Sky Alps HL, Renon, Asiago e Cortina in semifinale

HDD SIJ Acroni Jesenice – EHC Alge Elastic Lustenau 2:3
In una Arena Podmežakla affollata con oltre 3.500 spettatori, la squadra di casa parte subito in attacco per centrare la terza vittoria nella serie contro il Lustenau. I primi minuti sono tutti di marca Jesenice, che trova rapidamente il vantaggio dopo la rete di Nejc Berlisk. A fine primo periodo il vantaggio dello Jesenice potrebbe essere ancora più elevato, avendo creato diverse buone occasioni, mentre gli ospiti raramente sono riusciti ad organizzare un attacco pericoloso. Ad inizio della seconda frazione le squadre si ritrovano con quattro giocatori sul ghiaccio, con la formazione di casa che ne approfitta per portarsi sul 2-0. E' Nate DiCasmirro a fare esplodere il palazzetto con la sua marcaturw. Anche nei minuti successivi i Red Steelers erano pericolosi, ma lentamente gli errori cominciarono ad essere troppi per i padroni di casa. A quel punto anche il portiere dello Jesenice ha avuto notevoli opportunità per dimostrare il suo valore tra i pali. Maximilian Wilfan sbaglia un tiro di rigore per gli ospiti. Nell'ultimo terzo di gioco Jesenice controlla gli avversari finché qualcosa cambia sul ghiaccio in modo clamoroso. Marco Zorec prima dimezza lo svantaggio, e due minuti e mezzo più tardi tocca a Stefan Wiedmaier pareggiare la situazione. Thomas Auer quindi colpisce con durezza al capo Luka Kraigher, che ha deve essere ricoverato in ospedale per accertamenti. Per Auer la partita è finita con l'espulsione. La squadra di casa ha a disposizione 5 minuti di power play, ma non sfrutta a dovere l'occasione.  L'episodio decisivo arriva a 3 secondi dalla fine, quando Philipp Winzig ha ribaltato la situazione ed il punteggio, dando la vittoria di Lustenau.  Il Lustenau era sul baratro dell'eliminazione mentre ora ha riaperto l'intera serie contro lo Jesenice.
 
Rittner Buam – HC Egna Riwega 3:0
La prima parte del tempo è abbastanza equilibrata. Il Renon gioca in attacco ma non trova molto spazio di fronte alla porta di Daniel Morandell. Nel primo powerplay per il Renon c’è un’azione dell’Egna che in contropiede non riesce a chiudere l’azione. Quando si torna a giocare in parità numerica c’è il goal del Renon. I Rittner Buam passano in vantaggio con un tiro di Simon Kostner ma la deviazione di un giocatore dell’Egna è evidente. Poi dopo la metà del tempo la squadra di casa cresce alla distanza: le Wild Goose fanno qualche errore di troppo che consente a Borgatello e compagni di essere ancora più incisivi. Ma la difesa degli ospiti non subisce altri goal fino alla fine del primo tempo. Nella seconda frazione il Renon gioca una partita sempre all’attacco e con ritmo ma raccoglie poco rispetto alle occasioni create. L’Egna sente il peso delle due gare precedenti e si limita a difendere il suo portiere. La rete del raddoppio del Renon arriva su una deviazione nello slot di Janis Sprukts dopo un tiro dalla blu dopo 36 minuti di gioco. Nel terzo tempo la gara ritorna equilibrata con l’Egna che cerca di segnare la prima rete. Ma la rete non c’è. Negli ultimi minuti di partita c’è l’ultimo goal della serata: Tommaso Traversa in powerplay realizza il 3:0 che è anche il risultato finale. Patrick Killen ha conquistato il quinto shutout stagionale.  I Rittner Buam guadagnano così l’accesso alla semifinale con la vittoria dei quarti per 3:0 contro un Egna che esce a testa alta dalla pista per quello che ha saputo fare e dimostrare contro un avversario più forte.
 
HC Pustertal Wolves - S.G. Cortina Hafro 1:3
Grande pubblico a Brunico. Wacey Rabbit torna a giocare per il Brunico. Sono squalificati per questa partita Maksims Sirokovs, Viktor Schweitzer, entrambi del Val Pusteria e Nicola Fontanive per il Cortina. Nel primo periodo il Val Pusteria mostra subito di voler mettere sotto pressione un Cortina che però si difende con disciplina e concede poco all'attacco giallonero, superando anche due fasi di inferiorità senza grossi problemi. Il Cortina opera in contropiede mentre Marco De Filippo deve fronteggiare qualche iniziativa personale da parte di Armin Helfer e Wacey Rabbit, mentre è il solito Zach Torquato a cercare la replica con alcuni azioni veloci. Nella parte finale della prima frazione i padroni di casa cercano di premere sull'acceleratore ma gli ampezzani non concedono spazi davanti al proprio slot, andando a riposo sullo 0-0 e senza aver rischiato molto. Nel secondo periodo il Cortina cerca di uscire dal proprio terzo difensivo con maggior frequenza, andando vicino al gol con un tiro potente che sfiora il palo della porta di Thomas Tragust. Gli ospiti non capitalizzano la prima fase di superiorità a disposizione della partita, tanto che Max Oberrauch approfitta di una dormita generale per sfiorare il vantaggio per i Lupi con un'azione personale. Episodio decisivo per sbloccare il risultato arriva quando il Val Pusteria si ritrova in doppia inferiorità con Erlacher ed Helfer in panca puniti e con il Cortina che va a segno con un tiro potente e preciso di Francesco De Biasio che porta così in vantaggio gli ospiti (32’). A cinque minuti dalla seconda pausa gli animi cominciano a scaldarsi e le panche puniti di aprono, così stavolta è il Val Pusteria a giocare in doppia superiorità e riesce a pareggiare con un disco all'incrocio di Corey Pritz. Il Cortina non si fa problemi e tiene alta la pressione, i pusteresi soffrono ancora tanto da subire il nuovo vantaggio a firma di Jordan Ciccarello che sfrutta benissimo un grande assist di Patrick Rizzo a due minuti e mezzo dal termine del secondo periodo mettendo il disco sotto la traversa. Nel finale nuova superiorità per i padroni di casa ma la difesa ampezzana si stringe intorno a De Filippo, andando al secondo intervallo sul vantaggio per 2-1.  Cambia poco nella terza frazione, soprattutto per l'atteggiamento sul ghiaccio delle due squadre, con il Cortina che non lascia un metro ad un Val Pusteria che sembra subire la maggior voglia degli ospiti. La squadra di coach Omicioli gioca semplice, senza errori nell'amministrare il disco nelle varie zone della pista, mentre i pusteresi si complicano spesso la vita con iniziative sterili per essere realmente pericolosi. Con il passare dei minuti il Val Pusteria risulta sempre più nervoso ed impreciso anche se resta pericoloso per l'intensità che i vari Erlacher, Oberrauch e Rabbit mettono nel traffico davanti a De Filippo. Ultimi minuti di gioco di grande intensità, il Val Pusteria cresce e si fa pericoloso poi nel finale arriva una penalità per Ciccarello e la panchina giallonera decide di giocarsi il tutto per tutto togliendo Thomas Tragust per avere una doppia superiorità numerica. Alla fine però è tutto inutile, perchè il Cortina mette disciplina ed attenzione, soffre il giusto e va a segno a porta vuota con Braces che sigla il 3-1 e firma il 3-0 nella serie con il passaggio in semifinale degli ampezzani e la clamorosa eliminazione di un Val Pusteria mai veramente pericoloso nell'arco di questa serie.
 
Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 – FBI VEU Feldkirch 4:2
Colin Long è assente per l’Asiago. Nel primo tempo le squadre giocano al risparmio. Non sembra una gara di playoff. Il gioco è veloce e si cerca di non favorire l’avversario. La gara cresce con il passare dei minuti ed iniziano a registrarsi azioni su azioni. L’Asiago passa a condurre con un tiro in diagonale di Mike Sullivan. Poi la gara si fa più dura. Due giocatori dell’Asiago vanno in panca puniti: il Feldkirch pareggia in doppia superiorità numerica con il tiro di Martin Mairitsch quasi a porta vuota e dopo un bel passaggio smarcante di Dylan Stanley. L’ultima parte del tempo è molto emozionante ma si chiude in parità (1:1). Nel secondo tempo l’Asiago parte bene e segna in doppio powerplay. Michele Marchetti trova la traiettoria giusta sotto l’incrocio in diagonale con un missile dalla distanza dopo 3 minuti di gioco. Il secondo tempo è molto più divertente. Il Feldkirch trova un paio d’occasioni pericolose ma Frederic Cloutier para. Anche l’altro portiere, Alex Caffi, è in grade serata ma non può fare molto sul terzo goal degli stellati. Davide Dal Sasso riceve disco davanti porta da Anthony Nigro e poi segna un goal importante (32’). La partita è molto combattuta ma l’Asiago non trova altre reti. Il Feldkirch, invece, non sbaglia sul finire del tempo e trova il 2:3 con Winzing. Nel terzo tempo l’Asiago gestisce la partita, senza riuscire a sfruttare le diverse occasioni capitate sulle stecche degli attaccanti di casa. Caffi è protagonista della terza frazione. La partita si trascina verso la fine, a un minuto e mezzo da fine partita coach Lampert chiama time-out per il Feldkirch, organizza l’attacco e toglie il proprio portiere dai pali. Gli austriaci ci provano ma l’Asiago si difende bene e riesce anche a segnare la quarta rete con Scandella. L’Asiago vince per 4:2 e conquista il passaggio alle semifinali vincendo la serie per 3:0.
 
SKY Alps Hockey League, 3. Quarterfinal (best of five)
 
Mer, 08.03.2017: Rittner Buam - HC Neumarkt Riwega 3:0 (1:0/1:0/1:0)
Referees: LAZZERI, WIDMANN, Bärnthaler, M. Cristeli
Goals Rittner Buam: 1:0 S.Kostner (6./Borgatello-V.Ahlström); 2:0 Sprukts (36./Alber-Frei); 3:0 Traversa (56./PP1/Sprukts);
Final result Best-of-5-Series: 3:0.

Mer, 08.03.2017: HC Pustertal Wolves - S.G. Cortina Hafro 1:3 (0:0/1:2/0:1)
Referees: BULOVEC, MOSCHEN, Ch. Cristeli, Pagon
GoalsHC Pustertal: 1:1 Pritz (35./PP2/Rabbit-Bona); 
GoalsCortina: 0:1 De Biasio (32./PP2/Burton-Torquato); 1:2 Ciccarello (37./Adami-Rizzo); 1:3 Brace (59./EN/SH1); 
Final result Best-of-5 Series: 0:3

Mer, 08.03.2017: HDD SIJ Acroni Jesenice – EHC Alge Elastic Lustenau 2:3 (1:0,1:0,0:3)
Referees: STERNAT, LESNJAK; spectators: 3.500
Goals JES: Berlisk (4./pp – Manfreda, Jeklic), DiCasmirro (21. – Oraze, Pance)
Goals EHC:  Zorec (48./pp – Vala, Auer), Wiedmaier (51. – Gricinskis, Winzig), Winzig (60.  – Gricinskis, Wilfan)
Standing Best-of-five-Series, JES – EHC: 2:1

Mer, 08.03.2017: Migross Supermercati Asiago Hockey - FBI VEU Feldkirch 4:2 (1:1; 2:1; 1:0)
Goals Asiago: 1:0 M.Sullivan (9./Stevan.Lutz); 2:1 S.Marchetti (23./PP2/Kolanos-Nigro); 3:1 Dal Sasso (32./Nigro-Stevan); 4:2 Scandella (59./EN/Lutz-Casetti); 
Goals Feldkirch: 1:1 Mairitsch (16./PP2/Birnstill-Stanley); 3:2 Winzig (39./Stanley-Birnstill);
Referees: RUETZ, VIRTA, Giacomozzi, Rinker
Final result Best-of-5 Serie: 3:0
Foto: Drago Cvetanovič

Foto di David. S. Wassagruba


TAG: Serie A