Italia d'argento

Parte bene l’avventura internazionale del curling juniores azzurro: alla sua prima uscita stagionale, nel CCT di Oslo, in preparazione al Challenge Europeo di Praga, il Team Italia si è classificata al secondo posto, dietro la fortissima Svezia.

Il 3S Luserna “Luca Lovero”, targato Italia, dopo un avvio un po’ in salita, caratterizzato dalla duplice sconfitta con Norvegia 1 (Julie Kjær Molnar ) e Svezia 1 (Isabella Wrånå), ha saputo reagire e trovare la “quadratura del cerchio”. Elisa Patono, Arianna Losano, Martina Bronsino e Angela Romei questo il gruppo delle azzurre, ha prima sconfitto Svizzera 2 e successivamente Russia 3, centrando così il primo obiettivo.

Un’Italia in crescendo capace, nei quarti, di sbarazzarsi anche dell’altra compagine rossocorciata, Svizzera 3. Le squadre “Cantonali” sembravano essere nel destino delle azzurre: per arrivare alla finale era necessario sbarazzarsi anche di Svizzera 1. Detto, fatto e obiettivo raggiunto! Fra l’Italia e il primo posto restava soltanto la Svezia. E ancora una volta, il team scandinavo, ha mostrato tutta la sua forza, partendo bene, facendosi recuperare dalle azzurre fino al quinto end, per poi andare ancora a premere sull’acceleratore e chiudere con quattro stones in casa per le svedesi nel sesto end.

Particolarmente soddisfatta, il tecnico Lucilla Macchiati: “ll risultato è stato sicuramente al di sopra delle aspettative. Siamo venute qui per provare un nuovo team, testare ruoli, dinamiche e logicamente le singole competenze. Le ragazze sono state molto brave nel gestire queste nuove situazioni e in molte occasioni sono riuscite a trasferire in questo gruppo l'esperienza maturata nella scorsa stagione. Logicamente, abbiamo ancora molto da lavorare, ma direi che come primo test questo è stato estremamente positivo ed incoraggiante “.

Una settimana di riposo e poi di nuovo in pista con il 18° Gran Prix di fine mese, in programma a Berna.

Classifica finale:

1) Svezia 1

2) Italia

3) Svizzera 2

4) Russia 1