Short Track, parte la stagione di Coppa del Mondo

E' finito il conto alla rovescia per l'inizio ufficiale della stagione di short track. Nel week-end si apre infatti in Canada la prima tappa di Coppa del Mondo sul ghiaccio di Calgary, dove da domani si daranno battaglia 186 pattinatori provenienti da 33 diversi paesi. Ai nastri di partenza anche l'Italia di coach Kenan Gouadec, con undici atleti al via tra uomini e donne. Domani giornata dedicata alle batterie di qualificazione, mentre sabato e domenica in programma le semifinali e le finali con la peculiarità della doppia finale sui 500 metri, la distanza designata in questa prima tappa stagionale.

Al femminile fari puntati sulla star azzurra Arianna Fontana, che dopo il rientro a inizio 2016 è pronta e motivata per affrontare al meglio fin da subito il biennio che porterà alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018. Già capace in carriera di conquistare cinque medaglie olimpiche e quattordici mondiali (staffette comprese), la pattinatrice valtellinese ha mostrato un ottimo stato di forma alla KNSB Invitation Cup di un mese fa in Olanda. Alle sue spalle Lucia Peretti, bronzo olimpico e con due medaglie iridate in staffetta, a caccia di piazzamenti sulle distanze più lunghe, e un'altra grande protagonista della staffetta azzurra, Elena Viviani, che proverà a migliorare il suo score individuale. A completare la squadra femminile Cecilia Maffei, Arianna Valcepina e la classe '92 Cinthya Mascitto - quest'ultima all'esordio in Coppa del Mondo.

Tra gli uomini l'Italia, ancor priva di Youri Confortola alle prese con il recupero dal brutto infortunio a tibia e perone della scorsa stagione, punta su un gruppo di ottimi atleti apparsi in crescita negli ultimi mesi e ora chiamati alla consacrazione definitiva. Grande attenzione in particolar modo per Tommaso Dotti e Davide Viscardi, con possibilità soprattutto sui 1000 e 1500 e già capaci in passato di piazzarsi nelle finali di Coppa del Mondo. Altri tre gli azzurri convocati: il 35enne Nicola Rodigari, il più esperto del gruppo, il classe '93 Andrea Cassinelli, e il giovane classe '96 Mattia Antonioli, al debutto assoluto in Coppa del Mondo.

Questo il commento di coach Kenan Gouadec alla vigilia di gare: "Arriviamo bene a questo appuntamento con la squadra che, rispetto allo scorso anno, è in uno stato di forma decisamente migliore. Non è facile stabilire già gli obiettivi all'esordio stagionale senza aver visto sul ghiaccio gli avversari e una pista veloce come quella di Calgary spariglia ancor di più le carte, ma resto convinto che dobbiamo lottare per arrivare in finale con le staffette e migliorare individualmente. Singolarmente Arianna Fontana deve puntare al podio mentre Lucia Peretti può aspirare alla finale nei 1500; per gli uomini vedo come obiettivo almeno le semifinali. Sono certo che sarà un week-end davvero interessante".


TAG: