Giovannini... d'un soffio!

Bella e coraggiosa prestazione di Andrea Giovannini giunto undicesimo sui 5000 metri della Divisione A della Coppa del Mondo di pattinaggio velocità a Berlino. Il pattinatore trentino, tesserato per le Fiamme Gialle ed unico azzurro che ha le credenziali per gareggiare nel primo gruppo riservato ai migliori venti al mondo della distanza, ha fermato i crono a 6.33,13 al termine di una prova regolare condotta tra il 309 ed il 31.3 (ad eccezione del terzo giro nel quale ha fatto segnare 31.8).

Giovannini, 21 anni originario dell’altopiano di Pinè, era opposto al russo Yevgeny Seryaev battuto per appena un centesimo. Assente Sven Kramer, l’Olanda vince comunque una delle distanze a loro più a cuore come i 5000 grazie a Jorrit Bergsma che si è imposto in 6.20,97. Secondo il norvegese Sverre Lunde Pedersen (6.20,97), terzo l’altro olandese Douwe de Vries (6.23,50).

Sui 1000 metri, Divisione B, vinti dall’americano Jonathan Garcia in 1.10,48 davanti al polacco Piotr Michalski (1.10,81), quinto il veneto Mirko Nenzi (Fiamme Gialle/1.10,89) e sesto il trentino David Bosa (Fiamme Oro/1.11,16).

Sempre sui 1000, ma in campo femminile, ventitreesimal’altoatesina Yvonne Daldossi (Forestale/1.22,89) nella gara vinta dall’oranje Janine Smit (1.17,63) sulla connazionale Letitia de Jong (1.17,68).

M.M.


TAG: Berlino