UNIVERSIADI SHORT TRACK: nei 500m vittorie coreane

NEI 500 VITTORIE DI WANG E LEE
Il coreano Lee Hyobeen ha vinto a Trento la prova maschile dei 500m dello Short Track della XXVI Winter Universiade in 41.642 davanti al canadese Patrick Robert Pippy Duffy (41.917) e al cinese Shi Jingman (42.025). Nella precedente semifinale, lo stesso Lee Hyobeen aveva migliorato il record delle Universiadi invernali correndo in 41.383. Il miglior italiano è risultato Edoardo Reggiani, eliminato nei quarti di finale.

Nella prova femminile, il successo è invece andato alla cinese Wang Xue che in finale ha superato con il tempo di 44.713 la canadese Caroline Truchon (44.834) e la lituana Anne Sereikaite (45.044). La bolzanina Federica Tombolato, unica italiana in gara, è stata eliminata nelle batterie.

Il migliore degli italiani è Edoardo Reggiani, che riesce a spingersi fino ai quarti di finale. Dopo aver superato il primo scoglio del turno preliminare, il milanese Pietro De Lorenzis si è fermato nelle heats. Subito eliminato anche Matteo Compagnoni, reo di una partenza falsa nel primo turno di giornata dopo aver già ricevuto un warning dalla giuria. Eliminazione nelle heats per la diciannovenne bolzanina Federica Tombolato, unica azzurra in gara nella competizione femminile.

Successivamente sul ghiaccio sono scese le staffette, impegnate nella qualificazione in vista delle finali di domani.
In campo femminile il miglior tempo in assoluto è stato siglato dall'Ungheria che con 4:13.353 ha vinto la seconda semifinale migliorando il record delle Universiadi; alle sue spalle la Cina (4:13.446) approda ugualmente alla finale, correndo a sua volta sotto il precedente primato (4:18.097 della Korea ad Erzurum 2011). Nell'altra semifinale passano il turno Korea (4:15.187) e Russia (4:17.654).

Analogo sviluppo nelle due semifinali maschili: il Canada (6:51.506) si è imposto nella prima migliorando il record delle Universiadi (6:52.559 della Korea ad Innsbruck 2005) davanti alla Francia (6:52.201) che passa a sua volta in finale così come Ungheria (6:54.658) e Russia (6:54.784) che hanno chiuso ai primi due posti la seconda semifinale.

Domani, venerdì 20 dicembre, è in programma l’ultima giornata dello short track al Palaghiaccio di Trento (inizio ad ore 14). Le medaglie d’oro in palio saranno ben quattro: 1000 metri (maschili e femminili) e staffetta (maschile e femminile).