Universiadi, bilancio positivo per l'Italia

Si sono chiuse oggi ad Almaty, in Kazakistan, le prove degli atleti Fisg alle Universiadi Invernali 2017, con i piazzamenti di Federica Tombolato e Milan Grugni nei 1000 dello short track. La 22enne dell'A.E.V. Sportmann D.G. Bolzano e il classe '97 dell'Agorà Skating Team Milano, superate le batterie, si sono fermati ai quarti di finale. Per la Tombolato si tratta dello stesso risultato ottenuto sui 500, mentre Grugni aveva chiuso 7° con il secondo posto in finale B dopo il buon piazzamento in semifinale nei 1500. Ma quella kazaka sarà una rassegna da ricordare soprattutto per la pista lunga grazie al doppio oro di Davide Ghiotto (Cosmo Noale Ice), vittorioso sia sui 5000 che sui 10.000. Le ciliegine sulla torta di un evento comunque estremamente positivo per l'Italia, con gli ottimi piazzamenti nelle Mass Start di pista lunga, dove Alessio Trentini (V.G. Pergine) ha chiuso e lo stesso Ghiotto 8°, mentre al femminile Giulia Lollobrigida (Cosmo Noale Ice) e Gloria Malfatti (S.C.Pergine) si sono classificate rispettivamente e 11ª. Senza poi dimenticare il pattinaggio di figura, che ha regalato il 5° posto di Ivan Righini (Icelab) e il 6° posto di Roberta Rodeghiero (Icelab) nei singolari insieme alla 12ª posizione di Giada Russo (Ice Club Torino) e la 13ª di Maurizio Zandron (Ice Skating Bolzano).

E con le Universiadi Invernali 2017 ormai alle spalle, è già tempo di pensare al Festival Olimpico Invernale della Gioventù Europea in programma ad Erzurum, in Turchia, dal 12 al 17 febbraio. Questi gli azzurri della Fisg convocati per la rassegna: Lucrezia Gennaro e Daniel Grassl per il pattinaggio di figura, quindi Gloria Ioratti (C.P. Piné-Pulinet), Melissa Tunno (Velocisti Ghiaccio Torino), Riccardo Pontalti (Sporting Club Pergine) e Luca Spechenhauser (Bormio Ghiaccio).


TAG: