Pista Lunga, l'Italia ai Mondiali su Singole Distanze

L'attesa è finita. Scattano domani a Gangneung, in Corea del Sud, i Mondiali di pista lunga su singole distanze. Sull'anello del ghiaccio che ospiterà tra dodici mesi i prossimi Giochi Invernali di Pyeonchang 2018, l'Italia del c.t. Marchetto proverà a confermare i grandissimi risultati della prima parte di stagione in un appuntamento prestigioso e ricco di aspettative, alla presenza di tutti i più forti e veloci skater del pianeta. La nazionale azzurra arriva alla sfida con concrete speranze di medaglia e una squadra di otto atleti pronti a dare battaglia: Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), David Bosa (Fiamme Oro Moena), Luca Stefani (Fiamme Oro Moena), Nicola Tumolero (Fiamme Oro Moena), Fabio Francolini (Aeronautica Militare), Davide Ghiotto (Cosmo Noale Ice), Michele Malfatti (S.C. Pergine) e Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare). Tante le carte vincenti nel mazzo azzurro, su tutte la Mass Start e il Team Pursuit.

In campo femminile l'Italia può contare su una specialista eccezionale della Mass Start come Francesca Lollobrigida, autrice finora di una stagione eccezionale con tre podi nella quattro prove di specialità disputate nelle tappe di Coppa del Mondo. Migliorata tecnicamente e soprattutto nella gestione di gara, grazie anche agli intensi e specifici allenamenti in terra olandese, la pattinatrice romana classe '91 a Gangneung può puntare anche a quel primo posto che sarebbe coronamento di un'annata da incorniciare. E molto buone sono le prospettive pure in campo maschile, dove gli azzurri possono contare su due frecce di primo rango: Fabio Francolini, non brillantissimo finora in stagione ma comunque capace di centrare un terzo posto ad Harbin (Cina) e pur sempre vice campione mondiale in carica, e Andrea Giovannini, che senza essere uno specialista ha comunque centrato la vittoria della Mass Start di Astana, in Kazakistan, nella terza tappa di Coppa del Mondo. Pur infatti indirizzato alle distanze più classiche - 1500, 5000 e 10.000 -, dove ha già dimostrato, specie nei 5000, di valere la top ten, il 23enne di Baselga di Pinè ha i colpi e il talento per tentare l'impresa. Poi, come detto, grande attenzione al Team Pursuit maschile, per un terzetto azzurro che dopo aver ripetutamente sfiorato per pochi centesimi il podio nelle prime tre tappe di Coppa del Mondo con quarti e quinti posti un po' amari, ad Hereenveen, in Olanda, nel quarto appuntamento del circuito, ha chiuso terzo sfatando il tabù e con l'intenzione di cancellare ora a Gangneung il ricordo dello scorso anno, quando il podio sfuggì per un solo centesimo. Nomi confermati - Andrea Giovannini, Nicola Tumolero e Michele Malfatti - per una squadra molto giovane (un classe '93 e due '94) che può contare anche sul supporto di Davide Ghiotto, reduce dallo strepitoso doppio oro su 5000 e 10.000 alle Universiadi di Almaty in Kazakistan.

 

Questo il programma delle gare (ora italiana) e la copertura televisiva:

 

Giovedì 9 febbraio

Ore 09.10: 3000 femminili (diretta Rai Sport 1)

Ore 10.35: 5000 maschili (diretta su Rai Sport 1)

 

Venerdì 10 febbraio

Ore 9.30: 500 femminili

Ore 10.00: 500 maschili

Ore 11.00: Team Pursuit femminile

Ore 11.40: Team Pursuit maschile

 

In differita su Rai Sport 1 dalle 15.30 alle 18.30

 

Sabato 11 febbraio

Ore 9.30: 5000 femminile

Ore 10.40: 1000 maschile

Ore 11.35: 1000 femminile

Ore 12.30: 10.000 maschile

 

In differita su Rai Sport 1 dalle 22.45 alle 00.30, e dall'1.30 alle 03.50

 

Domenica 12 febbraio

Ore 10.00: 1500 femminili

Ore 11.05: 1500 maschili

Ore 12.20: Mass Start femminile

Ore 12.40: Mass Start maschile

 

In differita su Rai Sport 1 dalle 13.45 alle 17.00


TAG: