Una festa per ricordare!

Un anno dopo la chiusura della XXII Olimpiade Invernale, le Fiamme Gialle hanno voluto dare il giusto riconoscimento ai propri atleti che, sulle piste di Sochi, sono stati protagonisti, tornando a casa con il “bottino” di sei medaglie.

Nella cerimonia di Montegrotto Terme, il generale della GdF. Giorgio Bartoletti ha accolto atleti e vertici dello sport italiano: primo fra tutti il presidente del Coni, Giovanni Malagò; a rappresentare la nostra Federazione, il presidente Andrea Gios e le nazionali, splendide protagoniste della staffetta femminile di short track, capace di infilarsi al collo la medaglia di bronzo.

Il terzetto delle “finanziere” era quasi al completo – mancava solo Lucia Peretti in quanto non appartenente alle Fiamme Gialle - a partire da Arianna Fontana (che a Sochi oltre al bronzo in staffetta e nei 1500m. vinse l'argento nei 500), Elena Viviani e Martina Valcepina, mamma da pochi mesi delle splendide gemelline Camilla e Rebecca, le più giovani “partecipanti” ai Giochi…  Già, perché proprio in quei giorni a “Cinque Cerchi”, l’azzurra aveva appreso di essere in lieta attesa … quindi le più “giovani” a salire su un podio olimpico.

TAG: