Figura, show azzurro agli Europei di Ostrava

Sono cominciati alla grande ieri e proseguono oggi a gonfie vele per l'Italia i Campionati Europei di pattinaggio di figura 2017. Primi risultati definitivi nella seconda giornata di gare dopo il programma libero delle coppie di artistico, con gli azzurri che entrano per ben due volte nella top ten continentale confermando nel programma libero le posizioni ottenute nel corto. I migliori sono dunque ancora Valentina Marchei e Ondřej Hotárek (Aeronautica Militare-Fiamme Azzurre), che dopo il sesto posto del primo segmento sul ghiaccio dell’Arena di Ostrava, in Repubblica Ceca, questa sera hanno firmato un libero da 125.40 punti (62.60 di valutazione tecnica e 62.80 per i components) che vale loro la sesta posizione assoluta a quota 191.93, confermandosi per il terzo anno cosecutivo tra i top 6 a livello continentale. Dietro di loro, in ottava piazza, ecco Nicole Della Monica e Matteo Guarise (Icelab). I campioni nazionali hanno chiuso un libero da 117.02 (56.10 di valutazione tecnica e 60.92 per i components) che è valso loro un risultato finale di 180.99. Estremamente positiva infine pure la performance della terza coppia azzurra in gara: i giovani Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini (Icelab), pur all'esordio assoluto agli Europei, migliorano infatti il 14° posto del corto salendo fino all11ª piazza, a ridosso quindi della top ten, grazie al record personale in un libero da 99.77 (54.18 di valutazione tecnica e 43.59 per i components) che li ha proiettati fino a 148.48 punti complessivi.

 

E se le coppie dell'artistico hanno regalato grandi risultati, ancora meglio hanno fatto nel pomeriggio gli atleti italiani impegnati nella danza. Magistrale la prova di Anna Cappellini e Luca Lanotte, che hanno addirittura migliorato i 72.39 punti dei Mondiali 2015 firmando il primato personale del corto a quota 76.65 (40.22 di valutazione tecnina e 36.43 per i components), poi dedotto di un punto a quattro ore dal termine dell'esibizione: la prima posizione provvisoria davanti ai russi Bobrova-Soloviev si è così trasformata in un secondo posto  con 75.65 punti complessivi, risultato comunque eccellente ma che lascia un po' di amaro in bocca al termine di una giornata indimenticabile. Per la coppia milanese delle Fiamme Azzurre, per il momento dunque piazzatasi davanti ai campioni iridati Papadakis-Cizeron, terzi, resta intatto l'obiettivo del podio e pure il sogno di una vittoria per quella che potrebbe rappresentare per loro la quinta medaglia continentale consecutiva. Ottima anche la performance di Charlene Guignard e Marco Fabbri, giunti quarti con 70.46 punti (36.35 di valutazione tecnica e 34.11 per i components). Dovessero confermare la posizione, il tandem azzurro centrerebbe la top ten per il quinto anno consecutivo conquistando il loro miglior piazzamento di sempre dopo il 6° posto del 2015. Terza e ultima coppia azzurra quella formata da Jasmine Tessari e Francesco Fioretti, ventiduesimi e dunque non qualificati per il libero al loro esordio europeo ma comunque autori del record personale con 49.44 punti (26.07 di valutazione tecnica e 23.37 per i components).

Domani in programma alle 11.15 il corto degli uomini, alle 18 il libero delle donne con grande protagonista Carolina Kostner.


TAG: