Sky Alps HL, tutte le serie dei quarti sul 2:0

Migross Supermercati Asiago Hockey 1935, Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro, HDD SIJ Acroni Jesenice e Rittner Buam vincono anche la seconda gara dei Quarti di Finale della SKY Alps Hockey League.

HC Egna Riwega – Rittner Buam 3:4
L’Egna recupera per Gara 2 dei quarti Michael Sullmann. Il Renon è al completo. Dopo appena 22 secondi di gioco c’è la prima penalità dell’incontro: Ratislav Gaspar si prende 2’ per sgambetto. Il primo powerplay del Renon è già decisivo: Dan Tudin segna allungando la stecca davanti alla porta dell’Egna. Dopo questa partenza un po’ negativa la squadra di casa gioca bene e potrebbe anche andare a pareggiare. Un palo ed una traversa fermano gli attaccanti delle Wild Goose. Ma il Renon è più concreto in zona rete: Alex Frei segna con un tiro al volo. Poi gli ultimi quattro minuti del primo tempo sono molto intensi. Jan Muzik trova la prima rete dell’Egna al termine di un’azione veloce personale in cui scarta anche un difensore. Poi il Renon trova il terzo goal con Tudin dopo un disco perso sulla blu da parte degli avversari. Ma la squadra della Bassa Atesina non ci sta ed accorcia nuovamente le distanze con Florian Wieser che risolve una mischia a 15 secondi dalla fine del tempo in situazione di superiorità numerica. Nella seconda frazione la gara è combattuta ed equilibrata. Due powerplay per parte non cambiano il risultato. Una delle occasioni più importanti è quella di Ondrej Nedved per i padroni di casa in inferiorità numerica. Nel terzo tempo il Renon controlla il goal di vantaggio e poi sfrutta un doppio powerplay con Oscar Ahlström. L’Egna non si arrende e gioca lo stesso. A due minuti dalla fine con un giocatore in più sul ghiaccio (fuori il portiere Morandell) trova il terzo goal con Jan Muzik. Poi nei secondi finali l’Egna va vicino al pareggio ma la gara è del Renon che vince per 4:3. Ora la squadra di Collalbo è sul 2:0 nella serie e mercoledì, in caso di vittoria, potrà chiudere la sfida playoff contro l’Egna.
 
SG Cortina Hafro - HC Val Pusteria Lupi 4:3
Dopo la più lunga gara di sempre in Italia, continua la sfida all’Olimpico tra Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro e HC Val Pusteria Lupi.  La formazione ospite recupera il difensore Corey Pritz e Shayne Wiebe che gioca un paio di cambi in difesa (in powerplay) e solo nel primo tempo. Assenti Wacey Rabbit e lo squalificato Makisims Sirokovs (4 giornate). Gara che mostra subito grande equilibrio come in Gara 1, ma sempre con il Cortina che gioca meglio rispetto ad un Val Pusteria che risponde solo con azioni personali senza cercare la manovra di squadra. Dopo alcune occasioni di Nicola Fontanive e Zach Torquato, ad un paio di minuti dal termine del primo periodo, passano gli ospiti con una conclusione in superiorità di Max Oberrauch che porta avanti i Lupi. Nel secondo periodo la questione è decisamente diversa, con un i Lupi che sembrano iniziare con maggior decisione ma con un certo nervosismo nell'organizzare l'azione offensiva, lasciando poi al Cortina l'iniziativa della manovra. Nel giro di sei minuti gli ampezzani riescono a ribaltare meritatamente la situazione, andando a segno per ben tre volte con il pareggio di Riley Brace e la doppietta di Andrea Moser.  Cortina che un minuto dopo metà partita si ritrova sul 3:1. La squadra di Drew Omicioli domina letteralmente la situazione chiudendo in crescendo la seconda frazione contro un Val Pusteria ancora incapace di reagire dopo i tre gol subiti in pochissimo tempo. La partita torna ad essere equilibrata nella terza frazione, anche se gli ospiti continuano a faticare e ad usare anche le maniere forti per fermare le iniziative di un Cortina che gioca con maggior scioltezza e andando nuovamente vicino alle marcature con Caletti e Brice, ma stavolta Tragust riesce a salvarsi. I giovani cortinesi sembrano essere i più ispirati ma Patrick Bona va vicino alla marcatura chiamando alla deviazione De Filippo che fino a quel momento non aveva avuto molto da fare, mentre i giallo neri si guadagnano un paio di superiorità interessanti ma inconcludenti per il risultato. Dopo alcuni tentativi, una disattenzione della difesa cortinese permette al Val Pusteria di portarsi sul 3-2 grazie alla rete di Thomas Erlacher che rende gli ultimi tre minuti di gara infuocati, anche se poi il Cortina controlla la situazione fino a che gli avversari decidono di levare il portiere a meno di un minuto dal termine del match. Il finale è di grandissima intensità. Un paio di ingaggio insidiosi portano i Lupi in zona di Marco De Filippo e arriva la beffa del 3-3 a 35'' dalla sirena da parte di Alex Hofer che piazza il disco alle spalle del goalie ampezzano. Ma la rete di Nicola Fontanive a 16 secondi dalla sirena finale premia un Cortina sicuramente meritevole della vittoria, riportando avanti i padroni di casa e permettendo agli ampezzani di portarsi sul 2-0 nella serie contro un Val Pusteria che ci ha creduto fino in fondo.
 
FBI VEU Feldkirch – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 3:4/OT
Gli ospiti dell'Asiago hanno una migliore partenza nella seconda gara dei Quarti di Finale a Feldkirch. Gli stellati passano a condurre con Davide Dal Sasso dopo 116 secondi di gara. Il match è stato caratterizzato da tante azioni su ambo i lati della pista tanto che il computo finale dei tiri è di 47 (Feldkirch) a 55 (Asiago). La squadra di casa pareggia i conti con Daniel Fekete poco dopo la metà del primo tempo ma l'Asiago ristabilisce le distanze a 57 secondi dalla fine del tempo con Federico Benetti. L'Asiago poi continua la sua marcia nella seconda frazione: Anthony Nigro porta a tre le marcature dei vicentini. Ma tra la fine del secondo tempo e l'inizio del terzo tempo il VEU riesce a riprendere gli avversari con i goal di Martin Mairitsch e Diethard Winzig. Quest'ultimo ha sorpreso Frederic Cloutier con una goal da posizionata angolata. I tempi regolamentari finiscono sul 3:3. Nell’overtime parte forte l’Asiago che dopo due minuti e 40 secondi può usufruire di un powerplay. Marchetti colpisce un palo e subito dopo Caffi si supera su Kolanos. Mancano 21” al termine della penalità e Barrasso chiama il time-out. I Leoni assaltano la porta di Caffi, alla fine Marchetti tira dalla blu, tiro parato ma Benetti è il può lesto a recuperare il puck e a spedirlo in rete. L'Asiago si porta in vantaggio nella serie per 2:0.
 
EHC Alge Elastic Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 3:4
Nella seconda sfida dei Quarti di Finale a Lustenau, la squadra dell'HDD SIJ Acroni Jesenice si porta in vantaggio nel primo powerplay della serata con un goal iniziale di Jaka Ankerst. I padroni di casa, però, reagiscono e provano a pareggiare. La prima rete dei "Leoni" è di Petr Vala che sfrutta una combinazione tra Daniel Stefan e Stefan Wiedmaier. Poi la formazione austriaca prende un'altra penalità: gli sloveni in powerplay si riportano in vantaggio. Nella ripresa la squadra ospite incappa in qualche penalità. La squadra del Vorarlberg ne approfittata e realizza il 2:2 in doppia superiorità numerica. La seconda parte del 2° tempo è giocata a viso aperto dalle due squadre che non si nascondono ma sono anche supportate dalle buone parate dei rispettivi portieri. Si va al secondo intervallo in parità. Nel terzo tempo Jesenice va per la terza volta in vantaggio con la seconda rete della serata di Jaka Ankerst che sfrutta una disattenzione difensiva dei padroni di casa e batte il portiere Patrick Machreich. Ma la gara è un susseguirsi d'emozioni come da copione playoff. Philipp Winzig realizza il 3:3 in powerplay al 47'. Gli ultimi minuti del terzo tempo sono molto intensi con le due squadre che hanno le occasioni per chiudere la gara. Alla fine il match è dello Jesenice che sfrutta un altro powerplay per trovare il quarto e decisivo goal che vale il 2:0 nella serie. La rete che segna le sorti del match è opera di Marjan Manfreda al 56' che vale il 4:3 finale per i balcanici.
 
SKY Alps Hockey League, Gara 2 - Quarti di finale  - (Serie al meglio delle cinque partite)

Sat, 04.03.2017: EHC Alge Elastic Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 3:4 (1:2,1:0,1:2)
Referees: GAMPER, RUETZ; spectators: 1.621
Goals EHC: Vala (9. – Stefan, Wiedmaier) Zorec (29./pp2 – Auer, Gricinskis), Winzig (47./pp – Wilfan, Wiedmaier)
Goals JES: Ankerst (4./pp – Pance, DiCasmirro; 45. - Rajsar), DiCasmirro (14./pp – Sotlar, Pance), Manfreda (56./pp – Jeklic, Berlisk)
Standing Best-of-5-Serie, JES – EHC: 2:0

Sat, 04.03.2017: FBI VEU Feldkirch – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 3:4 n.V. (1:2,1:1,1:0,0:1)
Referees: BULOVEC, PODLESNIK; spectators: 1.453
Goals VEU: Fekete (11. – Parks, Riener), Mairitsch (36. – Harand), D. Winzig (44./ - C. Draschkowitz) 
Goals ASH: DalSasso (2. – Marchetti), Benetti (20. – M. Sullivan, Kolanos, 65. – Marchetti, Kolanos), Nigro
Standing Best of five Serie, ASH - VEU: 2:0

Sat, 04.03.2017: S. G. Cortina - HC Pustertal Wölfe 4:3 (0:1; 3:0; 1:2)
Referees: STERNAT, VIRTA, Giacomozzi, Krausz
Goals Cortina: 1:1 Brace (25./PP1/Torquato-De Biasio); 2:1 Moser (29./Caletti-N.Fontanive); 3:1 Moser (31./N.Fontanive-De Biasio); 4:3 N.Fontanive (59./Moser.-Torquato); 
Goals HC Pustertal: 0:1 Oberrauch (18./PP1/Wiebe-Hofer); 3:2 Erlacher (56./Elliscasis-Oberrauch); 3:3 Hofer (59./EA/Oberrauch-Hofer);
Standing Best of five Serie: PUS  - SGC: 0:2

Sat, 04.03.2017: HC Neumarkt Riwega – Rittner Buam 3:4 (2:3; 0:0; 1:1)
Referees: LAZZERI, WIDMANN, Bärnthaler, Cristeli
Goals Neumarkt: 1:2 Muzik (16./M.Peiti-Nedved); 2:3 Wieser (19./PP1/Muzik-Willeit); 3:4 Muzik (58./EA/Willeit-Gaspar); 
Goals Rittner Buam: 0:1 Tudin (1./PP1/Hofer-Ebner); 0:2 Frei (14./Sprukts); 1:3 Tudin (18./T.Spinell-Borgatello); 2:4 O. Ahlström (48./PP2/Borgatello-Frei);
Standing Best-of-five-Serie, RIT – HCN: 2:0
 
Foto: Max Pattis

TAG: Serie A