Coppa Italia: si gioca la finalissima

È tutto pronto per la Finale della Coppa Italia 2016/17, trofeo che in questa stagione è stato riservato alle formazioni che prendono parte alla Serie B e che è arrivato alla sua 20esima edizione. A giocarsi la Coppa, nella sede del Pranives di Selva di Val Gardena, saranno il Nuovo Fiemme e l’Hockey Milano Rossoblù, due squadre che da inizio stagione sono protagoniste in campionato, e lo saranno sicuramente ai playoff, e che metteranno in mostra un grande spettacolo

Il match sarà giocato in Val Gardena e avrà, oltre al valore sportivo, anche un risvolto non meno importante per la solidarietà e beneficenza: l’intero incasso infatti sarà devoluto alla famiglia di Leo Holzknecht, giovane promessa dell’hockey ladino e delle Nazionali Under azzurre, il quale ha sofferto, la scorsa estate, un grave incidente balneare che ha messo termine alla sua carriera da sportivo.

Come arrivano le due formazioni a giocarsi questo trofeo? Per uno strano scherzo del calendario, il match del girone di ritorno di Serie B si è disputato proprio domenica 26 febbraio, ed è stato vinto abbastanza nettamente dal Milano per 5 a 2. La formazione lombarda, oltre a dimostrarsi praticamente imbattibile tra le mura amiche, ha dimostrato una grande condizione, raccogliendo l’ottavo successo di fila in campionato, e ha messo in mostra anche un gioco molto fisico, al quale il Fiemme non ha saputo rispondere adeguatamente, soffrendo soprattutto in difesa. Chiaro però che questa finale di Coppa sarà tutta un’altra storia, e nel doppio confronto di semifinale col Pergine i trentini hanno fatto capire di essere una squadra che non si arrende mai, dunque daranno battaglia in ogni centimetro della pista ghiacciata. Una Serie B che sta regalando emozioni a non finire ed a soli 60 minuti dalla fine della stagione regolare vede al comando il Caldaro, seguito da tre squadre ad un punto.

I trentini sono arrivati a questo appuntamento chiudendo al secondo posto il loro girone di Coppa, ma passando come migliore seconda al termine del girone di andata della regular season (che vedeva proprio il Fiemme in vetta lo scorso 8 dicembre), mentre il Milano ha fatto un filotto di 6 vittorie nel suo raggruppamento con le altre formazioni lombarde. In semifinale poi il Fiemme ha dovuto lottare duramente col Pergine, pareggiando l’andata per 3 a 3 e imponendosi per 2 a 1 al ritorno grazie a Locatin nel finale di match. Il Milano invece ha surclassato l’Appiano per 6 a 0 nel match di andata giocato all’Agorà, limitandosi a controllare il ritorno perso solamente per 1 a 0 senza rischiare praticamente nulla.

Tra i pali sarà interessante il duello tra Thomas Commisso e Tura, due goalies con esperienze anche ai massimi livelli italiani e capaci di grandi prestazioni, dunque un fattore che potrebbe essere decisivo sarà proprio la tenuta dei portieri. A quanto visto nell’ultima partita, è interessante dare uno sguardo alle due formazioni. In difesa il Fiemme girerà coi blocchi Lazzeri-Delladio, Quirini-Mattivi e Franza-Simoni, a cui il Milano opporrà Re-Schina, Spimpolo-Betti e Ilic-Piccinelli, due reparti tosti e capaci di fare male anche in attacco, con giocatori dotati di grandi bordate dalla linea blu, dunque attenzione anche e soprattutto alle fasi di superiorità numerica. I duelli più entusiasmanti si vivranno però in attacco, dato che entrambe le formazioni possono contare su giocatori di talento e capaci di segnare valanghe di punti in campionato. Battaglia all’ultimo puck tra le prime due linee: da una parte Nicolao-Enrico Chelodi e Gilmozzi (tutti con esperienze in Serie A), dall’altra Perna-Borghi-Vanetti nei primi blocchi, mentre nei secondi gireranno Locatin-Ciresa-Widmann e Petrov-Pozzi-Migliore, due terzetti capaci di decidere il match in qualsiasi momento. Le due terze linee offensive dovrebbero essere composte da Demattio-Varesco-Vicenzi e Mondon Marin-Gherardi-Asinelli, che dovranno innanzitutto reggere l’impatto e non concedere nulla agli avversari. Ci sono dunque tutte le carte in tavola per vivere un incontro equilibrato e combattuto sino alla fine, per via di due roster equamente attrezzati e ricchi di talento, dunque a fare la differenza saranno i dettagli, come ad esempio l’efficienza in superiorità numerica e l’attenzione alle fasi da giocare con l’uomo in meno.

È attesa una grande cornice di pubblico, con la presenza di tanti appassionati gardenesi che vorranno godersi il match e aiutare nel concreto il loro concittadino Leo Holzknecht, oltre che delle tifoserie delle due squadre, che sicuramente risponderanno presente ad un appuntamento che potrebbe essere storico da entrambe le parti.

Il disco d’ingaggio è previsto per le 20.30, e a differenza di quanto programmato in semifinale, l’eventuale overtime sarà di 20 minuti, al termine del quale, in mancanza di un vincitore, si procederà con i tiri di rigore per l’assegnazione della Coppa Italia.

Finale Coppa Italia – Stagione 2016/17 – 28 febbraio – Gara unica
Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30
HC Nuovo Fiemme 97 – Hockey Milano Rossoblu
Arbitri: Patrick Gruber, Marco Mori (Stefano Ricco, Claus Unterweger);

Prezzo unico entrata: 10 euro

Il live del risultato sarà disponibile su: http://www.powerhockey.info/gamepage.php?id=8354

ALBO D’ORO – COPPA ITALIA

1973/74 SG Cortina Doria
1974/75 SG Cortina Doria
1991/92 Caoduro Asiago Hockey AS
1997/98 HC Courmaosta Lions
2000/01 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2001/02 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2002/03 HCJ Milano Vipers
2003/04 HC Forst Bolzano Foxes
2004/05 HCJ Milano Vipers
2005/06 HCJ Milano Vipers
2006/07 HC Villani Bolzano
2007/08 SG Generali Aquile FVG Pontebba
2008/09 HC Interspar Bolzano Foxes
2009/10 Ritten Sport Renault Trucks
2010/11 HC Val Pusteria
2011/12 Hafro SG Cortina
2012/13 HC Valpellice
2013/14 Ritten Sport Renault Trucks
2014/15 Rittner Buam
2015/16 HC Valpellice Bodino Engineering

La presentazione della Fase Finale: https://goo.gl/f790FC

I risultati delle semifinali andata e ritorno: https://goo.gl/NOlO0R

FOTO DI CAROLA SEMINO 

Manifesto Coppa Italia 


TAG: Serie B