EWHL: le Eagles vincono a Salisburgo

Per un pomeriggio la sinfonia nr.4 del grande Wolfgang Amadeus Mozart ha lasciato spazio alle quattro stagioni vivaldiane suonate dalle Eagles Bolzano Alto Adige. Nella città che diede i natali al grande compositore austriaco, le aquile bolzanine hanno sconfitto con un rotondo 4 a 0 le colleghe di Salisburgo.

In virtù alla vittoria ottenuta le altoatesine si sono qualificate con quattro giornate d’anticipo per il Master Round, il girone riservato alle prime quattro classificate dopo la regular season che assegnerà la vittoria dell’Elite Women’s Hockey League, l’unico torneo transfrontaliero per club riservato all’hockey in rosa.

Per il momento definite tre posizioni su quattro. Già alla finale anche KMH Budapest e SKP Bratislava. Da definire una tra Aisulu Almaty ed Eagles Salisburgo. Da sottolineare la clamorosa esclusione dal Master Round del Vienna Sabres, la società che ha vinto più volte l’EWHL (3). Fatale la sconfitta casalinga per 5 a 2 contro il team magiaro.

Quella disputata al “Volksgarten”, il prestigioso palazzo del ghiaccio dove giocano i Red Bulls, è stata una partita emozionante nel corso della quale le altoatesine hanno dimostrato la loro superiorità globale. Dopo un primo tempo difficile, nelle due restanti frazioni sono state le campionesse d’Italia ad imporre il proprio gioco.

Netta anche la superiorità per quanto concerne i tiri in porta, 26 contro i soli 11 delle salisburghesi (36 a 18 il totale compreso il primo periodo). Da sottolineare l’ottima prestazione di Daniela Klotz che ha concluso il match con il secondo shutout della stagione in Ewhl. A sbloccare il risultato è stata Nadia Maier brava ad insaccare un passaggio di Hannah Peer.

Dopo una serie di occasioni sciupate ma anche neutralizzate dal portiere casalingo Sydney Aveson, le ragazze di coach Fredy Püls rompevano la resistenza delle aquile salisburghesi siglando due reti in 56 secondi. Dopo il raddoppio firmato Samantha Gius, su assist di Chelsea Furlani, Nadia Mattivi servita da Franziska Stocker portava a tre le reti di vantaggio sfruttando la situazione di power play. Della Gius, una delle migliori della squadra da inizio stagione, la ciliegina sulla torta di un match perfetto. Le Eagles Bolzano si dimostrano anche la miglior squadra in situazione di power play (19%).

Prossimo impegno internazionale per le Eagles Bolzano Alto Adige sarà domenica 11 dicembre (ore 11,30) al Palaonda di Bolzano contro le Eagles Salisburgo.

CLASSIFICA EWHL: KMH Budapest* 27 punti/12 partite; Eagles Bolzano Alto Adige* 24 punti/10 partite; SKP Bratislava* 24/12; Aisulu Almaty 21/14; Salzburg Eagles 19/10; Sabres Vienna** 12/11; Neuberg Highlanders** 5/9; Southern Stars 3/12**. (*: qualificate per la fase finale 1°-4° posto; **: disputeranno partite valide per piazzamenti dal 5°-8° posto)


TAG: Femminile