Sky Alps Hockey Legue, terzetto di vittorie italiane

Martedì è stata una serata di grandi soddisfazioni per l'hockey ghiaccio italiano nella Sky Alps Hockey League. Il Val Pusteria esce alla distanza e sconfigge fuori casa il Feldkirch mentre l'Asiago sale al 3° posto del Master Round dopo la difficile vittoria a Lustenau. Il Vipiteno supera il Kitzbuhel a domicilio e torna in corsa per il  1° posto del Girone B di qualificazione ai playoff. 

 

FBI VEU Feldkirch – HC Lupi Val Pusteria 2:6
Il Feldkirch ha una buona partenza e si crea un paio di buone occasioni. Al 9' i padroni di casa passano in vantaggio con Patrick Maier che sblocca il risultato. Poi la formazione austriaca tenta di allungare ma non trova il raddoppio. Il Val Pusteria riesce ad arginare il Veu e poi pareggia risolvendo una non facile situazione di gioco. Dopo il goal di Max Oberrauch, i pusteresi prendono il comando della gara grazie ad un maggiore ritmo. Prima della fine del primo tempo, Armin Helfer porta i Lupi in vantaggio. Ma gli austriaci non si danno per vinti e iniziano con molto ardore il secondo tempo e legittimano il pareggio con la rete Martin Mairitsch al 35'. Ma a meno di un minuto dalla fine del secondo periodo, gli ospiti colpiscono nuovamente con Sirokovs. Un goal molto importante nell'economia della partita. Nel terzo tempo il Feldkirch prova a recuperare il goal di svantaggio ma ancora una volta i giallo neri sono abili a gestire le fasi del match.Questa volta è la quarta linea con Alex De Lorenzo Meo a fare la differenza al 43' e nemmeno due minuti più tardi arriva l'ulteriore allungo con la rete di Lukas Tauber (5:2). I Lupi, poi, gestiscono fino al termine il vantaggio e chiudono i conti al 59' così come li avevano aperti. E' ancora Max Oberrauch che sigla il definitivo 6:2 del Val Pusteria. Il Brunico torna alla vittoria e riconquista il 2° posto del Master Round, lo stesso da cui era partito all'inizio della seconda fase. Il Feldkirch rimane ulteriormente a zero punti per la terza sconfitta consecutiva nel Master Round.

EC Stadtwerke Kitzbühel – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 2:3
Dopo alcuni tentennamenti all'inizio della gara, i padroni di casa trovano il loro ritmo. Al 15' c'è la prima rete della serata ma le Aquile austriache non possono festeggiare perché il goal è annullato. Così il primo periodo finisce senza reti. Nel secondo tempo le cose sembrano mettersi bene per i tirolesi che trovano la doppietta di Henrik Hochfilzer (al 24' e 29'). Ma la gioia degli austriaci non dura molto. Appena due minuti dopo il Vipiteno accorcia con l'ultimo arrivato Zdnek Bahensky, giusto a metà partita, e poi poco dopo pareggiano con Luca Felicetti. Nell'ultimo periodo il Kitzbuhel ha una grossa chance per passare in vantaggio. Ma gli ospiti non si fanno sorprendere e poi passano a loro volta in vantaggio al 50' con la rete di Hannes Stofner. Un goal che sa di sentenza per il match. Negli ultimi minuti di gioco, infatti, la squadra di casa cerca di pareggiare ma non non ci riesce. Il Vipiteno vince per 3:2 e si porta al secondo posto del Girone B di qualificazione a quattro punti dallo Zell am See.

EHC Alge Elastic Lustenau – Supermercati Migross Asiago Hockey 0:1
L'Asiago si presenta a questa appuntamento privo di tre giocatori (Strazzabosco, Scandella e Kolanos). Nel primo periodo entrambi i team hanno alcune opportunità per passare in vantaggio ma non sono stati abili a sfruttare le rispettive chance. Anche i portieri parano con sicurezza ed anche per questo motivo il risulto del primo tempo va in archivio sullo 0:0. Nel secondo periodo il Lustenau tenta di passare in vantaggio ma la difesa degli italiani è solida. Al 24' c'è la rete dell'Asiago. Michael Sullivan tira dalla blu ma il disco è deviato in porta lasciando senza scampo l'estremo Patrick Machreich. Il Lustenau reagisce e si crea un paio di opportunità ma Frederic Cloutier para tutti i tiri. Al 36' occasione per i giallorossi di allungare grazie ad un doppio powerplay ma il Lustenau non concede altro. I Leoni di casa partono convinti nel terzo tempo ma ancora una volta la difesa asiaghese si erge a baluardo inespugnabile. Sono tre i powerplay a disposizione per gli austriaci ma Cloutier e la sua difesa non lasciano nulla al caso. L'Asiago, così, s'impone per 1:0 e sale al terzo posto del Master Round mentre per il Lustenau si tratta della prima sconfitta nella seconda fase.


TAG: Serie A