Serie B, il Caldaro da solo al comando

Si è disputata la 25esima e penultima giornata della stagione regolare della Serie B, 60 minuti che non hanno ancora chiarito come sarà la classifica in vista della griglia playoff e che fanno presagire un ultimo turno coi fuochi d’artificio.

Il Merano si è imposto senza problemi nella trasferta di Como, rimanendo attaccato al treno del secondo posto a un solo punto dalla vetta. La formazione di Max Ansoldi, la cui maglia bianconera numero 16 verrà ritirata prima del prossimo match contro l’Alleghe, infila la nona vittoria consecutiva dopo una partita condotta dall’inizio alla fine. Primo drittel e ospiti avanti 4-0, con le reti di Lombardi, Thaler, Faggioni e Mitterer, quindi nel secondo periodo ancora Thaler, LoPresti e Gruber portano lo score sul 7-0, prima delle definitive marcature di Thaler (tris per lui) e Codebò, che al 47.13 trova il gol della bandiera per il Como che vale l’8 a 1 finale.

La sorpresa di giornata arriva da Chiavenna, dove i padroni di casa superano per 4 a 2 l’Alleghe, trovando il terzo successo di fila e superando il Varese in classifica. Complice la sconfitta del Pergine, le civette riescono comunque a mantenere il sesto posto e, visto il vantaggio di reti fatte negli scontri diretti, inizieranno i playoff con il seed numero 6 non potendo più essere sorpassati dalle linci. Match che nel primo tempo inizia con la fuga del Chiavenna grazie a Gallegioni e Piroso, ma Veggiato a pochi secondi dalla sirena dimezza lo svantaggio. Al 34.10 Canale in short hand da 3-1 per i lombardi, ma al 41.26 Meneghetti riapre tutto per l’Alleghe. Sul 3 a 2 grande lotta ed equilibrio in pista, risolto dalla rete del solito Stricker al 59.40 che vale il 4 a 2 e la conferma della vittoria per i padroni di casa.

A Milano è andato in scena il big match di giornata, coi padroni di casa che hanno raccolto l’ottavo successo di fila battendo il Fiemme e superandolo in classifica, rimanendo agganciati al treno del secondo posto. Questo è stato anche l’anticipo della finale di Coppa Italia, in programma per domani martedì 28 febbraio. Bastano 25 secondi ai rossoblù per colpire, con l’azione personale di Perna che in 1 contro 0 evita Commisso e deposita nella gabbia sguarnita, quindi doppio miracolo di Tura su Nicolao e Delladio, e al 4.51 arriva già il raddoppio del Milano: azione di Petrov e perfetto servizio in diagonale per Migliore, che al volo non sbaglia e fa 2 a 0. Caricati dal vantaggio, i padroni di casa spingono alla grande e all’11.52 arriva anche il tris con la terza linea, grazie alla perfetta deviazione di Mondon Marin davanti alla gabbia sul tiro dall blu di Betti. Nel periodo centrale il gioco si accende e diventa molto fisico, e in 4 contro 3, il Milano cala il poker grazie ad un missile di Petrov dal centro, col disco che bacia entrambi i pali prima di insaccarsi in fondo alla rete. Pochi istanti dopo i padroni di casa hanno una doppia superiorità numerica che viene malamente sprecata, quindi al 39.57 il diagonale di Ciresa toglie lo shutout a Tura e riaccende le speranze trentine. Nel terzo periodo il Milano prova a controllare il gioco, ma al 50.30, in superiorità numerica, è ancora Ciresa a trovare la sassata vincente per il 4 a 2 che riapre definitivamente i giochi. A chiuderli ci pensa un Petrov formato MVP con un diagonale impeccabile dalla sinistra, che al 56.43 batte Commisso e certifica vittoria e sorpasso in classifica dei rossoblù.

Capolista solitario rimane dunque il Caldaro, che grazie a un primo tempo super si impone sulla pista del Pergine. I lucci giocano 20 minuti spettacolari e si portano avanti per 4 a 0, chiudendo praticamente i giochi alla prima sirena. Una doppietta di Pichler (un gol in short hand e uno in superiorità), Scelfo e Alexander Andergassen valgono il 4 a 0 alla prima sirena, in una partita nel quale il Pergine è sembrato troppo nervoso e dunque spesso costretto a giocare in inferiorità. Niente da segnalare nel secondo tempo, mentre nel drittel conclusivo i padroni di casa hanno provato a riaprire i giochi con i gol in successione di De Toni e Valorz, ma la difesa altoatesina non ha concesso più nulla, e al 59.14 è arrivato il definitivo 5 a 2 di Alexander Andergassen. Pergine che dunque non potrà migliorare il suo settimo posto in classifica, Caldaro che si giocherà tutto nel derby con l’Appiano per la vetta della tabella.

L’Ora, sicuro di iniziare i playoff all’ottavo posto, ha superato per 2 a 0 il Feltre in un match con poche emozioni. Padroni di casa sempre in controllo ma che riescono a sbloccare il punteggio solo al 25.27 con Tscholl, quindi al 46.04 è arrivato il raddoppio trovato da Marian Zelger. Shut out per Giovannelli, che ha bloccato tutti e 14 i tiri in porta dei feltrini.

La prima squadra a chiudere la sua stagione, visto il riposo previsto per la prossima giornata, è stata il Varese, che non ha potuto salutare al meglio il suo pubblico, venendo demolito dall’Appiano. I 60 tiri rivolti verso la porta di Tesini dicono tutto di un match nel quale i pirati non hanno fatto nessuno sconto ai mastini, anche se per lunghi minuti i gialloneri sono riusciti a tenere il conto in equilibrio. Questo fino al 18.56, quando Waldner ha trovato l’1 a 0 altoatesino, mentre un netto parziale di 4 a 0 nel secondo tempo ha praticamente chiuso i giochi: in gol ancora Waldner (2), Roggl e Raffeiner, mentre nel terzo drittel Tobias Ebner e Critelli hanno ingrassato il punteggio fino al 7 a 0 finale che consente all’Appiano di rimanere al secondo posto in classifica.

Il turno di riposo è stato rispettato dal Renon B.

 

Serie B - Stagione Regolare - 25esima giornata - 26 febbraio 

HOCKEY COMO - HC MERANO PIRCHER 1:8 (0:4; 0:3; 1:1)
Marcatori: 05:22 (0:1) (ES) Christian Lombardi (Kevin Gruber); 07:31 (0:2) (ES) Sebastian Thaler; 15:07 (0:3) (ES) Flavio Faggioni; 18:16 (0:4) (ES) Thomas Mitterer (Manuel Lo Presti, Lars Pontus Moren); 21:38 (0:5) (ES) Sebastian Thaler (Flavio Faggioni); 27:14 (0:6) (PP1) Manuel Lo Presti; 32:30 (0:7) (ES) Kevin Gruber (Flavio Faggioni); 40:53 (0:8) (PP2) Sebastian Thaler (Lars Pontus Moren); 47:13 (1:8) (PP1) Riccardo Codebò (Lorenzo Marcati, René Vallazza);

HC CHIAVENNA - ALLEGHE HOCKEY 4:2 (2:1; 1:0; 1:1)
Marcatori: 03:04 (1:0) (PP1) Edoardo Gallegioni (Davide Maraffio); 12:12 (2:0)(ES) Alessio Piroso (Edoardo Gallegioni); 19:26 (2:1) (ES) Daniele Veggiato (Alberto Fontanive); 34:10 (3:1) (SH1) Pietro Canale (Alessio Piroso); 41:26 (3:2) (ES) Patrik Meneghetti (Davide Testori); 59:40 (4:2) David Stricker (Pietro Canale);

HOCKEY MILANO ROSSOBLU - HC NUOVO FIEMME 5:2 (3:0; 1:1; 1:1)
Marcatori: 00:25 (1:0) (ES) Domenico Perna (Andrea Schina, Andrea Vanetti); 04:51 (2:0) (ES) Tommaso Migliore (Aleksandr Petrov, Marco Pozzi); 11:52 (3:0)(ES) Matteo Mondon Marin (Federico Betti); 34:24 (4:0) (PP1) Aleksandr Petrov (Marcello Borghi, Andrea Schina); 39:57 (4:1) (ES) Michele Ciresa (Paolo Nicolao, Rudi Locatin); 50:30 (4:2) (PP1) Michele Ciresa (Marco Demattio, Rudi Locatin); 56:43 (5:2) (ES) Aleksandr Petrov (Tommaso Migliore, Marco Pozzi);

HOCKEY PERGINE SAPIENS - SV CALDARO/KALTERN ROTHOBLASS 2:5 (0:4; 0:0; 2:1)
Marcatori: 05:12 (0:1) (SH1) Thomas Pichler (Emanuel Scelfo); 09:08 (0:2) (ES) Emanuel Scelfo; 13:28 (0:3) (PP2) Thomas Pichler (Patrick Gius, Emanuel Scelfo); 15:59 (0:4) (PP2) Alexander Andergassen (Emanuel Scelfo); 43:43 (1:4) (ES) Lino De Toni (Davide Rodeghiero, Davide Xamin); 45:18 (2:4) (ES) Francesco Valorz (Andrea Meneghini); 59:14 (2:5) (SH1) Alexander Andergassen;

AURORA FROGS - HC FELTREGHIACCIO 2:0 (0:0; 1:0; 1:0)
Marcatori: 25:27 (1:0) (ES) Manuel Tschöll; 46:04 (2:0) (ES) Marian Zelger (Peter Stimpfl, Manuel Tschöll);

HC MASTINI VARESE - HC EPPAN/APPIANO PIRATES ROI TEAM 0:7 (0:1; 0:4; 0:2)
Marcatori: 18:56 (0:1)(ES) Jan Waldner (Fabian Spitaler, Tobias Ebner); 22:01 (0:2) (ES) Lorenz Röggl (Tobias Ebner, Matthias Eisenstecken); 26:01 (0:3) (ES) Jan Waldner (Tobias Ebner, Lorenz Röggl); 36:02 (0:4) (PP1) Robert Raffeiner (Jan Waldner, Matthias Eisenstecken); 37:45 (0:5) (ES) Jan Waldner (Lorenz Röggl, Tobias Ebner); 42:50 (0:6) (PP2) Tobias Ebner (Lorenz Röggl, Matthias Eisenstecken); 43:35 (0:7) (PP1) Simone Critelli (Hannes Pichler, Philipp Jaitner);

 Classifica - Serie B 

REGULAR SEASON
1 SV Kaltern Caldaro rothoblaas   23 17 0 1 0 0 1 4 101 38 63 54
2 HC Eppan Appiano   23 17 0 0 0 1 1 4 105 44 61 53
3 Milano Rossoblu   23 16 1 1 0 0 1 4 127 50 77 53
4 HC Merano Pircher   23 16 1 1 0 0 1 4 97 49 48 53
5 HC Nuovo Fiemme 97   23 17 0 0 0 0 0 6 91 54 37 51
6 Alleghe Hockey   23 13 0 0 0 1 0 9 89 68 21 40
7 Hockey Pergine Sapiens   23 11 1 1 0 0 0 10 70 61 9 37
8 ASC Auer Ora   23 9 1 1 0 1 0 11 66 71 -5 32
9 Hockey Como   23 5 2 0 0 0 0 16 66 126 -60 19
10 Rittner Buam B   23 3 0 3 0 2 2 13 51 73 -22 19
11 HC Chiavenna   23 6 0 0 0 0 0 17 50 124 -74 18
12 HC Varese   24 5 0 0 0 0 2 17 46 102 -56 17
13 HC Feltreghiaccio   23 1 0 0 0 1 0 21 22 121 -99 4

Foto di Carola Semino 


TAG: Serie A