Sky Alps HL, Renon 1° al Master Round, Cortina ai playoff

La Sportivi Ghiaccio Cortina si è qualificata giovedì per i playoff della Sky Alps Hockey League come settimo team. I Rittner Buam conquistano il primo posto nel Master Round dopo aver vinto per 4:3 nel finale la sfida a Brunico contro i Lupi della Val Pusteria. La Supermercati Migross Asiago raggiunge il 2° posto del Master Round dopo la netta vittoria contro Jesenice. Sabato finisce la seconda fase. Manca da definire l'ottava ed ultima qualificata per i playoff nella sfida diretta tra Egna e Vipiteno e la classifica finale del Master Round. 
 


HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:4
Derby di alta classifica a Brunico tra i Lupi della Val Pusteria ed i Rittner Buam: in palio il 1° posto del Master Round. La squadra di casa deve rinunciare a tre giocatori: Thomas Erlacher, Shayne Wiebe e Corey Pritz. L’inizio della gara è totalmente a favore degli ospiti che fanno vedere le loro qualità. Dopo cinque minuti di gioco azione davanti porta: Markus Spinell porta in vantaggio gli ospiti con un tiro da distanza ravvicinata. Dopo un minuto abbondante il Renon raddoppia con un goal simile al primo. L’autore del goal è Tommaso Traversa. Il Brunico cerca di riprendersi nella seconda metà del periodo ma riesce a giocare solo alla pari contro i forti avversari. Nel secondo tempo cambia l’andamento della gara. Il Val Pusteria gioca molto meglio. Maximilian Lancsar fa tutto da solo e dimezza lo svantaggio dopo un minuto di gioco. Poi tre minuti più tardi c’è il goal del pareggio di Raphael Andergassen. Il goal è stato convalidato dopo visione istant-replay per un bastone alto. Nel finale di tempo prima Dan Tudin sbaglia una prima occasione, poi lo stesso attaccante del Renon segna il vantaggio con cui si chiude il primo tempo (2:3). Nel terzo tempo il derby è molto combattuto. Il Val Pusteria pareggia dopo metà tempo in powerplay con un tiro al volo di Raphael Andergassen. Ma l’ultimo flash della partita è il contropiede vincente di Markus Spinell quando manca un minuto alla fine del terzo tempo. Il Renon vince per 4:3 e conquista il 1° posto del Master Round ed il primo diritto di scelta dell’avversario ai playoff.
 
Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice 7:2
Parte bene l'Asiago che può disporre subito di due powerplay. Nel secondo powerplay un disco lanciato di un difensore sloveno finisce sul pattino di Michele Stevan e successivamente in porta per l'1-0. Cresce poi lo Jesenice, l'Asiago soffre ma Frederic Cloutier con due miracoli salva il risultato. All'ennesima occasione per gli sloveni Kak Ankerst riesce a battere Cloutier per il pareggio. Alla fine la squadra di casa torna in vantaggio per una disattenzione difensiva dello Jesenice. Krys Kolanos segna il vantaggio dopo assist di Colin Long e davanti a Zan Us non sbaglia. Secondo tempo più equilibrato, con occasioni da entrambe le parti. Lo Jesenice pareggia subito con uno slap di Berlisk. Il 3-2 lo sigla Anthony Nigro dopo assist di Kolanos, battendo Us tra i gambali. Poco dopo Kolanos mette la firma sul 4-2. A tre minuti dalla fine rigore fischiato all'Asiago, ci prova Kolanos ma Us ma è bravo a coprire lo specchio. Nel terzo tempo l’Asiago incrementa il suo vantaggio con Magnabosco, Nigro e Long nei primi 10 minuti di gioco. L’Asiago vince per 7:2 e trova il secondo posto nella classifica del Master Round.
 
HC Fassa Falcons – HC Gherdeina Valgardena.it 3:5
Derby ladino ad Alba di Canazei tra due squadre che non hanno più nessuna chance di andare ai playoff. Inizio subito di partita con due goal. Devin Di Diomete porta i padroni di casa in vantaggio in inferiorità ma Benjamin Kostner pareggia poco dopo. Poi il Gherdeina si porta all’attacco e non riesce a trovare il goal del vantaggio nonostante tantissimi tiri verso la porta di Gianni Scola. Nella ripresa la partita è più equilibrata. Il Gherdeina sbaglia un rigore. Ma a metà partita Josef Straka porta in vantaggio gli ospiti. Due minuti più tardi il Gherdeina avanza con Derek Eastman in poweplay. Nel terzo tempo Cesare Sottsas accorcia le distanze in apertura mentre Ivan Demetz segna per gli ospiti in inferiorità. Il Fassa non si arrende e nel finale trova la terza rete di Mark Trottner. Poi il goal finale è di Josef Straka che realizza a porta vuota. Il Gherdeina vince per 5:3. Per il Fassa è stata l’ultima gara della stagione. A fine partita festa sul ghiaccio e raccolta fondi per la città di Amatrice colpita dal terremoto durante l’estate.
 
S.G. Cortina Hafro – Red Bull Hockey Juniors 4:3 OT
Inizio difficile per il Cortina che forse sente l'importanza della posta in gioco e non riesce ad esprimersi per il meglio, incappando anzi in 4 penalità nei primi sei minuti di gioco che costringono i padroni di casa a continue inferiorità ed a subire la rete dell'1-0 salisburghese da parte di Lukas Kainz. Poco dopo DeFilippo evita il raddoppio su un tiro a colpo sicuro. La difesa dei padroni di casa appare un po' leggera negli interventi ed anche il gioco offensivo stenta a svilupparsi nella maniera migliore. La squadra italiana si riorganizza specie in difesa, e al 16' ci vuole l'istant replay per il pareggio del Cortina di Zach Torquato in inferiorità. Nel finale di tempo si continua a vedere poco hockey e molto nervosismo, ma a 51'' dalla prima sirena un errore di Rizzo permette a Dario Winkler di riportare in vantaggio gli austriaci. Si va così a riposo sul 2-1 per i Red Bulls. Secondo periodo che vede i Red Bulls passare subito sul 3-1 andando a segno con Florian Baltram che fredda un incolpevole DeFilippo. Il Cortina sembra stanco e non riesce ad organizzare un attacco di qualità, ma con il passare del tempo trova fiducia e coraggio, dimezzando in superiorità numerica ancora con Torquato che firma il 2-3 ampezzano. Il Cortina ci crede ma sembra non avere le forze mentali e fisiche necessarie per spingere in modo deciso e così nel finale spreca qualcosa incappando a ridosso della seconda pausa in una nuova inferiorità. Il Cortina comincia meglio il terzo parziale e dopo 4 minuti prima colpisce l'incrocio con DeBiasio e dopo che lo stesso terzino prova l'azione personale nel traffico, trova la rete del pareggio su un tocco in mischia di Andrea Moser. Il pareggio rilancia i padroni di casa che cambiano ritmo e cominciano a fare più gioco e ad avere occasioni rispetto ai primi due tempi, senza però trovare la segnatura del vantaggio dopo una superiorità numerica a favore che andava sfruttata meglio specie con le iniziative di Ciccarello in zona offensiva. Il Cortina riesce così a resistere agli assalti avversari e trova il pareggio alla fine dei tre tempi che vale il passaggio dei playoff. Jordan Ciccarello segna il goal partita all’overtime. Il Cortina vince 4:3 e vola ai playoff. I Red Bulls sono eliminati.
 
SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan - EK Zeller Eisbären 4:1
Sfida molto importante a Vipiteno verso la corsa playoff. La squadra che vince rimane in corsa per i playoff. I Broncos sfidano lo Zell am See. L’inizio di partita è molto combattuto con due squadre che giocano più in difesa che in attacco. Poi con il passare dei minuti iniziano anche i tiri pericolosi. L’occasione più chiara del primo tempo è il palo di Jan Polata per gli ospiti. Il Vipiteno, invece, non è preciso davanti alla porta. Il primo tempo finisce senza reti. Nel secondo tempo gli Orsi Polari vanno in vantaggio con Tobias Dinhopel che devia un tiro dalla distanza in superiorità dopo tre minuti di gioco. Dopo aver subito il goal il Vipiteno gioca molto meglio. Danny Deanesi sbaglia una buona occasione e poi il Top Scorer Francis Verreault – Paul realizza in powerplay il pareggio. I Broncos hanno il controllo della gara ma non trovano la rete del vantaggio. Lo Zell am See trova il palo di Frederik Widen. Il secondo tempo si conclude in parità (1:1). Nel terzo tempo la partita si trasforma in una vera e propria guerra. Il Vipiteno si porta in vantaggio con Tobias Kofler al termine di un’azione molto lunga. Poi il Vipiteno sbaglia anche un rigore con Patrick Maier mentre in contropiede Pock non finalizza. Dopo metà gara super parata di Ty Rimmer che salva letteralmente il risultato. Poi la formazione austriaca toglie il portiere con largo anticipo. I Broncos così segnano due goal a porta vuota con Ivan De Luca (dopo 57 minuti di gioco) e poi nei secondi finali con Zdnek Bahensky. Finisce 4:1 per il Vipiteno. Sabato i Broncos sfideranno l’Egna in trasferta. La squadra che vince va ai playoff. Lo Zell am See è eliminato dalla corsa ai playoff.
 
SKY Alps Hockey League, Master Round:
23.02.17: Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice (20:30) 7:2 (2:1; 2:1; 3:0)
Referees: FERRINI, SUPPER, Biacoli, Rinker
Goals Asiago: 1:0 Stevan (5./PP1/Long); 2:1 Kolanos (18./Long); 3:2 Nigro (31./Kolanos-Miglioranzi); 4:2 Kolanos (34./Long-Nigro); 5:2 Magnabosco (41./Scandella-Casetti); 6:2 Nigro (46./PP1/Kolanos-Marchetti); 7:2 Long (50./SH1/Nigro-Casetti);
Goals Jesenice: 1:1 Ankerst (10./Manfreda-Rajsar); 2:2 Berlisk (23./Hadzic);
23.02.17: HC Pustertal Wölfe – Rittner Buam 3:4 (0:2; 2:1; 1:1)
Goal Pustertal: 1:2 Lancsar (21./Hofer-Thum); 2:2 Andergassen (24./Oberrauch-Bona); 3:3 Andergassen (51./PP1/Hofer-Oberrauch);
Goal Rittner Buam: 0:1 M.Spinell (5./Frei-I.Tauferer); 0:2 Traversa (6./Tudin-M.Ploner); 2:3 Tudin (37./T.Spinell); 3:4 M.Spinell (58./Frei-Borgatello);
 
SKY Alps Hockey League, Qualification Round A:
23.02.17: S.G. Cortina Hafro – Red Bull Hockey Juniors (20:30) 4:3 OT (1:2; 1:1; 1:0; 1:0)
Referees: BENVEGNU, RUETZ, Basso, Tschrepitsch
Goals Cortina: 1:1 Torquato (16./SH1/Brace-DeBiasio); 2:3 Torquato (34./PP1/Fontanive-De Biasio); 3:3 Moser (43./PP1/Brace-De Biasio); 4:3 Ciccarello (61./Torquato-Brace);
Goals Red Bulls: 0:1 Kainz (7./PP1/Schwarz-Valach); 1:2 Winkler (Kainz-Wappis); 1:3 Baltram (20./Wachter-Egger);
23.02.17: HC Fassa Falcons – HC Gherdeina Valgardena.it (20:30) 3:5 (1:1; 0:2; 2:2)
Referees: BAJT, BULOVEC, Markizeti, Rezek
Goals Fassa: 1:0 Di Diomete (2./SH1/Bustreo-Monferone); 2:3 Sottsas (40./Zanet-DiDiomete); 3:4 Trottner (58./Lauton-Soracreppa);
Goals Gherdeina: 1:1 B.Kostner (4./Iori-Eastman); 1:2 Straka (30./Johansson-A.Vinatzer); 1:3 Eastman (32./PP1/Straka-Johansson); 2:4 I.Demetz (43./SH1/B.Kostner-Eastman); 3:5 Straka (59./EN/I.Demetz-Johansson)
 
Sky Alps Hockey League | Qualification Round B:
23.02.17: WSV Sterzing Broncos – EK Zeller Eisbären (19:30) 4:1 (0:0; 1:1; 3:0)
Referees: LEGA, STERNAT, Moisi, Waldthaler
Goals Sterzing: 1:1 Verreault-Paul (26./PP1/Bahensky-Roupec); 2:1 Kofler (42./Stofner-Mair); 3:1 I. Deluca (57./EN/Roupec-Bahensky); 4:1 Bahensky (59./EN);
Goals EKZ: 0:1 Dinhopel (24./pp - Scholz, Widen)
 
Master Round:
1. Rittner Buam 24 points (9 games)
2. Migross Supermercati Asiago Hockey 20 points (9 games)
3. HC Val Pusteria Lupi 18 points (9 games)
4. HDD SIJ Acroni Jesenice 17 points (9 games)
5. EHC Alge Elastic Lustenau 9 points (9 games)
6. VEU FBI Feldkirch points (9 games)
 
Qualification Round A
1. SG Cortina Hafro 22 points (7 games)
2. HC Gherdeina valgardena.it 17 points (7 games)
3. Red Bull Hockey Juniors 16 points (7 games)
4. HC Fassa Falcons 7 points (8 games)
5. EC Bregenzerwald 3 points (7 games)
 
Qualification Round B
1. HC Egna Riwega 21 points (7 games)
2. SSI Broncos Vipiteno Weihenstephan 20 points (7 games)
3. EK Zeller Eisbären 16 points (7 games)
4. EC ‚Die Adler‘ Stadtwerke Kitzbühel 6 points (7 games)
5. EC KAC II 1 points (8 games)
 
Foto di copertina di Iwan Foppa

TAG: Serie A