La "freccia bionda" colpisce ancora!

Poker vincente: Arianna Fontana graffia anche nell’ultima gara, centrando il quarto successo in otto gare, a livello individuale. Il gran finale di Coppa del Mondo a Erzurum, in Turchia, la eleva una spanna sopra tutte anche nei 1000m., completando una stagione, fin qui, di qualità se escludiamo gli Europei.

Le avversarie della Finale A si chiamano Sakai, Boutin, Pierron e Belanger. L’unico dubbio, caso mai, può arrivare dalle condizione della “freccia bionda” dopo la caduta, in semifinale, causata dalla coreana Choi Minjeong: nessun problema.

E lo si vede da come aggredisce il ghiaccio: Arianna  parte a mille divorando le avversarie, la prima è la Sakai. A quattro giri dalla fine il testa-testa diventa con la Belanger: teso l’arco la “freccia bionda” infila di precisione  canadese e la giapponese fermando il crono sull’1:33.415 lasciando, si fa per dire, le briciole alle due rivali. La Coppa di specialità, però entra nella bacheca della coreana Shim Suk-Hee.

Purtroppo non arriva  il sospirato podio dal quartetto dei 3000m: Fontana, Peretti Valcepina e Viviani, devono misurasi con Cina (che questa volta non è incappata nella clamorosa squalifica come la settimana scorsa), Corea e Canada

Si può sbagliare una volta, ma non due quando ti chiami Cina! Il poker asiatico si riscatta, così, nel migliore dei modi con il 4:13.026 sufficiente per battere la  Corea (4:13.406) e il Canada (4:14.240).

Nessuna azzurra in Finale A, nella Finale B dei 500m Arianna Valcepina c’è! prova a lasciare il segno e quasi  ci riesce ottenendo il miglior piazzamento in Coppa del Mondo della carriera, terminando seconda alle spalle della coreana Shim Suk-Hee, grazie anche alla squalifica inflitta alla Jeon Ji-Soo. Elena Viviani, fermata nei quarti, termina con l’undicesimo posto nella classifica finale, Federica Tombolato diciottesima.

In campo maschile, Tommaso Dotti ferma la sua corsa nei ripescaggi delle semifinali, chiudendo, comunque diciottesimo; Andrea Cassinelli trentottesimo. Sulla distanza dei 1000m., seconda serie, Yuri Confortola, unico azzurro ad essere approdato nei quarti, termina lì la sua corsa con il terzo posto in batteria. Non basta a garantirgli il passaggio del turno: finisce undicesimo nella classifica totale; Davide Viscardi, ventunesimo, rimane fuori dai ripescaggi per le semifinali.

Per la staffetta, questo weekend, rappresentava l’ultima chiamata per il pass Mondiali. Impegnati nella Finale B, Rodigari, Confortola, Dotti e Viscardi eseguono bene il compito battendo Francia, Kazakistan e Gran Bretagna in 7:04.958: peccato che non sia sufficiente per essere in gara a Mosca nella prossima manifestazione iridata.

  

 

 

 

di Luca Reboa


File allegati:
- Risultati

TAG: