Sky Alps HL, vittorie casalinghe nelle gare di sabato

Nelle sette partite in programma sabato sera nella Sky Alps Hockey League, ha prevalso il fattore casalingo.

Rittner Buam - EHC Alge Elastic Lustenau 3:2
I leader della Sky Alps Hockey League dei Rittner Buam sfidano EHC Alge Elastic Lustenau senza la possibilità di schierare Alexander Eisath e Kevin Fink, mentre Roland Hofer ed i fratelli Thomas e Markus Spinell sono tornati nuovamente a disposizione. La partita fin dall'inizio è stata molto equilibrata. A due minuti dal primo intervallo gli ospiti passano in vantaggio con Dominik Oberscheider, che trasforma un assist di Maximilian Wilfan per l'1:0. Per l'attaccante austriaco è la prima rete in AHL. Il Renon ha poi cercato il pareggio, ma Kostner e compagni non sono riusciti a superare Patrick Machreich. Cosi dopo 20 minuti il risultato è rimasto sull´1:0. Nel periodo centrale, dopo quattro minuti, il Renon trova il meritato 1:1 con Thomas Spinell che sfrutta un assist di Dan Tudin. Solo 84 secondi più tardi i "Buam" passano addirittura in vantaggio con Oscar Ahlström, che trasforma un passaggio del gemello Victor per il 2:1. Per il capocannoniere del Renon è il 19° sigillo stagionale. La risposta del Lustenau segue a quattro secondi dalla fine del secondo periodo con Stefan Wiedmaier, che trafigge Patrick Killeen per il 2:2. I Campioni d’Italia in carica poi trovano, come spesso succede in questa stagione, durante il terzo tempo. Quando mancano 8 minuti alla fine del tempo, c’è la rete Dan Tudin, che è abile a sfruttare un assist di Thomas Spinell per il 3:2. Su questo punteggio si chiude anche il match. Con questo successo i "Buam" si confermano con 14 punti in testa alla classifica.
 
HC Val Pusteria Lupi - HDD SIJ Acroni Jesenice 5:4 ot
Il Val Pusteria si presenta a questa partita senza Wacey Rabbit e Maximilian Lancsar. Il match entra subito nel vivo. Viktor Schweitzer segna dopo un minuto di gioco grazie ad un rimbalzo vincente. Ma Jesenice poco dopo pareggia con un tiro al volo di Nathe Di Casmirro, ex giocatore del Brunico, durante un’azione veloce in powerplay. I Lupi poi non riescono a segnare in due powerplay consecutivi a metà partita. Quando, invece, è Jesenice a giocare in powerplay, i Lupi passano in vantaggio. Viktor Schwietzer ruba un disco agli avversari e poi serve il puck a Shayne Wiebe che segna il vantaggio dei gialloneri di casa. Il Brunico va al primo intervallo in vantaggio per 2-1. Nel secondo tempo Jesenice cambia marcia. I primi minuti sono molto equilibrati. Poi la squadra slovena prende il comando del gioco e dopo metà partita cambia il punteggio. Il protagonista è sempre Luka Kalan che per due volte di fila finalizza due azioni veloci e prolungate da parte degli ospiti (32’ e 35’). Thomas Tragust sventa altre situazioni difficili. Dopo due tempi Jesenice in vantaggio per 3:2. La partita nel terzo tempo riserva tante sorprese. Dopo appena 10 secondi i Reed Steelers segnano ancora con Eric Pance in inferiorità numerica. Subito dopo il goal Gasper Cerkovnik si prende 2’. In doppio powerplay il Val Pusteria accorcia subito le distanze grazie alla rete di Raphael Andergassen. Poi c’è la rincorsa del Brunico che dura per tutto il terzo tempo per una partita molto bella. Quando mancano meno di tre minuti alla fine del terzo tempo, il Val Pusteria pareggia con Patrick Bona (4:4). La partita finisce poi dopo 3 minuti di overtime: Armin Hofer segna il 5:4 per i Lupi di casa al termine di una gara molto interessante.
 
Migross Supermercati Asiago Hockey - FBI VEU Feldkirch 3:0
L’Asiago sfida in casa il Feldkirch. I padroni di casa non possono disporre di Kris Kolanos e Giulio Scandella. Il primo tempo è giocato dalle due squadre su un buon ritmo ma non ci sono grosse occasioni. L’Asiago passa prima della metà del periodo. Federico Benetti devia in porta il disco dopo un tiro di Anthony Nigro durante il powerplay. Questa deviazione sorprende completamente Alex Caffi, il portiere avversario. Nel secondo tempo il Feldkirch gioca molto meglio i primi minuti ma non riesce a sfruttare questa situazione. Con il passare dei minuti l’Asiago cresce nle gioco. Negli ultimi cinque di gioco l’Asiago piazza un uno-due micidiale con i fratelli Sullivan: prima Dan imbeccato splendidamente da Matteo Tessari fa secco Caffi con un tiro al volo sul primo palo, poi Mike, assistito da Nigro, mette a sedere il goalie avversario e deposita in rete il 3 a 0. Negli ultimi secondi è ancora Mike Sullivan ad andare vicino al goal, ma il palo gli nega la gioia della doppietta. Nel terzo tempo l’Asiago controlla la partita e il risultato senza concedere praticamente nulla agli avversari. L’Asiago conquista un’altra vittoria per tre punti che proiettano i Leoni al secondo posto della classifica in coabitazione con il Val Pusteria. Quinto shutout per Frederic Cloutier.
 
S.G. Cortina Hafro - HC Gherdeina valgardena.it 8:2
Il Cortina cerca di difendere il suo primato nel Girone A di qualificazione ai playoff dall’assalto del Gherdeina in una sfida diretta. Il primo tempo è equilibrato. Il Cortina cerca la prima rete durante un primo powerplay ma trova un Gherdeina molto pronto. Poi le Furie passano in vantaggio al termine di un doppio powerplay con un tiro dalla distanza di Benjamin Bregenzer. Ma appena 50 secondi dopo il Cortina pareggia in powerplay. Riley Brace fa tutto da solo partendo dal suo terzo e poi serve un disco per Zachary Torquato che segna nella porta sguarnita. Poi nel resto del tempo non ci sono altre marcature. Nel secondo tempo il Gherdeina parte ed attacca ma Marco De Filippo para molto bene. Il Gherdeina sembra vicino al vantaggio ma poi un bel goal di Francesco Adami cambia a metà partita il volto del match. Da questo momento in poi la squadra di casa accelera e manda ko gli avversari con tre goal tutti in powerplay. Riley Brace due minuti dopo realizza l’allungo del Cortina con un forte tiro al volo. Poi c’è la rete di Zachary Torquato da distanza ravvicinata. Poi De Biasio supera Vallini per il 5:1 dei padroni di casa dopo due tempi. All'inizio del terzo tempo il Gherdeina cambia il portiere. Entra Martin Rabanser.  Nel terzo tempo ancora penalità ma il Cortina continua la sua marcia. Nicola Fontanive segna prima di metà gara e poi ci sono altri due goal di un potente Cortina. Ancora in goal Zachary Torquato, in doppio powerplay, e poco dopo Andrea Moser, in powerplay, per un trionfo dei padroni di casa. Derek Eastman chiude le reti della serata in doppio powerplay. Il Cortina vince 8:2 e si conferma al primo posto del Girone di Qualificazione Gruppo A. Il Gherdeina perde la prima partita dopo 8 successi consecutivi.
 
HC Fassa Falcons - EC Bregenzerwald 7:3
Le due squadre più deboli del Girone A di qualificazione si affrontano in Val di Fassa. I Falcons giocano con quattro linee. La formazione di casa inizia lentamente a prendere il possesso del gioco e capire come battere il portiere finlandese Misa Pietila. Negli ultimi cinque minuti di gioco del primo tempo il Fassa costruisce la sua vittoria. Paolo Bustreo segna il primo goal con un potente diagonale. Due minuti dopo il top-scorer Geoff Walker raddoppia. I Falcons continuano il loro assalto e Stefan Della Rovere mette in rete il 3:0. In soli quattro minuti i trentini ipotecano la gara. Il Bregenzerwald parte molto bene nel secondo periodo con l’immediata rete di Philip Putnik. Poi la squadra austriaca accorcia le distanze con Scott Nordh ma prima della fine del secondo periodo il Fassa torna nuovamente in goal con Di Diomete. I tre goal del secondo tempo sono stati tutti segnati in powerplay. Nel terzo periodo la gara è molto aperta ma il Fassa è più preciso sotto porta. Della Rovere, Di Diomete e Bustreo si ripetono anche nel terzo tempo. Philip Putnik segna l’ultimo goal della serata per l’ECB. Negli ultimi sette minuti di partita il portiere del Bregenzerwald è Karlo Skec. Il Fassa vince per 7:3 e torna alla vittoria dopo otto sconfitte nel 2017. Il Bregenzerwald finisce all’ultimo posto del Girone.
 
EK Zeller Eisbären – WSV Sterzing Broncos Weihenstephan 4:3 n.V.
L'EK Zeller Eisbären ha una migliore partenza nella partita e produce subito alcune occasioni da rete. I Broncos rispondono con dei veloci contropiedi. Ma la situazione della gara si sblocca a 27 secondi dalla fine del primo tempo con la rete di Markus Pöck che conclude una perfetta combinazione tra Rataj e Scholz. Nella ripresa la squadra austriaca appare disorganizzata e non riesce a trovare la rete e così i Broncos rimangono in partita. Ma al 33' gli Orsi Polari fanno di nuovo la differenza e trovano un raddoppio fondamentale nell'economia della gara grazie allo spunto di Alexander Fazokas. Poi la squadra salisburghese trova il tris in powerplay con Frederik Widen che conclude una combinazione tra Tobj Dinhopel e Igor Rataj. Ma la gara non è ancora scritta. Francis Verreault-Paul approfitta di un errore della difesa avversaria e segna la prima rete per gli altoatesini. Lo stesso Verreault-Paul è decisivo nella seconda rete dei Broncos che riaprono la gara. Lo sforzo del Vipiteno viene ripagato a 45 secondi dalla fine del terzo tempo con la rete del pareggio di Bahensky (3:3) grazie anche all'uomo di movimento in più. Ma Pöck  all'overtime mette fine alla partita. Lo Zell am See vince per 4:3 e si riconferma leader del Gruppo B di qualificazione ai playoff. Il Vipiteno fa una grande rimonta ma non riesce a concludere e si ritrova a cinque punti dagli austriaci in terza posizione.
 
EC „Die Adler“ Stadwerke Kitzbühel – EC-KAC II 3:1
In un match molto combattuto e duro - entrambi i team hanno preso 23 minuti di penalità a testa - la squadra del Klagenfurt II è passata in vantaggio per prima grazie ad un powerplay con la rete di Martin Goitschnig. Al 34' le Aquile finalmente sono ricompensate dal loro gioco offensivo. A fine partita i padroni di casa avranno sul loro conto 45 tiri. Mario Ebner firma il pareggio dopo aver superato Thomas Dechel, il goalie avversario. Al 49' poi i padroni di casa vanno in vantaggio con Peter Lenes. Poi il goal della sicurezza è stata segnato in inferiorità da Podzins nei secondi finali di gioco. Con questa vittoria Kitzbühel supera Klagenfurt nella classifica del Gruppo B di qualificazione ai playoff e va al 4° posto.
 
SKY Alps Hockey League, Master Round:
04.02.2017: Migross Supermercati Asiago Hockey - FBI VEU Feldkirch 3:0 (1:0; 2:0; 0:0)
Referees: PICHLER, RUETZ, De Toni, Rigoni
Goals Asiago: 1:0 Benetti (9./PP1/Nigro-Lutz); 2:0 D.Sullivan (35./M.Tessari-Lutz); 3:0 M.Sullivan (36./Nigro-Casetti);

04.02.2017: HC Pustertal Wolves - HDD SIJ Acroni Jesenice 5:4 ot (2:1; 0:2; 2:1; 1:0)
Referees: BULOVEC, FERRINI, Rezek, Waldthaler
Goal Pustertal: 1:0 Schweitzer (1./Sirokovs-Wiebe); 2:1 Wiebe (18./SH1/Schweitzer-Pritz); 3:4 Andergassen (41./PP2/Oberrauch-Wiebe); 4:4 Bona (57./Wiebe-Hofer); 5:4 Hofer (63./Wiebe-Bona)
Goal Jesenice: 1:1 Di Casmirro (5./PP1/Sotlar-Pance); 2:2 Kalan (32./Ankrest-Manfreda); 2:3 Kalan (35./Manfreda-Logar); 2:4 Pance (40./SH1);

04.02.2017: Rittner Buam - EHC Alge Elastic Lustenau 3:2 (0:1; 2:1; 1:0)
Referees: KUMMER, MOSCHEN, Libiseller, Stefenelli
Goals Rittner Buam: 1:1 T. Spinell (24./Tudin-Traversa); 2:1 O. Ahlström (25./V. Ahlström -S.Kostner); 3:2 Tudin (52./T.Spinell);
Goals Lustenau: 0:1 Oberscheider (18./Wilfan-Silvnik); 2:2 Wiedmaier (39./Winzig-P.Vala);

 
SKY Alps Hockey League, Qualification Round A:
04.02.2017: S.G. Cortina Hafro - HC Gherdeina valgardena.it 8:2 (1:1; 4:0; 3:1)
Referees: CESCHINI, LOTTAROLI, De Zordo, Giacomozzi
Goals Cortina: 1:1 Torquato (8./PP1/Brace-Burton); 2:1 Adami (29./Torquato-De Biasio); 3:1 Brace (31./PP1/Fontanive-De Biasio); 4:1 Torquato (34./PP1/Fontanive-Burton); 5:1 De Biasio (39./PP1/Fontanive-Brace); 6:1 Fontanive (48./Brace-Caletti); 7:1 Torquato (54./PP2/Zandonella-Fontanive); 8:1 Moser (56./PP1/De Biasio-Caletti);
Goals HC Gherdeina: 0:1 B.Bregenzer (8./PP1/Demetz-Iori); 8:2 Eastman (58./PP2)

04.02.2017, 20:30: HC Fassa Falcons - EC Bregenzerwald 7:3 (3:0; 1:2; 3:1)
Referees: MARRI, WIDMANN, Bedynek, Cristeli
Goals Fassa: 1:0 Bustreo (14./Walker-Marzolini); 2:0 Walker (16./PP1/Bustreo-Di Diomete); 3:0 Della Rovere (18./PP1/Bustreo-Manning); 4:2 Di Diomete (37./PP1/Della Rovere-Walker); 5:2 Della Rovere (46./Walker-Manning); 6:2 Bustreo (49./Della Rovere-Monferone); 7:2 Di Diomete (54./Dantone-Sottsas);
Goals EC Bregenzerwald: 3:1 Putnik (20./PP1/Judex-Nordh); 3:2 Nordh (29./PP1/Haidinger); 7:3 Putnik (55./Haidinger-Judex);
 
SKY Alps Hockey League, Qualification Round B:
Sat, 04.02.2017: EK Zeller Eisbären – WSV Sterzing Broncos Weihenstephan 4:3 n.V. (1:0,2:0,0:3,1:0)
Referees: PODLESNIK, WALLNER; spectators: 1313
Goals EKZ: Pöck (20. – Scholz, Rataj, 63. - Kolar), Fazokas (33. – Scholz, Widen), Widen (38./pp – Dinhopel, Rataj)
Goals WSV: Verreault-Paul (45., 52. – Bahensky, Stofner), Bahensky (60. – Stofner, Verreault-Paul)

Sat, 04.02.2017: EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel – EC-KAC II 3:1 (0:0,1:1,2:0)
Referees: Hofer, Lendl; spectators: 313
Goals KEC: Ebner (34. – Echtler, Podzins), Lenes (49. – Batna), Podzins (60./sh/EN – Burlin, Hummer)
Goal KA2: Goritschnig (27./pp – Kraus, Obersteiner)
 
Master Round
1) RIT 14 points (4 games)
2) ASH 10 points (4 games)
3) PUS 10 points (4 games)
4) JES 9 points (4 games)
5) EHC 6 points (4 games)
6) VEU 0 points (4 games)
 
Qualification Round A
1) COR 12 points (3 games)
2) RBJ 9 points (3 games)
3) GHE 8 points (3 games)
4) FAS 3 points (3 games)
5) ECB 3 points (4 games)
 
Qualification Round B
1) EKZ 13 points (3 games)
2) HCN 9 points (3 games)
3) WSW 8 points (3 games)
4) KEC 3 points (3 games)
5) KAC-II 1 point (4 games)
 
Foto di copertina di Doriano Brunel 
Foto di Asiago - Feldkirch di David S. Wassagruba

TAG: Serie A