Short Track, presentati a Torino i Campionati Europei 2017

Meno tre. Mancano ormai pochissimi giorni al via dei Campionati Europei di short track in programma questo week-end a Torino, dal 13 al 15 gennaio. Il Palavela e tutta la città sono già pronti ad accogliere i migliori pattinatori del Vecchio Continente per un evento che promette spettacolo, adrenalina e grandi emozioni. Questa mattina è scattata la lunga volata che ci porterà a questo prestigioso appuntamento con la conferenza stampa di inaugurazione della rassegna continentale, tenutasi nella Sala Colonne di Palazzo Civico, nel pieno centro del capoluogo piemontese. A fare gli onori di casa è stato l’assessore comunale, Roberto Finardi: «Siamo onorati di rinverdire questa vocazione sportiva di Torino, soprattutto negli sport invernali, anche grazie all’eredità dell’Olimpiade del 2006. Ci fa grandissimo piacere avere qui gli amici della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e ci riempie di gioia utilizzare il più possibile gli impianti dei Giochi. Mi auguro che questa manifestazione ci regali tante emozioni e do il benvenuto agli atleti da parte della città e della sindaca Chiara Appendino».

La parola è passata poi a Sergio Anesi, responsabile del Settore Velocità e membro della Giunta Nazionale del Coni: «Vengo da un’altra esperienza europea, la rassegna continentale di pista lunga in Olanda dove l’Italia ha ben figurato ed è riuscita a posizionarsi nelle migliori posizioni del ranking europeo. Ci auguriamo che Torino porti bene anche questa volta alla nostra Nazionale e ringrazio, a nome della Federazione, il Comune di Torino, il Comitato organizzatore della Velocisti Ghiaccio Torino e i tantissimi volontari che ci supporteranno. Tornare al Palavela è un po’ ritornare a vivere le emozioni olimpiche e sappiamo di poter contare su di una città che gli eventi li sa organizzare bene e che è un punto di riferimento per lo sport in generale italiano e internazionale. Per questa ragione, oltre a portare i saluti del nostro presidente della Federghiaccio nazionale Andrea Gios, aggiungo anche quelli del numero uno dell’Isu Jan Dijkema e quelli del presidente del Coni, Giovanni Malagò».

Le lame dei migliori interpreti della disciplina torneranno a scivolare sul ghiaccio del palazzetto di Torino 2006, che non ospitava una manifestazione internazionale di short track dal 2007, quando fu teatro prima dell'Universiade (gennaio) e poi di una tappa di Coppa del Mondo (novembre). Venerdì 13 gennaio si comincerà con le batterie delle tre distanze individuali (500, 1000, 1500), sabato 14 si disputeranno le finali dei 500 e dei 1500 metri. Domenica 15, sarà la volta delle finali dei 1000, seguite dalle Superfinali sui 3000 metri che assegneranno i titoli assoluti individuali e, in chiusura, dalle staffette che, invece, assegneranno le medaglie a squadre. A questo link è possibile consultare il programma nel dettaglio: http://www.torino2017.com/program/

La nazionale azzurra è già arrivata in città e si è allenata al Palavela nel pomeriggio di ieri e nella mattinata odierna, prima di presenziare alla conferenza stampa. «È un piacere per noi gareggiare in Italia e pattinare in casa aiuta sempre la nostra squadra a spingere per dare quel qualcosa in più - ha dichiarato il c.t. azzurro Gouadec -. Già nel novembre del 2013, Torino ci ha portato fortuna per le qualifiche olimpiche. Questo è un appuntamento importante e speriamo che ci sia tanto pubblico a sostenerci per raggiungere grandi risultati».

L'accesso al Palavela sarà completamente gratuito e la Fisg (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio) ha promosso l'evento nelle scuole torinesi con una madrina d'eccezione quale Arianna Fontana: i ragazzi di elementari, medie e superiori popoleranno le tribune del palazzetto torinese nella giornata di venerdì per sospingere i pattinatori azzurri verso nuovi successi. I partner della Fisg in questo evento saranno la Suzuki, che metterà i propri mezzi a disposizione dell’organizzazione, la Gazzetta dello Sport (official media partner), Radio Veronica One (official radio), e Impakt, con i nuovi materassi che garantiranno la sicurezza e l'incolumità degli atleti in gara, mentre l’assistenza medica sarà assicurata dall’Istituto di Medicina dello Sport di Torino e quella fisioterapica da Fisio&Lab. Sarà possibile essere aggiornati in tempo reale sull’evento sul nostro sito o sulle nostre pagine Social ufficiali.

Photo Credit: Francesco A. Armillotta


TAG: