Sky Alps HL, Renon e Jesenice pareggiano i conti

Ci sono volute cinque gare di playoff della Sky Alps Hockey League prima che la Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 e la Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro incappassero nella prima sconfitta ai playoff. Entrambe le squadre venete sono state superate dai rispettivi avversari che pareggiano i conti nelle serie di semifinale. La squadra dell'HDD SIJ Acroni Jesenice ha vinto una partita vibrante contro l'Asiago sul ghiaccio di casa per 6:4 mentre i Rittner Buam hanno colto una vittoria per 5:2 in trasferta.

HDD SIJ Acroni Jesenice - Migross Supermercati Asiago Hockey 6:4
L'Asiago parte sicuramente meglio nei minuti d'apertura del match con il goalie sloveno Rok Stojanovic impegnato fin da subito. L'estremo dello Jesenice compie delle buona parate ma a segnare è la squadra di casa alla prima buona occasione. Asiago non riesce a liberare il disco dalla sua zona difensiva e così il tiro di Jure Sotlar trova la via del goal dopo nove minuti. Poco dopo i padroni di casa falliscono un tre contro uno ma in generale Jesenice gioca molto davanti alla porta di Frederic Cloutier generando un sacco di traffico pericoloso. La formazione stellata esce alla distanza e prova a pareggiare ma al primo intervallo l'Asiago torna in spogliatoio in svantaggio di una sola rete. Alla ripresa l'Asiago colpisce subito il portiere avversario con un tiro pericoloso e dopo appena 25 secondi di gioco è Kris Kolanos ad insaccare la rete del pareggio. Ma la partita è densa d'emozioni. Jaka Ankerst colpisce la traversa mentre i veneti ribaltano il punteggio. Dopo un face-off vinto è Giulio Scandella che sigla il vantaggio degli stellati al 22'. Ma i Red Steelers non ci stanno e reagiscono al primo svantaggio della serata. Dopo alcune buone parate, Cloutier non può molto su un rimbalzo concesso a Marian Manfreda che impatta il risultato al 28' (2:2). Ma nuovamente i balcanici riprendono in mano la partita grazie alla rete di Jure Sotlar, poco oltre metà gara, che dopo aver girato intorno alla porta, realizza il 3:2. Ma la gara, come dicevamo, è densa d'emozioni. Nel terzo tempo Anthony Nigro pareggia i conti al 42' e poi la formazione berica passa di nuovo a condurre con Giulio Scandella al 54' nonostante il grande pressing avversario. Ma il finale è ancora tutto da scrivere. Uno scatenato Jure Sotlar regala il nuovo pareggio degli sloveni che poi trovano il 5:4 appena 17 secondi dopo con Ankerst. Ormai Jesenice ha in pugno la gara. Con la rete a porta vuota di Luka Kalan, l'Acroni chiude per 6:4 gara 2 di semifinale contro l'Asiago. I padroni di casa impattano la serie di semifinale. 

Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro – Rittner Buam 2:5
In un Olimpico molto gremito si gioca gara 2 delle semifinali. Il Cortina è sempre senza Nicola Fontanive e Ronny De Zanna. Il Renon approfitta di un Cortina un po' impacciato e lento a carburare all'inizio della partita. Dopo appena 40 secondi di gioco Oscar  Ahlströhm trova la rete del vantaggio altoatesino dopo una dormita generale della formazione di casa che si fa sorprendere. I primi minuti sono tutti a favore degli ospiti che sfiorano il raddoppio ma in qualche modo gli ampezzani resistono. Poi minuto dopo minuto il Cortina riesce a limitare i danni ed al 13' trova il pareggio in powerplay. Tiro dalla blu di Tanner Burton che sbatte sulla balaustra dietro la porta di Patrick Killen. Il disco poi ritorna giocabile per Zachary Torquato che quasi a porta vuota insacca il goal del pareggio (1:1). Dopo la rete del pari la gara è più equilibrata ed il primo tempo non riserva altre marcature. Nella ripresa altra falsa partenza del Cortina. Il Renon insiste fin dalle prime battute e poi trova il vantaggio al 22'. Il Cortina tentenna ripetutamente nella stessa azione ed Alex Frei regala il raddoppio alla sua squadra. Il Renon capisce che il Cortina non è quello di sabato. In 4 contro 4, esattamente 102 secondi dopo l'ultima marcatura, arriva la terza rete dei Buam ad opera di Tommaso Traversa. I Campioni d'Italia insistono. Simon Kostner colpisce il palo e prima di metà gara allungano ulteriormente con Alex Frei in superiorità. Coach Drew Omicioli chiama timeout per far riprendere la sua squadra in grave difficoltà. Il Cortina in qualche maniera si ristabilisce in difesa e poi ritorna a giocare. In powerplay al 32' Caletti, ben imbeccato da Riley Brace, dimezza lo svantaggio. Poi altra penalità per il Renon: il coach Lehtonen chiama timeout. Il Cortina sfiora per due volte il terzo goal ma il Renon riesce a bloccare il powerplay ampezzano. Si va al secondo intervallo con il Renon avanti per 4:2. Il Cortina inizia in inferiorità il terzo tempo ma non prende il goal. Poi c’è un episodio dubbio: un tiro di Roland Hofer colpisce la traversa. Goal, non goal. Gli arbitrano non convalidano dopo la visione dell’istant replay. La formazione di casa cerca di recuperare lo svantaggio ma il Renon è efficace in difesa. Con il passare dei minuti la spinta offensiva dei padroni di casa finisce ed il Renon trova la quinta rete con una bella azione di Oscar Ahlströhm. Questo goal segna la fine di Gara 2 nel senso che i padroni di casa non riescono più a recuperare. Il Renon vince per 5:2 e pareggia la serie in trasferta. Per l’ottava volta di fila i Rittner Buam espugnano l’Olimpico.

Sky Alps Hockey League, 2nd semifinals
Wed, 22.03.2017: HDD SIJ Acroni Jesenice (4) – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 (3) 6:4 (1:0, 2:2, 3:3)
Referees: VIRTA, WIDMANN, Angerer, F. Giacomozzi
Goals Jesenice: 1:0 Sotlar (9./Oraze-Pance), 2:2 Manfreda (28./Magovac-Rajsar), 3:2 Sotlar (32./pp-Jezovsek-Oraze), 4:4 Sotlar (57./Pance-DiCasmirro), 5:4 Ankerst (57./Berlisk),6:4 Kalan (en-DiCasmirro-Rajsar)
Goals Asiago: 1:1 Kolanos (21./Long-Marchetti), 1:2 Scandella (23./Tessari-Lutz), 3:3 Nigro (43./Kolanos-Long), 3:4 Scandella (55./Marchetti-Sullivan)
„Best-of-5“ series: 1:1
 
Wed, 22.03.2017:  Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (7) – Rittner Buam (1) – 2:5 (1:1; 1:3; 0:1)
Referees: LAZZERI, MOSCHEN, Basso, M. Cristeli
Goals Cortina: 1:1 Torquato (13./PP1/Brace-Caletti); 2:4 Caletti (32./PP1/ Brace-De Biasio); 
Goals Rittner Buam: 0:1 O. Ahlströhm (1./V. Ahlströhm – Alber); 1:2 Frei (22./M.Spinell); 1:3 Traversa (24./T.Spinell-Tudin); 1:4 Frei (28./PP1/S.Kostner-V. Ahlströhm); 2:5 O. Ahlströhm (56./PP1/ V.Ahlströhm – Borgatello); 
„Best-of-5“ series: 1:1
 
Le foto sono di David S. Wassagruba

TAG: Serie A