Classificazioni internazionali nel wheelchair curling

Una peculiarità degli sport paralimpici è la cosiddetta scienza delle “classificazioni funzionali”.  Nelle discipline paralimpiche, queste hanno il compito di rendere imparziale il confronto tra persone che posseggono disabilità diverse, oppure di stabilire quel requisito minimo di disabilità che giustifichi la partecipazione in competizioni paralimpiche.

Anche la disciplina del wheelchair curling è soggetta pertanto a queste valutazioni. A questo proposito, in occasione della 9a prova del Campionati Italiano, disputata a Pinerolo il 6 e 7 Marzo, la Federazione Italiana Sport Ghiaccio congiuntamente con la World Curling Federation ha inteso regolarizzare la personale classificazione internazionale degli atleti italiani che ancora ne erano sprovvisti.

Questa permetterà a tutti gli atleti di poter gareggiare in competizioni internazionali riconosciute dalla Federazione Internazionale ed dall’IPC.

Un’azione importante, quella federale, capace di coinvolgere 22 atleti di 6 società sportive che, a ridosso delle gare, hanno effettuato le visite mediche necessarie per ottenere la licenza.

Al termine dei lavori, il presidente del collegio, lo statunitense  Marc Deperno, una delle 4 persone titolate nel mondo a presiedere commissioni di valutazione in questa disciplina, si è congratulato per l’ottima organizzazione coadiuvata dal dr. Enrico Chesi di Torino.

 

 


TAG: