Pista Lunga, in Russia l’Italia due volte ai piedi del podio

Si chiudono con altri due quarti posti per gli azzurri i Mondiali su Singole Distanze di Kolomna. In Russia la Nazionale di Maurizio Marchetto, dopo l’impresa sfiorata per un solo centesimo dal Team Pursuit maschile nella giornata di venerdì, centra altri ottimi piazzamenti con gli specialisti della Mass Start. Fabio Francolini e Francesca Lollobrigida, sfortunati, si fermano infatti soltanto a ridosso del podio, a pochi centesimi dalla gloria. Nell’ultima giornata di gare al Kolomna Speed Skating Centre l’Italia chiude così comunque tra gli applausi grazie a tre quarti posti che, uniti ai buoni piazzamenti di Andrea GiovanniniDavid Bosa Nicola Tumolero confermano la crescita del gruppo azzurro e fanno ben sperare per il futuro.

 

Il 29enne canturino Fabio Francolini, reduce da tre podi consecutivi nelle ultime Mass Start di Coppa del Mondo, a Kolomna chiude con 7’19’’35, a 94 centesimi dal terzo posto del francese Alexis Contin. Bene, come detto, anche il secondo azzurro in gara, Nicola Tumolero, che all’esordio in una gara individuale ai Mondiali chiude la sua prova all’11° posto. David Bosa si classifica in 12a posizione nei 500, firmando nel secondo round un 35”04 lontano solo 25 centesimi dal proprio record italiano. Più lontano Nenzi, 22°. Sabato si era invece distinto Andrea Giovannini, decimo nei 5000 con un ottimo 6’23’’32, tempo secondo soltanto al suo primato personale di 6’21’’77 realizzato a Calgary lo scorso 13 novembre.

 

Nella Mass Start femminile Francesca Lollobrigida, un titolo di specialità in Coppa del Mondo nel 2014 e tre podi in carriera, lotta con caparbietà e si impone in quarta posizione. La romana dell’Aeronautica Militare termina al settimo posto nell’ultimo sprint ma ringrazia i punti conquistati nelle volate intermedie che gli valgono un piazzamento di assoluto valore alle spalle delle top3.


TAG: