Pista Lunga, la 1ª giornata dei Campionati Italiani

Grande spettacolo e primi verdetti nella giornata d'apertura dei Campionati Italiani di Pista Lunga di scena a Baselga di Piné. Protagonisti assoluti Noemi Bonazza e Luca Zanghellini, vincitori sia dei 500 che dei 1000 in programma oggi e laureatisi così campioni italiani sulle singole distanze, dal momento che l'evento tricolore da quest'anno assegna infatti i titoli anche per ogni gara. I due guidano pertanto la classifica parziale del titolo sprint, mentre sono invece lanciati verso il titolo allround Andrea Giovannini e Francesca Lollobrigida, campioni rispettivamente sui 5000 e sui 3000.

La giovane classe '98 del Circolo Pattinatori Pinè, Noemi Bonazza, già bronzo alle Olimpiadi giovanili di Lillehammer dello scorso febbraio, ha chiuso la sua prova sui 500 in 41"01 precedendo sul traguardo la compagna di squadra Chiara Cristelli, seconda in 41"62, e Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), terza in 41"77. Tempo di 1'22"43 invece per la Bonazza nei 1000, con, alle sue spalle, ancora la Lollobrigida, stavolta seconda in 1'23"18, e Francesca Bettrone (Cosmo Noale Ice), terza in 1'24"39. Da segnalare l'assenza, tra le donne, della campionessa uscente Yvonne Daldossi. Al maschile eccellenti performance di Luca Zanghellini, primo sui 500 in 36"19 davanti all'azzurro delle Fiamme Gialle Predazzo Mirko Nenzi (36"62) e all'altro nazionale delle Fiamme Oro Moena David Bosa (36"81). Cronometro fermato invece dopo 1'14"99 sui 1000 per il classe '94 della Velocisti Ghiaccio Pergine, nuovamente campione stavolta su Jeffrey Rosanelli (Sporting Club Pergine), secondo in 1'15"07, e Andrea Stefani (Sg Roana), terzo in 1'15"09.

Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo) si è invece laureato campione italiano sui 5000 metri in 6'42"52 davanti a Davide Ghiotto (6'42"84/Noale Cosmo Ice) e Nicola Tumolero (6'43"07/Fiamme Oro Moena). Il pinetano classe '93 potrà amministrare un vantaggio di 4”70 prima dei 1500 (terza prova in programma domani) proprio su Tumolero. Al femminile Francesca Lollobrigida si è imposta sui 3000 in 4'24"72 su Gloria Malfatti (4'43"76/Sc Pergine) e Debora Grisenti (4'48"24/Sc Pergine). Prima della terza prova l'atleta romana può contare nella classifica allround su 13”20 di distacco sulla seconda in classifica, Debora Grisenti.

Sul ghiaccio trentino erano oggi presenti anche Sergio Anesi, responsabile federale del pattinaggio velocità e short track, Ippolito Sanfratello, segretario nazionale della Federghiaccio, per un evento che prosegue domani con la seconda giornata al via dalle 10 del mattinocon i 1500, 5000 e 500 femminili, i 1500, 10.000 e 500 maschili.

 


TAG: