Sky Alps HL, Il Renon vince Gara 4 ad Asiago all'overtime

Sabato sera i Rittner Buam si sono portati in vantaggio nella serie di finale della Sky Alps Hockey League per 3:1 nella serie. I Campioni d'Italia in carica hanno guadagnato la prima vittoria in trasferta (per 4:3) nella serie di finale sulla pista della Migross Supermercati Asiago Hockey. La partita è stata decisa da Thomas Spinell all'overtime per una grande serata dell'attaccante del Renon che ha segnato complessivamente tre reti. I "Buam" hanno la prima chance di conquistare il titolo sul ghiaccio di casa della Ritten Arena lunedì in occasione di Gara 5.

 

Le due squadre iniziano su ritmi molto decisi, con il Renon che mette subito pressione nel terzo avversario anche se la prima vera occasione è per Kris Kolanos, che dopo poco più di due minuti di gioco arriva tardi per toccare un disco ben servito da Giulio Scandella. Proprio Scandella, spostato in prima linea, è la novità della serata nell'assetto dei blocchi offensivi per l'Asiago, mentre coach Lehtonen conferma le solite quattro linee che girano costantemente anche questa sera all'Odegar. Al 6' il Renon trova la difesa avversaria scoperta, con Alex Frei che in contropiede cerca il tocco al volo angolato ma il suo disco scivola a lato rispetto al palo di Frederic Cloutier. Un minuto dopo l'azione si ripete, contropiede Renon, difesa asiaghese in affanno, con Ivan Tauferer che cerca il rimbalzo di Cloutier su cui ribadisce prontissimo in rete un puntuale Thomas Spinell per il vantaggio ospite. Passano i minuti e i veneti cominciano a crescere per velocità ed esecuzione, guadagnano una superiorità (Hofer in panca puniti) e trovano poi il pareggio con un tocco sotto misura di Scandella su una corta respinta di Patrick Killeen dopo un tiro secco di Kolanos. Il Renon però non si scompone, continua la sua azione ed un minuto dopo il pareggio Tommaso Traversa si ferma e serve alla grande Thomas Spinell che deve solo mettere il disco alle spalle di Cloutier. Nei due minuti e mezzo restanti della prima frazione l'Asiago torna a mettere pressione verso la porta del Renon, andando a riposo sotto nel punteggio per 2-1 ma con la possibilità iniziare il periodo centrale con l'uomo in più sul ghiaccio per due minuti combinati a Fabian Ebner in chiusura di tempo. Nel secondo periodo l'intensità della manovra sembra calare leggermente, anche se è sempre il Renon a sembrare più a proprio agio anche se intorno al 24’ l’Asiago sfiora il pareggio sull'asse Kolanos-Nigro. Le due squadre pattinano con continuità, con i padroni di casa che costruiscono ancora un paio di pericoli verso la gabbia avversaria con un tiro di Casetti ed un tentativo di Scandella. Il pareggio arriva comunque a cinque minuti dalla fine del periodo centrale, con un tiro di Josè Magnabosco dalla blu che sembra andare fuori ma Killeen cerca l'intervento toccando il disco con la stecca quanto basta perché questo finisca clamorosamente in rete per un grande errore dell'estremo ospite. Ci pensa poi Sprutks a scuotere i suoi, con uno slalom che la difesa veneta fatica contenere allontanando poi il disco per evitare guai più pericolosi. Ultimi minuti del periodo in cui l'Asiago cerca di giocare con un certo ordine, senza scoprirsi e cercando di fare meno forzature possibili, con un tiro pericoloso dalla distanza di Long che sfiora l'incrocio dopo essere passato in mezzo al traffico. Il Renon si difende bene e chiama Cloutier al miracolo nei secondi finali su una deviazione di Traversa, con le squadre che vanno al secondo riposo sul 2-2. Terzo periodo che torna a giocarsi con una certa intensità per le due squadre, con Scandella prima e Sprutks poi a costruire le occasioni più pericolose. Una discesa di Thomas Spinell chiama alla parata Cloutier su un tiro angolato che poi l'estremo asiaghese allontana, con l'Asiago che poi cerca di controllare rilanciando l'azione con Long e Dan Sullivan. All'ottavo il Renon avrebbe due occasioni per tornare avanti su due contropiedi concessi dalla difesa vicentina, ma Cloutier salva la baracca in ambedue le occasioni con due provvidenziali interventi. Poi è Kolanos che tira fuori un gioco di prestigio liberandosi di un difensore e freddando Killeen (non esente da colpe nell'occasione) con un disco che finisce sotto l’incrocio. Ma è Janis Sprutks a mettere in rete il disco che vale il 3-3 su un grande passaggio di Spinell che taglia fuori la solita difesa distratta degli stellati di questa sera. Pericolo ancora per Cloutier con un tocco di Alex Frei davanti allo slot che il goalie è costretto ad allontanare in tuffo. L'Asiago inizia meglio il supplementare e dopo un minuto e mezzo Dal Sasso prova la conclusione di polso e poco dopo Scandella chiama all'allungo di gambale Killeen rilanciando poi l'azione dei compagni. Dopo un'azione prolungata dei gemelli Ahlstrom la gara torna su livelli di sostanziale equilibrio, con le due squadre che girano costantemente a 3 blocchi sul ghiaccio. Poi il sussulto decisivo arriva al 66'14 dell'overtime, con Traversa che controlla un disco cercando la conclusione sporca parata da Cloutier ma sulla respinta arriva Thomas Spinell che per la terza volta nella serata piazza il disco in rete anche se questa volta è quello decisivo per la vittoria del Renon. I campioni d'Italia vincono all'Odegar e avranno così in Gara 5 con l'opportunità per chiudere la Serie giocando sul ghiaccio amico della Ritten Arena lunedì in quel di Collalbo.

Sky Alps Hockey League, 4th final game (best of seven):
Sat, 08.04.2017: Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 (3) – Rittner Buam (1) 3:4 OT (1:2; 1:0; 1:1; 0:1)
Referees: BULOVEC, WIDMANN, Basso, Krausz.
Goals Asiago: 1:1 Scandella (15./Kolanos-Nigro); 2:2 Magnabosco (35./Miglioranzi); 3:2 Kolanos (51./SH1/Nigro)
Goals Rittner Buam: 0:1 T.Spinell (6./I.Tauferer/Sprukts); 1:2 T.Spinell (17./Traversa-Tudin); 3:3 Sprukts (53./PP1/Tudin-T.Spinell); T.Spinell (66./Traversa); 
Standing Best-of-seven-series, RIT – ASH: 3:1
 
Foto di David S. Wassagruba 

TAG: Serie A