Estate tra ghiaccio e corsi WCF

La partecipazione da tutta Europa è sempre abbondante e quest’anno in particolare un buon gruppo di atleti e tecnici FISG si è recato nella cittadina bavarese per seguire i corsi.

Primo fra tutti in ordine temporale (24-29 giugno 2015) il corso da “ice maker”, il tecnico del ghiaccio responsabile della corretta installazione e manutenzione della pista da curling. Hanno preso parte al corso due piemontesi, Lorenzo Piatti e Stefano Perucca. Grandi nomi dietro la cattedra, con Mark Callan e Stefan Röthlisberger, ice maker di livello mondiale ed olimpico, a fare da insegnanti ai 20 partecipanti. “E’ stato un ottimo corso”, commenta Lorenzo Piatti, “ben strutturato e con numerose interazioni da parte dei presenti. Sicuramente la base ideale per chi vuol diventare ice maker, ma è necessaria anche esperienza sul campo e quella va acquisita individualmente”.

Ha seguito il corso da allenatore wheelchair (29-30 giugno 2015). Il fitto programma e la presenza di specialisti ed atleti del settore hanno insegnato molto ai partecipanti, tra cui gli italiani Adriano Lorenzi, alla guida del CNA del curling, e Fiona Grace Simpson, recente medaglia d’argento ai Mondiali over 50 di Sochi. “Un corso breve, ma impegnativo. In particolare, le esperienze vissute in prima persona sul ghiaccio (seduti sulla carrozzina) ci hanno dato modo di capire a fondo la realtà del wheelchair. In Italia cercherò di mettere in pratica tutto ciò che ho appreso con la squadra di Cortina”, spiega Adriano Lorenzi.

Da tecnico a giudice di gara, ecco che dal 3 al 4 luglio 2015 si è svolto l’ “umpire advanced course”, rivolto ai GUG già in possesso di qualifica ed esperienza sul campo. Il corso, di livello avanzato, consentirà ai partecipanti di essere selezionati per eventi internazionali della WCF. A parteciparvi, Giorgia De Lotto da Cortina d’Ampezzo: “il compito del GUG può sembrare facile, ma dietro vi è tutta una serie di preparazioni che i giocatori o gli spettatori non vedono. In Italia non abbiamo GUG di livello internazionale e spero che questa mia qualifica possa inserirci nel panorama dei grandi eventi anche sotto il profilo dei giudici, oltre che degli atleti”.

Infine, altro appuntamento ricorrente e forse più conosciuto il WCF/DCV Hummelt Junior Curling Camp (5-11 luglio 2015). Si tratta di un camp estivo per ragazzi under 21, che vengono divisi in base all’esperienza e seguiti da tecnici qualificati del curling internazionale. Le 9 piste disponibili a Fussen (6 nello stadio da hockey e 3 nel palazzetto del curling) consentono una grande partecipazione ed ogni anno ben 120 ragazzi da tutta Europa (e non solo!) si ritrovano e stringono amicizia con i propri coetanei. Dall’Italia una formazione torinese con Elena Dami, Marta Benedetto, Chiara Bertinetti, Elisa Marten Perolino ed una cortinese, con Elisa de Zordo, Valeria Girardi, Alberto Zisa ed Edoardo Alfonsi.

Aggiornamento: si svolgeranno a Pinerolo (TO) due ulteriori iniziative patrocinate dalla WCF: un corso da tecnico del ghiaccio (20-23 agosto) ed un camp junior (24-30 agosto).


TAG: