Giovannini 14° nei 5000 con personale stagionale

La terza giornata dei Mondiali di pista lunga sulle singole distanze nel “tempio" di Heerenveen  si è aperta nel segno del trio delle meraviglie, con l’inossidabile Sven Kramer “Signore dei 5000”: sesto titolo iridato, un monopolio iniziato nel 2007 e arrivato ai giorni nostri, con una piccola aggiunta, il record della pista in 6.09.65. Tulipani fioriti! Già perché a fare compagnia sul podio ci salgono Jorrit Bergsma e Dowe de Vries.

Casa Italia: Andrea Giovanni si è trovato nell’head to head il norvegese Håvard Bøkko (6:27.00) stampando il 6:29.74 che vale il primato stagionale e quattordicesimo posto.

Rimanendo in campo maschile, ma sulla distanza più corta, i 1000m, Mirko Giacomo Nenzi, opposto al polacco Zbigniew Bródka è riuscito a migliorare il primato stagionale come il compagno di squadra (1:10.39) , crono che lo vede terminare al diciannovesimo posto, ma le chance migliori se le giocherà sulla distanza corta dei 500m.

Azzurro anche al femminile con Yvonne Daldossi impegnata nei 500 prima serie contro la canadese Hudey: la guardia Forestale ha chuso nal ventesimo posto con il crono di 39.154. Solo un assaggio, perché nella seconda serie contro la russa Yulia Kozyreva  si è migliorata: 38.832 che vale il primato stagionale e la diciottesima piazza finale.


TAG: