Il tris della Freccia bionda!

La “Signora del Ghiaccio” c’è! Il biglietto da visita di Arianna Fontana, al debutto nel Mondiale 2015 di short track sull’ovale dell’Arena Krylatskoe di Mosca, dice tre su tre! Tre qualifiche in altrettante prove: si parte con i 1500m con la bionda valtellinese che fa sua la batteria, nella gara d’apertura. Il primo crono è di 2:53.021 vale la qualifica per le semifinali, insieme alla britannica Charlotte Gilmartin 2:53.160. Soprattutto con l’altra azzurra, Elena Viviani, che avanza in batteria 7 nonostante il quarto posto in 3:19.778, ma aiutata dai giudici in quanto ostacolata nel finale di gara dall’olandese Yara van Kherkof. Miglior tempo assoluto per la coreana Minjeong Choi in 2:24.195.

Il “Fontana-bis” arriva sulla distanza più corta: i 500m. Fermo restando che, anche in questo caso, non c’è partita, l’azzurra dopo “l’allenamento” dei preliminari, vinto senza problemi, in batteria ferma il tempo sul 44.843 qualificandosi insieme alla canadese Marianne St-Gelais 44.482.

Finisce qui, dopo aver passato il preliminare, la gara di Elena Viviani: il suo 45.545 non basta per i ripescaggi fra i migliori terzi tempi.

Il tris la “freccia bionda” lo cala nella distanza intermedia: i 1000m. Questa volta, in batteria 5, si deve accontentare di qualificarsi con il secondo tempo: 1:38.035 contro l’1:37.839 della cinese Han Yutong.

Ancora un terzo tempo - che non basta - per l’altra azzurra Elena Viviani (1:37.165), preceduta in batteria dalla britannica Elise Christie (1:36.194) e dalla polacca Patrycia Maliszewska (1:36.752).

In campo maschile, uno su due nei 1500m.: subito out Tommaso Dotti, quinto in batteria 2 (2:21.0), si salva in extremis Yuri Confortola. La guardia forestale è preceduta sul traguardo dal cinese Tianyu Han (2:19.916) e dal francese Sebastien Lepape (2:20.104), ma il suo crono di 2:20.132 vale il passaggio del turno fra i migliori  terzi tempi.

Stop senza possibilità d’appello nella sprint: nei preliminari sia Dotti sia Confortola terminano, nelle rispettive batterie, con il terzo tempo. Mentre per Tommaso il tempo non basta ad entrare nel tabellone principale (43.234), a Yuri è sufficiente (42.112). L’avventura per il quasi ventinovenne di Tirano (42.767) si conclude poco dopo in batteria 5, preceduto dal russo Victor An (42.199) seguito a ruota dal coreano Da Woon Sin (42.233) e dal francese Thibault Fauconnet (42.729).

La soddisfazione di accedere ai quarti di finale Tommaso Dotti se la toglie nell’ultima gara di giornata: i 1000m. Il suo 1:29.873 è il secondo tempo in batteria 4, preceduto dal cinese Djing Wu (1:29.310). Piuttosto ostica, invece, la run di Confortola (1:28.391) che finisce alle spalle dal campione del mondo 2013,  Da Woon Sin (1:27.980) e dell’olandese Daan Breeuwsma (1.28:122).  Niente da fare.

Domani seconda giornata di gare.

 

 

di Luca Reboa


File allegati:
- Risultati Mondiali short track Mosca

TAG: Mondiali Short Track Mosca