Isu, i tempi ufficiali per la qualificazione olimpica

L'International Skating Union ha annunciato i tempi richiesti agli atleti del pattinaggio di velocità per poter ottenere la qualificazione alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018. Gli uomini e le donne avranno sette eventi ciascuno per sognare di accedere ai Giochi dell'anno prossimo, in programma dal 9 al 25 febbraio in Corea del Sud.

L'Isu ha poi confermato i requisiti e gli eventi in cui saranno decisi le quote degli atleti per i paesi. La finestra di qualificazione avrà inizio sabato 1 luglio e si chiuderà il 14 gennaio: le prove di Coppa del Mondo in programma a Heerenveen (Olanda), a Stavanger (Norvegia), a Calgary (Canada) e a Salt Lake City (Stati Uniti) verranno utilizzate per determinare le quote di ingresso degli eventi, utilizzando la classifica speciale di qualificazione olimpica: nelle donne per i 500 metri, 1000 m, 1500 m, 3000 m, 5000 m e Mass Start in programma in Corea del Sud. Questi eventi stabiliranno anche le quote di ingresso per i 500 m, 1000 m, 1500 m, 5000 m, 10000 maschili. Le qualificazioni a squadre, per uomini e donne, saranno invece decise in occasione degli stessi eventi, a eccezione della tappa a Stavanger.

I pattinatori maschili dovranno ottenere un tempo di qualificazione di 35"70 nei 500 m, 1'10"50 nei 1000 m, 1'48" nei 1500 m e 6'30" nei 5000 m. Per i 10.000 metri è indicato un tempo di 13'30", anche se sarà qualificato anche chi completerà i 5000 m in 6'25". Il tempo di qualificazione per la Mass Start è stato fissato a 1'57"50 nei 1500 m. Per la velocità femminile sono stati stabiliti dei tempi di 39"50 nei 500 m, 1'18"00 nei 1000 m, 1'59"50 nei 1500 m e 4'12"00 nei 3000 m. Un tempo di 7'20" sarà richiesto per i 5000 m, ma chi fermerà il cronometro sui 4'08" in una gara di 3000 m sarà ugualmente qualificata. Il tempo per la Mass Start, infine, è fissato a 2'10" nei 1500 metri.


TAG: