Sky Alps Hockey League, i risultati del 1° febbraio

Mercoledì sera si è conclusa la terza giornata della seconda fase con quattro partite in programma.

HDD SIJ Acroni Jesenice – Rittner Buam 3:1
La terza giornata del Master Round si conclude a Jesenice, dopo le gare di martedì sera. La squadra slovena affronta la capolista dei Rittner Buam. Le due precedenti gare di stagione regolare hanno dato vita a gare di grande spessore con le vittoria della formazione in trasferta capace di rimontare tre goal di svantaggio. La squadra di casa si è ben preparata a questo match e parte molto bene. In meno di 3 minuti i balcanici avanzano sul 2:0 grazie alle reti di Aleksander Magovec and Žan Jezovšek. Poi la squadra di casa non riesce a sfruttare un doppio powerplay. La gara è molto intensa ed equilibrata. Nel secondo periodo gli ospiti cercano di recuperare il risultato ma trovano il portiere avversario, Žan Us, in grande spolvero. Jesenice cerca anche l'allungo ma il risultato non cambia. Nel terzo periodo non mancano opportunità e grande lotta. La squadra slovena non riesce a segnare con l'uomo in più. Quando, invece, tocca agli ospiti, Alex Frei accorcia le distanze e riapre la gara. Ma è un'illusione che dura molto poco: Jaka Ankerst ristabilisce le distanze. Gli ultimi minuti sono incandescenti con tutto quello che può offrire una partita di hockey con tanta voglia di vincere, agonismo e grande fisicità. Negli ultimi minuti il Renon può usufruire di un powerplay ma anche con l'extra attacker gli ospiti non riescono a segnare. Jesenice vince per 3:1 e va al secondo posto del Master Round proprio alle spalle dei Buam.
 
EC Bregenzerwald - HC Gherdeina valgerdena.it 4:8
Già dal primo tempo le squadre si dimostrano molto decise in attacco. Antti Kauppila sorprende Gianluca Vallini dopo 8 minuti di gioco. Ma dopo metà  tempo, veloce reazione dei gardenesi: prima Benjamin Kostner pareggia con un tiro non irresistibile e poi un minuto dopo Diego Iori firma il vantaggio ladino. Ma prima della fine del periodo, la squadra di casa impatta il risultato con la rete di Philp Putnik dopo un passaggio di Koczera. Dopo l'inizio del secondo tempo il Gherdeina cerca di accelerare il gioco per passare in vantaggio ma il portiere di casa, Misa Pietilä, compie delle brillanti parate. Poi la partita decolla con un continuo botta e risposta tra le due formazioni che non si risparmiano. Prima Marcel Wolf porta in vantaggio l'ECB ma Gabriel Vinatzer riprende gli avversari. Poi ancora questa trama si ripete. Daniel Ban riporta in vantaggio la formazione del Vorarlberg ma Daniel Costa fissa sul 4:4 il risultato dopo 2 tempi di gioco. Nella terza frazione il Bregenzerwald dà l'impressione di poter gestire la partita schiacciando gli avversari nel proprio terzo che fanno fatica a liberare la loro difesa. Ma le "Furie" spezzano l'assedio con le reti di Josef Straka ed Ivan Demetz. La squadra austriaca non riesce a reagire e solo il portiere Pietila tiene in vita sua. Ma a quattro minuti dalla fine del tempo, il Gherdeina aggiunge una doppietta con il duo straniero Ellis - Eastman. La formazione altoatesina vince per 8:4 e conquista l'ottava vittoria consecutiva. 
 
EC-KAC II – HC Egna Riwega 2:3 OT
Dopo appena 44 secondi l'Egna passa a condurre con l'incursione di Federico Cordin su passaggio di Christian Willeit. Le Wild Goose sembrano meglio attrezzate e giocano in attacco mettendo in crisi i carinziani. Dopo 12 minuti arriva anche la seconda rete per gli ospiti che prima sprecano alcune occasioni. Ma la rete in questione è annullata. Gli arbitri alzano la mano per una penalità contro i padroni di casa ma il disco rimbalza due volte ed entra in rete. Ma poi gli stessi arbitri annullano la marcatura. Poi il KAC si salva con il suo portiere, Thomas Dechel, che non si fa superare da Ruben Zerbetto sul finire del primo tempo. La seconda frazione è molto più equilibrata. Daniel Obersteiner devia in rete un tiro di Marco Richter per il goal del pareggio del Klagenfurt in powerplay. Ma non passano che due minuti e di nuovo l'Egna in vantaggio con il punto di Linus Lundström. Poi la squadra della Bassa Atesina è anche sfortunata perchè nel powerplay successivo Ondrej Nedved con una bordata dalla blu colpisce la traversa. Il KAC non demorde e pareggia con Florian Kurath da distanza ravvicinata. Prima della fine del secondo periodo entrambe le squadre si costruiscono delle buone occasioni ma il risultato dopo due tempi rimane sul 2:2. Nel terzo periodo l'Egna accelera ma Markus Simonazzi e Radovan Gabri non riescono a segnare da posizione favorevole. Sull'altro lato della pista da segnalare la ghiotta occasione di Renè Krumpl che non riesce a sfruttare una situazione di  due contro uno con un tiro ampiamente a lato. Nel finale Lundstrom, il migliore giocatore della partita, cerca di risolvere la gara ma non è fortunato ma lo sarà poco dopo. La partita va così all'overtime dove il 25enne svedese, invece, realizza la rete della vittoria del 3:2 contro il KAC-II.

HC Fassa Falcons – Red Bull Hockey Juniors 4:5 
Il Fassa si presenta a questa partita senza quattro giocatori: Thomas Dantone, Martin Castlunger, Soel Costantin e Nik Trottner. La prima rete è degli ospiti: Lukas Kainz supera per la prima volta il portiere Gianni Scola. Ma la reazione dei padroni arriva dopo cinque minuti: Stefan Della Rovere realizza il pareggio al termine di un’azione personale. Poi nel primo tempo non ci sono altre marcature anche se i Falcons sono un po’ più intraprendenti. Nella seconda frazione la squadra di casa affonda sotto i colpi dei Red Bulls. Daniel Jakubitzka porta in vantaggio gli austriaci dopo appena 26 di gioco. Tobias Eder supera Scola con un forte tiro in diagonale dopo 4 minuti del secondo tempo in inferiorità e dopo un errore dei padroni di casa. Ancora Red Bulls in evidenza con la quarte rete di Östling Victor prima della fine del secondo tempo. Nella terza frazione i Falcons giocano molto meglio. Il protagonista è ancora Della Rovere che dopo appena 55 secondi supera Kevin Reich. La partita è più equilibrata ma ancora una volta il Salisburgo realizza la quinta rete con Niklas Postel. La gara sembra finita ma c’è l’ultima reazione del Fassa. Stefan Della Rovere realizza il suo hat-trick e rimette in gioco i Falcons. L’ultimo minuto è incandescente. Bustreo realizza il quarto goal del Fassa che poi leva il portiere per tentare l’ultimo assalto anche perché Jakubitzka si prende 2’ di penalità. Kainz non segna a porta vuota ma neanche il Fassa riesce a segnare. I Red Bulls Junior Hockey vincono per 5:4 e raggiungono in Cortina in testa alla classifica del Girone A di qualificazione. Il Fassa è sconfitto per l’ottava volta in stagione. 
 
Sky Alps Hockey League, Master Round
01.02.2017: HDD SIJ Acroni Jesenice – Rittner Buam 3:1 (2:0, 0:0, 1:1)
Goals Jesenice: Magovac (2./Rajsar-Ankerst), Jezovsek (3./Cimzar-Kalan), Ankerst (48./Rajsar-Jeklic)
Goal Ritten: Frei (47./pp-O. Ahlströhm-V. Ahlström)
 
Qualification Round A
01.02.2017: EC Bregenzerwald - HC Gherdeina valgerdena.it 4:8 (2:2, 2:2, 0:4)
Goals ECB: Kauppila (8./Nordh-Putnik), Putnik (18./Haidinger-Nordh), Wolf (23./pp-Kauppila-C. Ban), D. Ban (38./Fussenegger-Wolf)
Goals GEH: Kostner (12./), Iori (13./pp-Demetz-Eastman), Vinatzer (28./Straka-Kostner), Costa (40./Kostner-Vinatzer), Straka (44./Vinatzer-Kostner), Demetz (46./Iori-Johansson), Ellis (56./Johansson-Brugnoli), Eastman (57./Costa-Straka)
 
01.02.2017: HC Fassa Falcons – Red Bull Hockey Juniors 4:5 (1:1; 0:3; 3:1)
Goals Fassa Falcons: 1:1 Della Rovere (10./Bernard-Kustatscher); 2:4 Della Rovere (40./Walker-Monferone); 3:5 Della Rovere (48./Walker-Manning); 4:5 Bustreo (59./Walker-Manning); 
Goals Red Bulls: 0:1 Kainz (5./Wachter-Jorgensen); 1:2 Jakubitzka (20./Winkler-Schwarz); 1:3 Eder (24./SH1); 1:4 Östling (39./Daubner-Kittinger); 2:5 Postel (45./Valach-Jakubitzka)
 
Qualification Round B
01.02.2017: EC-KAC II – HC Neumarkt Riwega 2:3 FOT (0:1, 2:1, 0:0, 0:1)
Goals Klagenfurt: Obersteiner (24./pp-Richter-Kraus), Kurath (34./Schettina-Vallant)
Goals Neumarkt: Cordin (1./Willeit-Lundström), Lundstrom (25./pp-Gabri-Gaspar, 63./pp-Gaspar-Muzik)
 
Le classifiche

Master Round
1. Rittner Buam 11 punti
2. HDD SIJ Acroni Jesenice 8
3. HC Val Pusteria 8
4. Migross Supermercati Asiago Hockey 7
5. EHC Alge Elastic Lustenau 6
6. VEU FBI Feldkirch 0

Qualification Round A
1. SG Cortina Hafro 9 punti (-1 partita)
2. Red Bull Hockey Junior 9
3. HC Gherdeina valgardena.it 8 (-1 partita)
4. EC Bregenzerwald 3
5. Fassa Falcons 0 (-1 partita)

Qualification Round B
1. EK Zeller Eisbären 11 punti (-1 partita)
2. HC Egna Riwega 9
3. SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 7 (-1 partita)
4. EC Klagenfurt II 1
5. EC ‚Die Adler‘ Stadtwerke Kitzbühel 0 (-1 partita)
 
Foto di Doriano Brunel 

TAG: Serie A