CAROLINA KOSTNER: “RITORNO ALLE GARE”

In una conferenza stampa a Roma, presso la sede del Gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre di cui fa parte da dieci anni, Carolina Kostner ha annunciato la sua volontà di tornare alle competizioni ufficiali.

 

“Ho valutato e analizzato la situazione insieme alla mia società, le Fiamme Azzurre, e al mio staff – ha detto l’atleta – e ho deciso di tornare alle competizioni da settembre, cioè dall’inizio della prossima stagione sportiva. Rientrare prima sarebbe stato prematuro, e avrei risposto più al mio desiderio che al mio corpo. Ora invece sono più leggera, consapevole di poter prendere in mano il mio futuro e questo mi riempie di entusiasmo. Ho avuto modo di riflettere e di crescere. Ho fatto una prima gara in Giappone, davvero speciale: una cosa nuova, come se la vivessi in un modo diverso. Significa che nella vita non si smette mai di imparare. Sono entrata in pista con la consapevolezza che ho io di nuovo le mie decisioni in mano, ed è stato bello".

 

Carolina ha parlato anche delle vicende che l’hanno interessata negli ultimi anni, fissando poi gli obiettivi del suo prossimo futuro: “In tanti mi sono stati vicini e mi ha fatto piacere. Dopo le cadute l'importante è sapersi rialzare: quando ero più piccola pensavo di non cadere e non sbagliare mai, ma strada facendo ci si rende conto che si è esseri umani e che si può sbagliare. Ora guardo avanti – ha spiegato la pattinatrice bolzanina -: mi aspettano mesi di preparazione molto intensi ma sono felice di essere di nuovo al lavoro. Non sono più quella di due anni fa o di dieci: devo essere paziente, disposta anche a fare mezzo passo indietro per poi farne due avanti. Parlare delle Olimpiadi in Corea del 2018 è prematuro: non escludo di parteciparvi ma prima guarderò quelle di Rio in tv".

 

Poi una considerazione sull’evoluzione della disciplina: “In questi anni ho studiato tanta storia dell'arte e ora apprezzo anche il lato più artistico del mio sport. Studieremo dei cambiamenti e spero mi facciano fare un salto di qualità. Sono cresciuta con il vecchio metodo di giudizio: prima era il complesso della tua esibizione che veniva premiato, mentre oggi le gare sono più una somma di elementi. E poi ho capito che non contano sole le medaglie ma anche quello che lasci alle generazioni successive: il mio sport non deve diventare un programma da robot”. Chiusura con un pensiero affettuoso dedicato alla candidatura olimpica di Roma 2024: "Una città meravigliosa, le faccio il mio in bocca al lupo".

 

Nel corso della conferenza stampa è stato poi presentato anche il nuovo accordo con “Suzuki Italia”, che affiancherà Carolina Kostner nelle prossime sfide. Un impegno, quello di Suzuki, che prosegue dunque al fianco delle stelle italiane del pattinaggio di figura dopo il rinnovo della sponsorship con la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio per la stagione agonistica 2015/2016.


TAG: