Pattinaggio di Figura, ottima Italia ai Mondiali Junior

Si sono chiusi ieri i Mondiali Junior di pattinaggio di figura in Ungheria. Arrivano soddisfazioni anche per l'Italia dalla Fönix Arena di Debrecen: ottimo il sesto posto della coppia di artistico azzurra Bianca Manacorda e Niccolò Macii, mentre anche nella danza Sara Ghislandi e Giona Terzo Ortenzi hanno centrato l'obiettivo della vigilia chiudendo nella top 10 mondiale. Nell'individuale buona tredicesima posizione per Matteo Rizzo mentre Lucrezia Gennaro ha chiuso diciannovesima al femminile.

Eccellente, come detto, la prestazione della coppia Manacorda/Macii nel'artistico: settimi dopo il corto, i due azzurrini hanno recuperato il sesto posto grazie ad un libero valutato 91.96 punti, con 46.25 punti di tecnico e 45.71 punti di components. Migliorato così il primato personale sia nel secondo segmento di gara che nel totale, con 141.76 punti, prima volta in carriera oltre la soglia dei 140. Non era mai accaduto in passato che una coppia di artistico azzurra si piazzasse prima dell’ottava posizione. Bel risultato anche nella danza, dove Sara Ghislandi e Giona Terzo Ortenzi, che con i 78.99 punti di free dance (36.78 punti per il tecnico e 42.21 punti per i components) hanno riscattato i 52.19 punti del cort che li avevano relegati in dodicesima posizione. Rimonta quindi e decimo posto finale con un totale di 131.18 punti.

Nell'individuale Matteo Rizzo, alla terza rassegna iridata junior in carriera, ha chiuso in tredicesima posizione: per trovare una posizione migliore per l'Italia serve tornare al 2003, quando Dario D'Incà fu nono ad Ostrava. Dopo un corto da 66.79 punti, il diciassettenne lombardo è purtroppo incappato in una caduta nel programma libero totalizzando solamente 116.17 punti, diciassettesimo risultato di giornata: l'azzurro è così scivolato dall’undicesima alla tredicesima posizione complessiva, con un totale di 182.96 punti.

Diciannovesima posizione infine per Lucrezia Gennaro, al debutto in una rassegna iridata. Ventitreesima nel corto con 43.74 punti (23.54 di tecnico e 20.20 di components), la quattordicenne azzurra ha poi recuperato realizzando il diciassettesimo punteggio nel secondo segmento di gara, con 81.51 punti, distribuiti su 41.15 punti di tecnico e 41.36 punti per le componenti del programma, più una deduzione di un punto per una caduta. Risultato complessivo per lei di 125.25 punti.

In virtù dei risultati di Debrecen, l’Italia potrà schierare nella prossima edizione dei Mondiali juniores due coppie di artistico e di danza, oltre ad un atleta nelle gare in singolo.


TAG: