Short Track, sfortunate le staffette ma la grinta non manca

Si ferma alle semifinali la corsa delle staffette azzurre ai Mondiali di short track di scena a Seoul. Dopo due successi consecutivi nelle ultime due tappe di Coppa del Mondo a Dresda e Dordrecht, il quartetto italiano al femminile formato da Fontana, Viviani, Maffei e Peretti ha chiuso la sua gara al quarto posto dietro a Corea del Sud, Russia e Giappone, a causa di una sfortunata caduta di Cecilia Maffei che scivola su un picchetto lasciato per sbaglio sulla traccia. Nell’altra semifinale sono state Cina e Canada a conquistare l’accesso alla finale. Poca fortuna anche tra gli uomini con la staffetta maschile composta da Cassinelli, Dotti, Rodigari e Viscardi - priva di Yuri Confortola (infortunato a tibia e perone) - eliminata dopo aver terminato il turno di semifinale in terza posizione dopo una bellissima gara, davanti all’Olanda ma alle spalle di Corea del Sud e Cina. Pass per la finale conquistato anche da Canada e Ungheria

Nell’individuale ottima prova di Lucia Peretti che sfiora la finale A dei 500 per poi chiudere sesta in quella B (13esima nella classifica complessiva), mentre Arianna Valcepina si è classificata terza nei quarti di finale dei 500 (12esima nel ranking finale) riuscendo solo a sfiorare l’accesso alle semifinali. 

Domani Lucia Peretti e Davide Viscardi disputaranno le semifinali dei 1000 e ritorneranno in pista le staffette per le finali B.


TAG: