima in 39.95. Successo per la sudcorena Seung-Hi Park (39,05).

La Coppa del mondo resta in Asia. Gli azzurri si trasferiranno in Corea del Sud dove da venerdì 21 a domenica 23 si svolgerà la seconda tappa a Seoul.

Alla squadra italiana s’aggiungerà Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), specialiste delle distanze lunghe e della mass start.

M.M

 

 


TAG: