SOCHI 2014: Figura corto uomini, in testa il giapponese Hany

Il sogno olimpico di Paul Bonifacio Parkinson si ferma al programma corto della gara individuale maschile di Sochi. All'Iceberg Skating Palace, infatti, l'Azzurro -27esimo su 30 atleti in gara con 56.30- non riesce a passare il taglio della qualificazione al libero: 24 i concorrenti infatti che potevano passare il turno. In testa il giapponese Yuzuru Hanyu con il nuovo record del mondo sul segmento, portato a 101.45, davanti al canadese Patrick Chan con 97.52 e allo spagnolo Javir Fernandez con 86.98. L'oro è ormai una corsa a due, mentre per il bronzo ci sono almeno cinque pretendenti: da Fernandez, ora terzo, fino almeno al kazako Denis Ten, ora nono con 84.06. Il libero è in calendario domani con inizio alle ore 16.00. Evgeny Plushenko -grante atteso di questa gara- non ha partecipato per un infortunio alla schiena durante il riscaldamento pre-gara. Per lui probabile ritiro dall'agonismo.