Pista Lunga, a Stavanger la Finale di Cdm

Chiusi gli appuntamenti iridati con i Mondiali su Singole Distanze, Sprint e Allround ormai in archivio, la stagione 2016-17 della pista lunga vive tra domani e domenica il suo acuto conclusivo, con la Finale del circuito di Coppa del Mondo di scena a Stavanger, in Norvegia. Al via anche l'Italia del c.t. Maurizio Marchetto, pronta a giocare un ruolo da protagonista in questo prestigioso ed atteso appuntamento. Out per problemi fisici Fabio Francolini, la squadra azzurra può comunque contare su carte importanti in questa rassegna norvegese, con, in prima fila, Francesca Lollobrigida e Andrea Giovannini, senza dimenticare il Team Pursuit.

La pattinatrice romana dell'Aeronautica Militare proverà innanzitutto a difendere il podio nel ranking della Mass Start, specialità in cui si è distinta con ottimi risultati durante tutta la stagione - per lei tre podi di Coppa del Mondo nonché il quarto posto ai Mondiali su Singole Distanze di Gangneung, in Corea del Sud - e per cui ha indirizzato la preparazione in vista di questo importante appuntamento. Lollobrigida che potrebbe anche cimentarsi nei 3000, mentre al maschile i fari sono puntati innanzitutto su Giovannini. Il 23enne pinetano delle Fiamme Gialle Predazzo ha la possibilità di confermare l'attuale secondo posto nella classifica assoluta della Mass Start - benché non sia in assoluto la sua specialità - nonchè la posizione nella top ten dei 5000.

Fondamentale poi l'apporto di Nicola Tumolero (Fiamme Oro Moena) e Michele Malfatti (S.C. Pergine) in ottica Team Pursuit, con l'Italia attualmente al quarto posto e intenzionata a dare l'assalto alla top 3 nonostante un Giappone, al momento terzo, apparso in grande condizione. Ci vorrà un'impresa, ma la squadra azzurra vuole provarci.

Domani grande attenzione per il Team Pursuit e i 5000 maschili, mentre domenica sarà il girono delle Mass Start.


TAG: