Serie B - il programma del 21° turno

Il weekend mette in tavola il 21esimo turno di Serie B, l’ennesimo capitolo per provare a definire una classifica tutt’altro che chiara in vista dei playoff. Ad aprire il turno sarà il Caldaro, che sabato alle 20.00 riceve l’Alleghe: dopo la vittoria contro il Fiemme, i lucci mordono il primo posto in tabella, e dunque sanno di non poter sbagliare l’appuntamento casalingo per non rischiare il sorpasso da parte dell’Appiano. Nonostante la sconfitta in Coppa Italia contro i pirati, gli altoatesini hanno ormai fatto vedere di essere squadra estremamente quadrata e capace di annichilire gli avversari, forti di un’ottima difesa e di un attacco che col passare dei mesi ha trovato sempre più condizione. Non sarà dunque facile per l’Alleghe strappare punti nella Bassa Atesina. Le civette sono reduci dal turno di riposo dello scorso weekend, ma nell’ultimo periodo hanno faticato troppo, raccogliendo solo due vittorie in sette partite. Servirà dunque provare a cambiare marcia per rilanciarsi in vista del finale di stagione, e una vittoria a Caldaro darebbe enorme morale in casa veneta.

Domenica alle 17.00 si parte con Renon B contro Varese, con i padroni di casa vogliono il successo per allungare proprio sui diretti rivali, battuti per 3 a 2 ai tiri di rigore nella gara di andata. I giovani Rittner Buam arrivano da due sconfitte contro Fiemme e Milano, squadre non alla loro portata, e ora l’arrivo dei gialloneri riapre le porte della convinzione, visto che comunque contro le squadre sulla carta simili questo Renon ha sempre fatto molto bene, puntando sul suo attacco più che discreto e sulla vena del goalie Hannes Treibenreif. In casa varesina invece l’euforia per l’incredibile successo sul Fiemme è stata smorzata dal duro 8 a 0 subito ad Ora. Non sarà facile strappare punti alla Ritten Arena, ma se i mastini vogliono provare ad agganciare l’ottavo posto questa è la migliore occasione, e andranno sicuramente a caccia del colpaccio.

Alle 18.30 l’Appiano riceve il Chiavenna, in un match che sulla carta è totalmente sbilanciato in favore dei pirati. Uno dei migliori attacchi del campionato contro la peggior difesa (al pari del Feltre), con gli altoatesini che hanno l’obbligo del successo pieno per non mollare la zona alta della classifica, mentre il Chiavenna langue al penultimo posto in classifica con pochissime speranze di agganciare i playoff. I pirati inoltre hanno strapazzato il Caldaro a domicilio in Coppa Italia, dimostrando di essersi dimenticati della sconfitta di Pergine, mentre il Chiavenna arriva all’appuntamento dopo quattro sconfitte casalinghe consecutive, difficile dunque puntare su un successo lombardo.

La capolista Fiemme, reduce da due sconfitte di fila, prova a ripartire ospitando l’Ora domenica alle 18.30. Complice anche  il fatto di avere una partita in più, i trentini non possono assolutamente sbagliare, altrimenti dovrebbero dire addio alle speranze di primo posto. Per questo i ragazzi di coach Armando Chelodi dovranno aggredire l’avversario sin dall’inizio, mettendo in pista tutta l’esperienza e le qualità mostrate sinora, per prendersi i tre punti e interrompere la striscia negativa. Grazie agli ultimi successi l’Ora sembra essersi garantita l’ottavo posto per accedere ai playoff, e ora sembra essere in un limbo tra i sei punti che la dividono dall’Alleghe e gli 11 che la distanziano dalle rivali alle spalle. I Frogs, sconfitti a Merano in Coppa Italia, potranno dunque giocare con la mente un po’ più libera, alla ricerca di un colpaccio che avrebbe dell’incredibile ma che stando al roster altoatesino non è così impossibile.

Sempre domenica, ma alle 18.45 il Como ospita il Feltre, match che dunque mette in palio punti importanti per la coda della classifica. All’andata i lariani vinsero al supplementare per 3 a 2, permettendo ai veneti di conquistarsi l’unico punto che sinora hanno in classifica. Dopo quattro nette sconfitte consecutive, i comaschi vogliono prendersi la posta piena, puntando sul loro attacco che comunque ha sinora raccolto ottimi risultati (ben 54 gol fatti) trascinato dal duo Formentini-Ambrosoli. In casa feltrina ormai la stagione sembra essere andata, ma si vorrà sempre provare a sorprendere gli avversari in ogni occasione, e chissà che questa non possa essere quella buona per guadagnare altri punti in classifica.

Per arrivare al big match di giornata bisognerà aspettare domenica alle 19.00, quando a Pergine le linci ospiteranno il Merano, nell’ultimo di sei match casalinghi consecutivi di campionato. I trentini sono reduci da sette vittorie consecutive, di cui l’ultima contro l’Appiano, e hanno rilanciato alla grande la loro classifica: questo duello contro il Merano, che li precede di cinque punti in classifica, può dunque considerarsi la partita della stagione in casa Pergine. Vincendo infatti ci sarebbe la possibilità di puntare proprio ai diretti rivali, dunque è lecito attendersi una prestazione infuocata da parte dei ragazzi di coach Armani. In questo periodo però il Merano è avversario estremamente scomodo, viste le undici vittorie nelle ultime tredici partite. I bianconeri hanno completato la rincorsa al Milano ma vogliono di più, cercando un disperato assalto al terzetto di testa: per farlo però serve espugnare il difficile ghiaccio perginese, ma i numeri e le potenzialità sicuramente non mancano alla formazione diretta da Max Ansoldi.

Il turno di riposo toccherà al Milano Rossoblù.

sab 21/01/2017 (20:00) SV Kaltern Caldaro rothoblaas -Alleghe Hockey    
dom 22/01/2017 17:00 Rittner Buam B- HC Varese    
dom 22/01/2017 18:30 HC Eppan Appiano - HC Chiavenna    
dom 22/01/2017 18:30 HC Nuovo Fiemme 97 - ASC Auer Ora    
dom 22/01/2017 18:45 Hockey Como - HC Feltreghiaccio    
dom 22/01/2017 19:00 Hockey Pergine Sapiens - HC Merano Pircher
 
Foto di Sarah Mitterer 
 

TAG: Serie B