Conferenza Stampa - FINAL FOUR - Scudetto

È stata presentata oggi a Vicenza, nell’Auditorium della sede de “Il Giornale di Vicenza”, la Final Four che tra sabato e domenica ad Asiago vedrà l’assegnazione dell’83esimo titolo di Campione d’Italia. Una formazione tra i Rittner Buam (che difenderà il titolo vinto l’anno scorso), HC Val Pusteria Lupi, Supermercati Migross Asiago Hockey 1935 e Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro, potrà dunque inserire sulla propria divisa il tricolore, un simbolo sempre ambitissimo e di grande prestigio. Si è arrivati a questo appuntamento dopo 29 giornate di stagione regolare di Sky Alps Hockey League, e ancora non si saprà l’accoppiamento delle due semifinali, dato che Asiago e Cortina possono ancora cambiare il loro quinto e settimo posto in classifica della stagione regolare della AHL con le partite di questa sera. Chi sarà più avanti in classifica giocherà la semifinale contro il Val Pusteria, l’altra formazione invece se la vedrà con il Renon. Domenica la finale secca che vale il titolo italiano tra le due vincenti le semifinali. 

Il primo a prendere la parola è stato Andrea Gios, presidente della FISG: “Questa Final Four rappresenta un momento molto importante per il nostro hockey, perché chi vince potrà vantare il simbolo dello Scudetto sulla maglia dell’anno prossimo e potrà partecipare alla Continental Cup, una manifestazione che anno dopo anno vede le italiane sempre più protagoniste. Questa in corso è una stagione estremamente importante per la FISG e per tutto il movimento hockeystico italiano: abbiamo cambiato formula del campionato, aderendo all’AHL, per offrire alle nostre squadre la possibilità di confrontarsi con formazioni e realtà internazionali. Questo è un progetto a medio-lungo termine che mi auguro possa continuare più a lungo dei tre anni inizialmente stabiliti. Dico questo perché mi sembra che l’AHL sia ormai definibile come un’esperienza molto positiva per parecchi aspetti. In particolare evidenzio il fatto, fondamentale per il nostro movimento, che tanti giovani hanno giocato parti importanti delle partite, maturando esperienze fondamentali. Questo risultato da solo vale il prezzo della scelta che abbiamo fatto. Abbiamo inoltre migliorato livello organizzativo del campionato rispetto alle scorse stagioni, offrendo la possibilità ai tifosi di vedere squadre nuove, e agli atleti di confrontarsi a livello internazionale. Stiamo inoltre facendo una ricognizione con tutte le squadre per capire cosa va e cosa non va, e ci saranno confronti per continuare sempre al meglio. Questo progetto ci ha dato serenità per operare anche nel futuro, a differenza degli anni scorsi dove con poche squadre c’erano continui dubbi sulla formula del campionato. Siamo sicuri che questa formula ha continuità, e ci garantisce la certezza di poter giocare a livello elevato anche il prossimo anno, disputando un campionato dove i nostri ragazzi potranno giocare in maniera sempre importante. Faremo di tutto per trarre adeguate considerazioni e migliorare l’assetto generale del campionato, grazie al continuo contatto tra squadre e presidenti. Concludo ringraziando il Giornale di Vicenza, in particolare nella figura del direttore Luca Ancetti, tutti gli sponsor della FISG e delle squadre di club che garantiscono la nostra esistenza. Un ringraziamento va anche alle amministrazioni comunali che sono parte fondamentale del nostro sport, che si gioca in impianti pubblici che costano, ma che offre grandissima valenza a livello sociale per far divertire e crescere tantissimi ragazzini. Un ultimo ma sentito ringraziamento va ai presidenti e alle società che fanno salti mortali per portare avanti con passione tutto il movimento. In bocca al lupo alle quattro squadre che giocheranno, sono convinto che livello sarà alto e le partite molto equilibrate, dunque sarà garantito il divertimento al pubblico.

Ha quindi preso la parola Tommaso Teofoli, consigliere del settore hockey della FISG che ha chiarito il funzionamento a livello organizzativo della manifestazione: “Sabato 21 gennaio alle 16.30 inizierà la Final Four con la prima semifinale, il cui incrocio è ancora da definire e che si saprà solamente stasera. L’altra semifinale sarà alle 20:30. La finalissima si terrà domenica 22 gennaio alle 18.00, e sarà giocata con le regole della AHL, in coronamento di un percorso iniziato a settembre. L’unica modifica riguarda la regola dell’overtime: si giocherà supplementare da 10 minuti in 4 contro 4 e poi eventualmente ci saranno 5 tiri di rigore.

Dopo Teofoli è stata la volta del Sindaco di Asiago, l’Avv. Roberto Rigoni Stern: “Ringrazio la FISG per l’invito. Io rappresento la città di Asiago che è orgogliosa di poter ospitare la manifestazione per l’assegnazione di questo 83esimo Scudetto, ed è un onore poter continuare con questo appuntamento la nostra storia hockeistica.”

È quindi intervenuto, rispettando quello che è al momento l’ordine della classifica AHL, Thomas Rottensteiner, Presidente del Rittner Buam:  “Certamente questo sarà un torneo molto importante, vogliamo vincere al pari di tutti gli altri, e avremo anche la spinta in più di dover difendere il titolo vinto l’anno scorso.  Arriviamo dalla difficile sconfitta nella finale di Continental Cup, un appuntamento a cui tenevamo molto, ma sono sicuro che il nostro allenatore Lehtonen sarà capace di motivare al meglio i nostri ragazzi per giocare una grande Final Four e vincerla”.

È stato poi il turno di Robert Pohlin, che è presidente del Val Pusteria da nemmeno un mese: “Sono molto soddisfatto della nostra squadra, abbiamo raggiunto un bel risultato con questo secondo posto. Siamo pronti e preparati al meglio, per fortuna con pochi giocatori indisponibili per infortunio. Questa volta vogliamo piazzare l’ultima zampata per raggiungere questo Scudetto che ci è sempre sfuggito sinora, siamo l’unica squadra tra le 4 a non aver ancora vinto il titolo e vogliamo terminare questo digiuno.”

Dopo il Val Pusteria è stato il turno dei padroni di casa dell’Asiago, con il Presidente Piercarlo Mantovani: “Non possiamo che essere soddisfatti ed orgogliosi per l’organizzazione una manifestazione di alto livello ad Asiago. A differenza del Renon, noi lo Scudetto cerchiamo di riprendercelo e siamo sicuri di poterlo fare, ma tutte e quattro le squadre che saranno protagoniste potranno vincere. Vogliamo organizzare questa manifestazione al meglio, come merita, riuscendo a presentare uno stadio pieno di pubblico come nelle migliori tradizioni. Invito dunque tutti gli appassionati a venire al palazzo. Questo campionato AHL è molto competitivo, e si sta rivelando più complesso del previsto, dunque è un importante segno di competitività anche per gli anni futuri”.

Per l’altra formazione veneta, il Cortina, è intervenuto il Presidente Lorenzo Lacedelli: “Saluto i presenti e ringrazio il Giornale di Vicenza per l’ospitalità. Sulla carta saremmo la vittima sacrificale, ma in un torneo con partite secche tutto può succedere e vogliamo essere protagonisti sovvertendo i pronostici. Veniamo da un periodo duro e stancante in campionato, ma tireremo fuori tutto quello che serve per fare bella figura. Siamo arrivati a creare questa Final Four perché noi presidenti abbiamo voluto con forza che non rimanesse sospesa l’assegnazione del titolo italiano, nonostante la partecipazione ad un torneo internazionale. Abbiamo pensato che questa formula porterà all’assegnazione dell’importantissimo tricolore, che è fondamentale per gli interessi e il bene di ogni società e dell’hockey italiano.

FINAL FOUR SCUDETTO – SERIE A – N°83 Scudetto – FORMULA 

Lo Scudetto della Serie A di hockey ghiaccio, stagione 2016/17, sarà assegnato sulla pista dell’Odegar di Asiago tramite FinalFour. Nei giorni 21 e 22 gennaio 2017, le prime quattro squadre iscritte alla FISG, classificate al termine della stagione regolare della Sky Alps Hockey League, si contenderanno l’assegnazione dello Scudetto della 83esima edizione della massima serie di hockey ghiaccio. La formula della Final Four sarà tramite semifinali e finale. Nella giornata di sabato 21 gennaio la 1a classificata della stagione regolare della Sky Alps Hockey League sfiderà la 4a classificata mentre la 2a sarà opposta alla 3a classificata. Poi domenica 22 gennaio la finalissima, tra le formazioni vincenti le semifinali, che definirà la squadra "Campione d'Italia".

Regolamento:

Assegnazione scudetto Serie A 2016/2017 verrà effettuata attraverso una FINAL FOUR il 21 e 22 gennaio 2017 ad Asiago.

1° Semifinale ore 16:30 SABATO 21 gennaio 2016: la squadra Italiana 1.a classificata AHL al termine del girone andata/ritorno  contro la squadra Italiana 4.a classificata AHL al termine del girone andata/ritorno.

2° Semifinale ore 20:30 SABATO 21 GENNAIO la squadra Italiana 2.a classificata AHL al termine del girone a/r contro la 3.a classificata AHL al termine del girone andata/ritorno.

FINALE ore 18:00 DOMENICA 22 GENNAIO tra la vincitrice semifinale 1 contro la vincitrice Semifinale 2.

Classifica Sky Alps Hockey League: aggiornata a martedì 18 gennaio;

  1. Rittner Buam 77 punti (30 incontri)
  2. HC Lupi Val Pusteria 74 punti (29 incontri)
  3. HDD SIJ Acroni Jesenice 60 punti (29 incontri)
  4. EHC Alge Elastic Lustenau 56 punti (30 incontri)
  5. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 53 punti (29 incontri)
  6. FBI VEU Feldkirch 52 punti (29 incontri)
  7. SG Cortina Hafro 50 punti (29 incontri)
  8. Red Bull Hockey Juniors Salisburgo 38 punti (30 incontri)
  9. EK Zeller Eisbären 38 punti (29 incontri)
  10. HC Egna Riwega 36 punti (29 incontri)
  11. SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 36 punti (29 incontri)
  12. HC Gherdeina valgardena.it 36 punti (30 incontri)
  13. EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 29 punti (29 incontri)
  14. EC Bregenzerwald 25 punti (29 incontri)
  15. SHC Fassa Falcons 25 punti (29 incontri)
  16. EC Klagenfurt II 17 punti (29 incontri)

 

Nella foto di David S. Wassagruba:  da sinistra: Lorenzo Lacedelli (Presidente Hafro Sg Cortina), Avv. Piercarlo Mantovani (Presidente Supermercati Migross Asiago), Andrea Gios (Presidente FISG), Avv. Roberto Rigoni Stern (Sindaco di Asiago), Tommaso Teofoli (Consigliere Settore Hockey Fisg), Thomas Rottensteiner (Rittner Buam) e Robert Pohlin (Presidente HC Val Pusteria Lupi); 

Cartella Stampa: Cartella stampa - Final Four- Scudetto- Serie A (1).pdf


TAG: Serie A