Sky Alps HL, vittorie per Gherdeina, Vipiteno ed Egna

Serata molto interessante per la Sky Alps Hockey League. Alla ripresa totale delle attività, dopo la pausa internazionale, si entra già nel clima prossimo ai playoff con risultati molto stretti e partite combattute. Nel Master Round fa un colpo il Val Pusteria che vince ad Asiago e prende la 2a posizione alle spalle di un Renon che vince senza tanti affanni a Feldkirch. Ma è nei due gironi di qualificazione che arrivano i risultati più interessanti. L'Egna ferma la corsa dello Zell am See e si rimette in gioco, seguito anche dal Vipiteno. Sicuramente la battaglia per l'unico posto ai playoff si farà infuocata. Il Gherdeina si porta ad un solo punto dal Cortina dopo aver vinto il derby ladino contro il Fassa. Ma questa sera partita tutta da seguire tra Red Bulls e Cortina con gli ampezzani che cercheranno di difendere il loro primato. 
 
 
FBI VEU Feldkirch – Rittner Buam 2:6
L’inizio della partita per i padroni di casa non è stato dei migliori. L’elmetto del portiere Alex Caffi si rompe al primo tiro dei Rittner Buam. Il VEU continua la gara con il portiere di riserva Bernhard Bock. Gli ospiti si portano subito all’attacco, dimostrando le loro qualità, e creano parecchie difficoltà alla difesa degli austriaci. Tuttavia la squadra del Vorarlberg, con il passare dei minuti, cerca di tornare in partita. Il match si sblocca a metà del primo periodo con la rete di Victor Ahlström in powerplay che rimane anche l’unica di tutto il tempo. Appena inizia la ripresa è il momento di Tommaso Traversa che trova il raddoppio degli altoatesini. Da questo momento la squadra di casa entra in difficoltà. Christian Borgatello realizza il terzo goal dopo 24 minuti e poi la squadra ospite ipoteca la gara a metà partita: il lettone Janis Sprukts e poi il veterano Daniel Tudin permettono ai Rittner Buam di andare al secondo riposo sul comodo vantaggio di 5:0. La squadra di casa tenta di riprendere il discorso nel terzo tempo.: Martin Mairitsch segna la prima rete per il VEU. Ma è ancora il Renon a premere sull’acceleratore. Thomas Spinell segna in powerplay. Infine Dylan Stanley rende meno amaro il passivo. Il Renon vince per 6:2 e continua la sua marcia indisturbato al comando del Master Round. 

EHC Alge Elastic Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 5:2
Ad inizio partita, dopo quattro sconfitte consecutive, il Lustenau è molto nervoso ed Jesenice, alla prima occasione, in power play riesce ad andare in rete: sull'errore commesso nella zona difensiva della squadra di casa, Aleksandar Magovic ne approfitta e batte il portiere Patrick Machreich per la prima volta. Questo gol rende i padroni di casa ancora più sicuri dei loro mezzi, ma a metà del primo hanno risposto con un gol in power play quando Marcel Witting devia il tiro di Daniel Stefan in rete. Questo ha dato una spinta al Lustenau, che ha preso il comando della situazione. Nonostante alcune buone occasioni, le due squadre non riescono a segnare fino al suono della sirena del primo intervallo. Il gioco prosegue in questo modo dopo la ripresa della gara, con il Lustenau che comincia a costruire parecchio. Ci vogliono solo tre minuti perché Petr Vala faccia accendere la lampada della porta  all'intera partita. Ed è ancora Vala che mette il 3-1 al 34 °, grazie ad una bella combinazione con Stefan Wiedmaier e Philipp Winzig. La squadra di casa prende il vantaggio di due gol nel secondo intermezzo, e poi gioca in difesa e con intelligenza nel terzo periodo. Winzig aggiunge un quarto gol dopo la pausa e sembra come fosse la rete decisiva. Ma con dieci minuti dalla fine l'ex giocatore del Lustenau, Martin Oraze, risolleva le speranze per gli sloveni. In una spinta finale tolgono il portiere, ma non riescono a concretizzare a causa d’imprecisioni e di una certa fretta nell'impostazione. Al contrario, il difensore Dusan Devečka mette la partita al sicuro con un gol a porta vuota per fissare il punteggio sul 5-2 in favore della squadra di casa.

Migross Supermercati Asiago Hockey -  HC Lupi Val Pusteria 2:4 
Le due squadre si presentano al gran completo. Primo tempo con un buon ritmo, ma con le squadre che non si scoprono molto e concedono poche occasioni. Un powerplay per parte che però non sortisce effetto. Nei minuti conclusivi Armin Hofer colpisce la traversa con un tiro dalla blu. Nel secondo tempo la partita di accende.  Il Val Pusteria passa in vantaggio con Viktor Schweitzer su un rebound alla destra di Frederic Cloutier. L'Asiago cresce poi e ha diverse occasioni per segnare. Il pareggio arriva con un tiro di polso di Kris Kolanos che si insacca sotto l'incrocio. Nei minuti finali torna avanti il Val Pusteria con un tiro di Erlacher deviato da Strazzabosco. Nel terzo tempo l’Asiago arriva al pareggio con un tiro di Lutz che rimbalza sulla balaustra e poi colpisce Tragust. L’Asiago ci mette tanta energia ma ancora una volta il Val Pusteria passa in vantaggio. Dopo un powerplay dell’Asiago, c’è una veloce azione del Brunico finalizzata da Patrick Bona. Pochi secondi dopo c’è ancora un goal dei Lupi. Shayne Wiebe ruba il disco ad un difensore e poi va a segnare la rete del 4:2. Il Val Pusteria vince il match e si porta al secondo posto del Master Round. 
 
HC Gherdeina valgardena.at – HC Fassa Falcons 2:1 
Il Gherdeina, al gran completo, ospita il Fassa. I Falcons hanno vinto la settimana scorsa la gara contro il Bregezerwald. Il derby ladino inizia col botto e un gran gol di Benjamin Kostner a 24 secondi dal fischio d’inizio. I “Falcons” accusano il colpo e non riescono a reagire, così la partita viene giocata a senso unico dai padroni di casa. Gabriel Vinatzer e Josef Straka colpiscono un legno ciascuno. L’1:0 alla prima sirena sta strettissimo al Gardena che seppur tirando sedici volte in porta non riesce a gonfiare ulteriormente la rete avversaria. Dopo il cambio di campo la contesa è più equilibrata rispetto al primo drittel, ma entrambe le squadre sono troppo nervose e non riescono a macinare gioco. Prima della seconda pausa da entrambe le parti non ci sono occasioni da rete degne di essere narrate. Nel terzo tempo c’è il goal dell’ex: Jari Monferone segna contro la sua squadra dove giocava fino a dicembre. Ma le Furie reagiscono e segnano il goal partita in powerplay meno di due minuti dopo in powerplay con Diego Iori, giocatore che ha passato 9 stagioni con il Fassa.  Questo goal non sarà più recuperato. Il Gherdeina passa in seconda posizione ad un punto di distanza dai leader del Cortina.
 
HC Egna Riwega – EK Zeller Eisbären 2:1
Partita intensa ed aperta ad Egna in puro stile playoff. I padroni di casa attaccano fin da subito ma non trovano lo spazio per segnare. Anche gli ospiti con il passare dei minuti cercano di pareggiare ma nessuna delle due squadre riesce a segnare. Un powerplay per parte non cambia il risultato. Il portiere di casa, Daniel Morandell, è molto sicuro. Il primo tempo si chiude senza reti. Nella ripresa parte bene lo Zell am See e mette pressione alla difesa dei padroni di casa. Il primo goal della partita è degli Orsi Polari: Jan Kolar trova il goal in powerplay con un tiro dalla distanza un minuto dopo metà partita. Il puck è deviato prima di entrare nella porta dell’Egna. Ma la squadra di casa risponde dopo un minuto e sempre in powerplay. Ratislav Gaspar finalizza un’azione in velocità dell’Egna che sorprende il team avversario. La gara rimane molto combattuta fino alla seconda sirena. Nel terzo tempo l’Egna dimostra di avere tanta grinta ed energia. Alex Sullmann segna il goal del vantaggio. Il difensore gioca un disco nell’angolo in attacco e poi va verso la porta dello Zell am See e riesce a segnare. Questa rete vale la vittoria dell’Egna. Gli Orsi Polari provano a recuperare ma non ci riescono. Wild Goose ritornano in corsa per un posto ai playoff. 
 
SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – EC KAC II 4:1
Il Vipiteno parte forte e mette molta pressione alla difesa del KAC II. Ma i Broncos non trovano la via della rete per la buona difesa delle “Giubbe Rosse.” La prima rete della squadra di casa arriva dopo 8 minuti di gioco con un gran tiro al volo di Francis Verreault-Paul. Questa è anche l’unica rete del primo periodo. I Broncos non sono in grado di fare altri goal (anche in doppio powerplay) per poca precisione nei tiri. Nella seconda frazione il Vipiteno raddoppia dopo 4 minuti in powerplay. Verreault-Paul vince l’ingaggio e poi passa a David Roupec che passa velocemente a Zdnek Bahensky. Il difensore effettua un tiro dalla blu che supera Florian Vorauer. A metà la squadra di casa incrementa il risultato. Verreault-Paul finalizza una sua azione personale dopo aver superato due giocatori avversari. Dopo la rete cambio portieri per il KAC II: Jakob Holzer entra in porta. Il Klagenfurt è più pericoloso nel finale di periodo. Philip Wilhelmer colpisce la traversa. Poi quando mancano 31 secondi alla fine del periodo c’è la prima rete austriaca. Philipp Cirtek segna in powerplay. Nel terzo periodo il Vipiteno controlla il gioco e poi segna la quarta rete con Patrick Mair. I Broncos vincono la partita per 4:1 e riaprono la corsa al 1° posto del Girone dopo la sconfitta dello Zell am See.

Sky Alps Hockey League, Master Round:
14.02.2017: FBI VEU Feldkirch – Rittner Buam 2:6 (0:1, 0:4, 2:1)
Goals Feldkirch: Mairitsch (47./Puschnik-Stanley), Stanley (55./Puschnik-Grasböck)
Goals Ritten: V. Ahlström (13./pp-Borgatello-O. Ahlströhm), Traversa (21./Spinell-Hofer), Borgatello (24./V. Ahlström-Sprukts), Sprukts (31./V. Ahlström), Tudin (34./Traversa-Spinell), Spinell (51./pp-Borgatello-Ebner)
 
14.02.2017: EHC Alge Elastic Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 5:2 (1:1, 2:0, 2:1)
Goals Lustenau: Witting (11./pp-Stefan-Cipulis), Vala (24./Winzig-Wiedmaier, 34./pp-Wiedmaier-Winzig), Winzig (48./Vala-Wiedmaier), Devecka (58./en)
Goals Jesenice: Magovac (5./pp), Pance (50./Oraze-Kalan)
 
14.02.2017: Migross Supermercati Asiago Hockey -  HC Lupi Val Pusteria 2:4 (0:0; 1:2; 1:2)
Goals Asiago: 1:1 Kolanos (32./Marchetti-D.Sullivan); 2:2 Lutz (51./M.Sullivan-Magnabosco); 
Goals Pustertal: 0:1 Schweitzer (24./Elliscasis-Helfer); 1:2 T.Erlacher (36./Sirokovs- E.Thum); 2:3 Bona (54./Helfer-Oberrauch); 2:4 Wiebe (54./Hofer-Bona)
 
Sky Alps Hockey League, Qualification Round A:
14.02.2017: HC Gherdeina valgardena.at – HC Fassa Falcons 2:1 (1:0, 0:0, 1:1)
Goals Gherdeina: 1:0 B.Kostner (1./F.Senoner); 2:1 Iori (47./PP1/Eastman/G.Vinatzer); 
Goal Fassa: 1:1 Monferone (45./Di Diomete/Bustreo); 
 
Sky Alps Hockey League, Qualification Round B:
14.02.2017: HC Egna Riwega – EK Zeller Eisbären 2:1 
Goals Neumarkt: 1:1 Gaspar (32./PP1/Gabri-Gaspar); 2:1 A.Sullmann (46./Gabri-Nedved); 
Goal Zell am See: 0:1 Kolar (31./PP1/ Pöck-Dinhopel); 
 
14.02.2017: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – EC KAC II 4:1
Goal Sterzing: 1:0 Verreault-Paul (8./Felicetti-Bahensky); 2:0 Bahensky (24./PP1/Roupec-Verreault-Paul); 3:0 Verreault-Paul (29.); 4:1 P.Mair (49./Mantinger-D.Bernard); 
Goal KAC II: 3:1 Cirtek (39./PP1/Schettina-Richter);

Master Round
1. Rittner Buam 17 points (5 games)
2. HC Val Pusteria Lupi 13 points (5 games)
3. Migross Supermercati Asiago Hockey 10 pints (5 games)
4. HDD SIJ Acroni Jesenice 9 points (5 games)
5. EHC Alge Elastic Lustenau 9 points (7 games)
6. VEU FBI Feldkirch 6 (7 games)
 
Qualification Round A
1. SG Cortina Hafro 12 points (3 games)
2. HC Gherdeina valgardena.it 11 points (4 games)
3. Red Bull Hockey Juniors 9 points (3 games)
3. HC Gherdeina valgardena.it 8
4. HC Fassa Falcons 6 points (5 games)
5. EC Bregenzerwald 3 points (5 games)
 
Qualification Round B
1. EK Zeller Eisbären 16 punti (5 games)
2. HC Egna Riwega 12 points (4 games)
3. SSI Broncos Vipiteno Weihenstephan 11 points (4 games)
4. EC ‚Die Adler‘ Stadtwerke Kitzbühel 6 points (5 games)
5. EC KAC II 1 point (6 games)
 
Foto di copertina di @BRUNNER 
 
Foto di Asiago - Val Pusteria di David S. Wassagruba
 

TAG: Serie A