Eagles Bolzano: una sconfitta ed una vittoria in EWHL

Bicchiere mezzo pieno e bicchiere mezzo vuoto. È questo il bilancio delle due partite casalinghe al Palaonda delle Eagles Bolzano Alto Adige impegnate nell’European Women’s Hockey League (EWHL).

Le campionesse d’Italia hanno perso la prima partita contro il Vienna Sabres per 4 a 2 rifacendosi nella seconda contro il Neuberg Highlanders (6-1). Il match clou era senza dubbio quello contro la compagine viennese che nel panorama dell’hockey femminile europeo è senza dubbio una delle più quotate avendo preso parte a diverse semifinali di Coppa Campioni oltre che aver conquistato cinque volte l’EWHL.

A far capire che la sfida sarebbe stata ad alta tensione lo si è visto ben presto quando Julia McKinnon sbloccava il risultato. La reazione delle bolzanine si è vista nell’immediato ma, vuoi per qualche imprecisione di troppo sotto porta, oppure per gli interventi del goalie ospite Nicole Arnberger, il parziale restava a favore delle austriache. A pareggiare il conto ci riusciva Hanna Elliscasis su passaggio di Hannah Peer. La situazione di parità è durata fino a quasi metà del secondo periodo quando Monika Vlcek riportava le Sabres nuovamente in vantaggio. Le ragazze di coach Fredy Püls non accusano il colpo e reagiscono subito. Ad annullare il nuovo vantaggio viennese ci pensava Nicole Renault su assist di Melissa Piacentini. Nel finale di secondo periodo le Eagles vanno vicine alla rete senza riuscirvi. Dall’altra parte della pista ghiacciata il goalie casalingo Daniela Klotz faceva la differenza dicendo di “no” a quattro pericolose conclusioni ravvicinate delle ospiti. Forse un cedimento di concentrazione attorno alla metà del terzo drittel consentiva alle Sabres di ipotecare tre punti preziosi segnando il vantaggio con McKinnon e l’allungo con Charlotte Wittich.

Ben più facile l’impegno contro il Neuberg Highlanders. Con un’impennata di ritmo a metà partita che ha consentito alla realizzazione di quattro delle sei reti complessive, le Eagles sono riuscita a conquistare una vittoria che le fa avanzare al secondo posto in classifica. La partita contro le stiriane non era iniziata nei migliori. A sbloccare il risultato erano state proprio le austriache con Willenshofer nel corso del primo tempo. Nonostante i 14 tiri verso la gabbia ospite (contro i 3 del Neuberg), le aquile non sono riuscite a pareggiare. L’1 a 1 è arrivato solamente a metà della frazione centrale in power play con Nicole Renault che ha concretizzato il fraseggio fra Eleonora Dalprà e Chelsea Furlani. Dopo appena sette secondi il raddoppio firmato Melissa Piacentini su assist di Franziska Stocker. A far prendere il volo alle Eagles, capitan Furlani e poco più di un minuto dopo l’emergente brunicense Anna Caumo ipotecava i tre punti. A completare il tabellino due reti della Dalprà. Prossimo appuntamento per le Eagles Bolzano Alto Adige sabato 29 e domenica 30 a Budapest. Le bolzanine affronteranno due volte sul ghiaccio del Tüskesátor della capitale ungherese l’ostica compagine del Kanadai Magyar Hokiklub.


TAG: Femminile