Hockey, l'Austria supera l'Italia 6-5 all'overtime

Al termine di un’intensa ed elettrica gara e di un lungo botta e risposta, con ben 11 reti, l’Italia cede sul ghiaccio di Innsbruck per 6-5 all’overtime di fronte all’Austria nella replica della gara giocata domenica di Pasqua ad Egna. Prossimo appuntamento dell’Italia di nuovo ad Egna mercoledì con la sfida contro il Kazakistan. Da martedì pomeriggio l’innesto di 6 nuovi giocatori. 

L’Italia che si presenta alla TWK Arena di Innsbruck è la stessa che ha giocato domenica ad Egna con gli stessi effettivi di movimento e le stesse linee. L’unico cambiamento è in porta: Gianluca Vallini rileva Andreas Bernard. Da segnalare che nel secondo tempo Thomas Larkin è dovuto uscire per una botta mentre nel terzo tempo si è infortunato Alex Trivellato.

Anche l’Austria si presenta con un portiere diverso: David Madlener inizia la gara e verrà poi sostituito nel terzo tempo da David Kickert. In difesa due nuovi innesti con la presenza di Stefan Bacher e Laine Viverois. In attacco linee rivoluzionate con una quarta linea nuova (Baltram/Schiechl/Huber).

La gara inizia con un gran ritmo in cui l’Austria fin dalle prime pattinate cerca di fare molto gioco ma l’Italia attende disciplinata. La prima vera occasione è di Martin Ulmer dopo poco più di un minuto di gioco per una squadra di casa che fa girare molto il disco e cerca di avvicinarsi alla porta di Gianluca Vallini ma senza molto successo. L’Italia, però, è molto attiva con le ripartenze e si rende pericolosa con un tiro in diagonale di Markus Gander. Poi intorno a metà tempo il ritmo è forsennato e senza interruzioni. Al 13’ c’è la prima rete con un gran botta dalla distanza di Laine Viverois che trova la traiettoria giusta in situazione di penalità differita per un fallo di Michele Marchetti. Dopo il goal la pressione austriaca è alle stelle: Mario Huber fa carambolare il disco lungo l'intera linea di porta e colpisce il palo interno. L'Austria sente il momento e cerca il raddoppio ma la difesa italiana si salva. Poi è l'Italia che prende il disco nel terzo difensivo avversario. L'Austria si fa trovare un po' impreparata con Markus Gander che si ritrova da solo davanti alla porta avversaria: con un paio di pattinate poi va a concludere di rovescio per la rete del pareggio. Sarà questo il leit-motiv della partita. Austria che fa il gioco ma Italia che con poco ottiene molto. Al 17' un'azione insistita permette a Thomas Hundertpfund di toccare il disco davanti allo slot per la rete del vantaggio. Poi l’Italia chiude bene il tempo in penalty killing. Austria al primo intervallo avanti per 2-1.

L'Austria parte molto bene nel secondo tempo e ci mette molta pressione. La difesa italiana regge la forza d'urto e poi si riorganizza. La squadra di coach Mair alla prima vera occasione trova il pareggio. Giovanni Morini s'incunea nello slot tra portiere e la stessa porta e non fa altro che toccare in rete il disco che precedentemente era stato tirato da Insam da distanza ravvicinata (23’). Da questo momento in poi la gara è molto più combattuta. Markus Gander si divora una bella occasione ma poi l’Austria rimette la freccia del vantaggio ancora con Viveiros (29’). Ma questa rete è un palese autogoal. Il forte tiro del difensore austriaco sbatte sui gambali di Vallini e poi sul ginocchio dell’accorrente Luca Zanatta. Ma l’Italia non ci sta ed al secondo powerplay disponibile pareggia i conti (34’): un tiro al volo di Marco Insam da media distanza in diagonale non lascia alcuno scampo all’estremo Madlener, dopo passaggio smarcante di Armin Hofer. Ora il momento è per l’Italia che passa in vantaggio ancora con Insam che raccoglie un rimbalzo dopo tiro di Morini. Strong sbaglia solo davanti porta ma poi quasi allo scadere in powerplay l’Austria riesce a pareggiare con un tocco di Lebler a sei secondi dalla fine. Da segnalare che Thomas Larkin per una botta ha lasciato il ghiaccio.

Terzo tempo. Dopo una serie di discese da parte dei padroni di casa è l'Italia a passare in vantaggio: al 43' Gander riceve disco da un ingaggio e spara di polso un disco che si infila fra Kickert (che ha sostituito il collega Madlener fra secondo e terzo periodo) e il palo portando in vantaggio gli Azzurri. La reazione austriaca si materializza subito, con una serie di occasioni da parte di Viverois ed Ulmer, ma i loro tiri risultano imprecisi nonostante la pronta opposizione di Vallini. La gara si scalda intorno al 47’, quando Trivellato viene toccato duro ed è costretto a lasciare il ghiaccio, ma poco dopo arriva un power play per l'Italia a causa di un fallo di Schiechl in balaustra. Nulla di fatto con l'uomo in più per la squadra di Mair. a pressione austriaca si fa continua con Martin Ulmer che cerca in più occasioni il bersaglio grosso con un conclusioni dalla media distanza, trovando comunque un Vallini pronto alla deviazione. L'Austria riesce comunque ad occupare il terzo di difesa italiano senza permettere azioni di alleggerimento alla difesa azzurra, così al 57'57 arriva la rete del pareggio grazie ad una discesa di Thomas Raffl, prontissimo ad inserirsi e a piazzare il disco fra palo e portiere con un preciso rovescio. I padroni di casa continuano ad attaccare anche dopo aver siglato il pareggio, cercando anche qualche azione in velocità. L'ultimo pericolo lo porta Lebler che al momento della conclusione viene contratto dalle stecche dei difensori italiani, bravi poi a liberare lontano il disco. 

Si va all'overtime con le squadre che giocano 3 contro 3 su 5 minuti, rendendo le azioni continue anche se Vallini ferma con il corpo un diagonale di Heinrich dopo quasi un minuto e mezzo. L'Austria mantiene l'iniziativa e l'Italia in contropiede ma quando i ruoli si invertono i padroni di casa chiudono la partita andando a segno con Lukas Haudim che chiude in maniera vincente una bella discesa personale al 62'47’’ del prolungamento. Finisce così 6-5 per l’Austria che vince una partita molto diversa da quella di domenica.

Coach Stefan Mair: “Abbiamo giocato un primo tempo un po’ contratto. Nel secondo e terzo tempo abbiamo giocato meglio degli avversari e questo ci è stato riconosciuto dagli stessi austriaci. Abbiamo commesso, però, degli errori forse dovuti alla stanchezza per le due partite in meno di 24 ore tra Egna ed Innsbruck. La nota positiva è che siamo riusciti a sbloccare l’attacco con cinque reti. Un buon test comunque. Peccato per l’infortunio di Trivellato mentre Larkin ha subito una botta. “Il bilancio delle due partite contro l’Austria: “Sappiamo soffrire. Dobbiamo abituarci a cambi cortissimi e tenere un ritmo sempre alto perché è quello che andremo ad affrontare ai Mondiali con tante partite in pochi giorni con squadre di alto livello. Comunque al di là dei due risultati, la squadra ha reagito bene in questa doppia sfida contro l'Austria.”

Marco Insam, attaccante: “Finalmente siamo riusciti a segnare. Buona partita di Vallini che ci ha supportato per tutto l'incontro. Tutte le quattro linee hanno giocato bene, anche se poi abbiamo fatto degli errori in difesa. Pur essendo un’amichevole è stato importante prendere confidenza con i goal. Dobbiamo concentrarci a fare le cose piccole in maniera giusta ma sono quelle che fanno la differenza. In questo modo e con una preparazione che sarà ancora molto intensa, specialmente anche in questa settimana, arriveremo pronti per l’esordio contro la Slovacchia ai Mondiali.”

Amichevole premondiali

17 aprile – Innsbruck

Austria – Italia 6:5 d.t.s. (2-1/2-3/1-1/1-0)

Marcatori: 13:13 (1:0) L. Viverois (M.Ulmer/S.Ulmer); 15:55 (1:1) M.Gander (A.Bernard/D.Frank); 17:01 (2:1) T. Hundertpfund (D.Woger D./M.Schumnig); 23:06 (2:2) G.Morini (L.Frigo/A.Hofer); 29:47 (3:2)  L. Viverois (B.Lebler/S.Ulmer); 34:24 (3:3) M.Insam in sup.num. (A.Hofer/G.Morini); 36:32 (3:4) M.Insam (G.Morini); 39:54 (4:4) B.Lebler in sup.num. (S.Ulmer/M.Ulmer); 43:04 (4:5) M.Gander (A.Bernard); 56:55 (5:5) T.Raffl (M. Schlacher/D.Heinrich); 62:47 (6:5) L.Haudum (S.Ulmer/P. Spannring);

Formazione Austria:David Madlener 00:00 - 40:00/David Kickert 40:00-60:00; Steven Strong-Martin Schumnig;  Dominique Heinrich-Markus Schlacher; Laine Viveiros-Stefan Ulmer;Erik Kirchschläger-Stefan Bacher; Patrick Spannring-Thomas Hundertpfund- Daniel Woger; Thomas Raffl-Alexander Rauchenwald-Fabio Hofer; Brian Lebler-Lukas Haudum-Martin Ulmer; Florian Baltram-Michael Schiechl-Mario Huber; Allenatore: Roger Bader

Formazione Italia: Gianluca Vallini (Andreas Bernard); Alex Trivellato-Thomas Larkin; Daniel Glira-Armin Helfer; Luca Zanatta-Ruben Rampazzo; Michael Angelo Zanatta-Armin Hofer; Luca Frigo-Giovanni Morini-Marco Insam; Daniel Frank-Anton Bernard-Markus Gander; Michele Marchetti-Raphael Andergassen-Matthias Mantinger; Viktor Emanuel Schweitzer-Alex Lambacher-Riccardo Lacedelli; Allenatore Stefan Mair;

Tiri: Austria 42 – Italia 32

Penalità: Austria 4x2’ – Italia 2x2’

Tabellino completo: http://www.eishockey.at/de/s/livescores/?gameId=15dcc0ed-a0e5-48ca-84f3-1c4eb7fbcd0b&divisionId=882&season=null

 

Martedì 18 aprile riprendono alle ore 15:00 gli allenamenti sul ghiaccio di Egna. Per questa occasione arriveranno anche quei giocatori che erano in attività la settimana scorsa.


Portieri:
Frederic Cloutier (1981/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)

Difensori:
Stefano Marchetti (1986/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)
Enrico Miglioranzi (1991/Asiago Hockey 1935 - Alps Hockey League)

Attaccanti:
Diego Kostner (1992/HC Ambrì Piotta – NLA – Svizzera) (HC Gherdeina)
Simon Kostner (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League)
Tommaso Traversa (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League) (Real Torino HC)
Tommaso Goi (1990/HC Biasca Ticino Rockets – NLB - Svizzera)

Le prossime gare dell'Italia

19 aprile - ore 19:30 - Egna - Würth Arena
Italia – Kazakistan
Diretta live - foglio partita: http://www.powerhockey.info/gamepage.php?id=8584
Diretta streaming: https://www.youtube.com/watch?v=Bib2eJZUZmY

23 aprile - ore 18:00 - Egna - Würth Arena
Italia - Slovenia
Diretta live - foglio partita: http://www.powerhockey.info/gamepage.php?id=8585
Diretta streaming: https://www.youtube.com/watch?v=MqYK3ZYVP9U

Per info su biglietteria per le partite ad Egna: http://www.hc-neumarkt.com/

Le tre gare di Egna potranno essere riviste in differita sulla emittente televisiva RTTR.
La programmazione in differita su RTTR:
16 aprile Italia – Austria ad Egna (differita RTTR 19 aprile ore 21.00)
19 aprile Italia – Kazakistan ad Egna (differita RTTR 23 aprile ore 21.30)
23 aprile Italia – Slovenia ad Egna (differita RTTR 26 aprile ore 21.00)


L'ultima amichevole sarà il 2 maggio tra Italia – Stati Uniti a Milano (Agorà/ore 20:00).

Il 6 maggio debutto a Colonia contro la Slovacchia per i Mondiali di Top Division. 

Foto di Max Pattis 


TAG: Nazionali