Alps Hockey League: il Cortina torna alla vittoria. Rittner Buam ed Asiago prime squadre a qualificarsi per i playoff della AHL

Pubblicato il

I Campioni in carica dei Rittner Buam, che sono impegnati in questo weekend nella finale di Continental Cup a Minsk, e la Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 sono le prime due squadre a staccare il biglietto per i Playoffs 2018 della AHL. Dopo i risultati scaturiti sabato sera nella AHL, la capolista Renon e gli immediati inseguitori dell’ Asiago sono sicuri di essere tra le prime otto squadre al termine della regular season. In questa sera si sono giocate sfida solo tra formazioni della stessa nazione. L’Asiago vince per la 12esima volta consecutiva e si porta a ridosso dei Rittner Buam che ora hanno un solo punto di vantaggio con lo stesso numero di partite. Di sicuro una sfida entusiasmante nelle ultime nove partite di stagione regolare tra gli altoatesini e vicentini. Il Cortina torna alla vittoria grazie all’unico goal del solito Riley Brace e ferma la corsa del Val Pusteria. Gli ampezzani ora sono ad un solo punto dalla zona playoff visto la sconfitta del Bregenzerwald a Lustenau. Il Gherdeina piazza una vittoria pesante ad Egna (8:1) e raggiunge il Kitzbuhel ma le prospettive playoff sono ridotte al lumicino.

Nel dettaglio le sette partite di sabato

13.01.2018: HC Val Pusteria Lupi – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 0:1 (0:0;0:0;0:1)

Quinta sfida stagionale tra il Val Pusteria ed il Cortina. Alcune news dalle squadre. I Lupi non possono disporre degli infortunati Thomas Erlacher ed Eric Pance mentre Thomas Tragust e Maximilian Lancsar sono ammalati. Nella porta del Val Pusteria c’è Alexander Kinkelin. Nel Cortina c’è il ritorno del difensore Tobias Brighenti che ha giocato in questa stagione per l’Egna mentre è sempre assente Francesco Adami. La gara è molto equilibrata e ben giocata dalle due squadre che si confrontano con molta forza ma anche con molta attenzione. Sul finire del tempo il Val Pusteria segna ma la rete non è convalidata. Anche nella ripresa non ci sono reti ma tanto gioco. Il Val Pusteria controlla di più il disco mentre il Cortina è più pericoloso in attacco e si avvicina alla rete con Zachary Torquato. Nel terzo tempo si combatte ancora a Brunico in una gara molto emozionante. Poi dopo metà tempo il Val Pusteria prende delle penalità in serie. Il risultato si sblocca dopo 53 minuti con un tiro dalla distanza di Riley Brace che in powerplay sorprende Kinkelin. Il Val Pusteria prova a reagire negli ultimi minuti ma il risultato non cambia. Il Cortina vince per 1:0 a Brunico e torna alla vittoria dopo cinque sconfitte e si porta ad un punto dalla zona playoff. Il portiere del Cortina e della Nazionale italiana, Marco De Filippo, conquista il secondo shutout della stagione. I Lupi rimangono sempre in quarta posizione. Il Cortina ora è ad un solo punto dalla zona playoff.

13.01.2018: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 1:3 (0:1;0:1;1:1)

Sesta sfida stagionale tra il Vipiteno, che si presenta al completo, e l’Asiago che non può schierare Marco Rosa per influenza. La gara è molto combattuta ed aperta. I padroni di casa si costruiscono una grossa chance dopo cinque minuti ma il rebound di Luca Felicetti è centrale. Poi la partita scorre veloce ma nella seconda parte del primo tempo iniziano le penalità. Il risultato si sblocca ad un secondo dalla fine del primo tempo. L’Asiago segna in powerplay con Anthony Bardaro quasi a porta vuota dopo due precedenti tiri dell’Asiago che hanno portato scompiglio nella retroguardia dei Broncos. Nel secondo tempo l’Asiago accelera e si porta decisamente all’attacco creando gioco ed occasioni rispetto ai concorrenti. Ancora una volta è il powerplay dei giallorossi a fare la differenza. Dopo una grande occasione sbagliata da capitan Federico Benetti (intervento decisivo di Gianluca Vallini), arriva il raddoppio dopo 36 minuti. Alex Gellert carica il tiro dalla distanza che rimbalza un paio di volte e finisce sulla stecca di Matteo Tessari per il 2:0 dell’Asiago alla fine del secondo tempo. Il terzo tempo è più nervoso. Il Vipiteno dimezza lo svantaggio dopo quattro minuti di gioco in inferiorità con Ivan Deluca ma appena 25 secondi dopo l’Asiago segna la terza rete con Michele Stevan. L’Asiago vince per 3:1 contro il Vipiteno e conquista la dodicesima vittoria consecutiva. La squadra giallorossa dista un punto dalla capolista Renon con lo stesso numero di gare. Il Vipiteno rimane sempre in settima posizione.

13.01.2018: HC Egna RIWEGA – HC Gherdeina valgardena.it 1:8 (1:2;0:4;0:2)

Alcune novità per la squadra di casa. Kamil Brabenec e Joseph Harcharik non fanno più parte della squadra delle Wild Goose mentre Tobias Brighenti è passato al Cortina. Assenti anche i giovani giocatori Tobia Pisetta ed Alex Gasser per influenza. Per il Gherdeina è assente Samuel Moroder. L’inizio della partita è subito molto movimentato. Il primo tiro della serata è già importante: Andrea Maino segna con un tiro all’incrocio ma la risposta del Gherdeina è immediata con Simon Pitschieler che approfitta di una disattenzione del portiere avversario per segnare il pareggio. Poi il Gherdeina, prima della fine del tempo, passa in vantaggio con Gabriel Vinatzer con un goal molto fortunoso. Nella ripresa le Furie accelerano immediatamente. Prima veloce azione e rete ancora di uno scatenato Pitschieler. L’Egna cambia il portiere: dentro Samuel Donini, fuori Daniel Morandell. Ma la storia non cambia: dopo due minuti dall’entrata del nuovo portiere Linus Lundström (ex di turno) realizza la quarta rete. Da qui in poi la partita è a completo appannaggio degli ospiti che nel finale di tempo realizzano altre due reti con Gabriel Vinatzer e Radek Deyl. Nel terzo tempo ancora Gherdeina che prima di metà del terzo tempo fissa il risultato finale per 8:1 grazie alle reti di David Roupec e Derek Eastman.

13.01.2018: EHC Alge Elastic Lustenau – EC Bregenzerwald 6:1 (2:0,2:1,2:0)

Il Lustenau ha iniziato con decisione nel derby del Vorarlberg contro l’EC Bregenzerwald. I “Leoni” hanno testato subito i riflessi del portiere Misa Pietilä costruendo alcune occasioni nel terzo difensivo avversario. Finalmente al 12′ Max Wilfan ha finalizzato in maniera vincente una combinazione in velocità per sbloccare il risultato. Ci sono voluti solo pochi minuti perché il capitano andasse nuovamente a segno al termine di un’azione corale. I “Wälder” dal canto loro non si sono mostrati molta grintosi nella prima frazione di gioco e dopo la ripresa i “Lions” si sono scaldati immediatamente: gli ospiti si sono ritrovati in power play, ma era il Lustenau a segnare addirittura due gol. Jeff Ulmer e Yan Stastny sono andati a segno in shorthanded, portando il risultato sul 4-0 per i padroni di casa. Dopo la quarta rete l’ECB ha cambiato il suo portiere: Karlo Skec ha sostituito Misa Pietilä. A metà tempo il Bregenzerwald ha cercato di sbloccare il tabellino ed ha dimostrato di saper segnare a sua volta in penalty killing. Una curiosità:si sono registrati tre goal di fila in powerplay. Ma nel terzo tempo i padroni di casa erano i veri padroni del ghiaccio fino al suono della sirena finale che ha salutato la vittoria per 6-1 del Lustenau che si rimette in corsa per i playoff.

13.01.2018: Red Bull Hockey Juniors – EC-KAC II 2:3/OT (0:0,0:1,2:1,0:1)

I tifosi di Salisburgo hanno dovuto aspettare 40 minuti per vedere il primo gol della partita: il Klagenfurt era in superiorità numerica quando Christoph Duller è andato a segno in un’azione di velocità di 3-contro-1. Tutti gli altri tiri finora erano stati fermati dai rispettivi portieri: Nicolas Wieser e Jakob Holzer. Il terzo periodo è poi iniziato con alcuni dischi finiti sul palo da entrambi le parti. La squadra di casa non si è arresa ed alla fine è stata premiata con la rete dell’1-1 di Lukas Kainz al 50′ minuto. Da quel momento il gioco è diventato più aggressivo, tanto che Baltram e Hammerle hanno avuto un breve confronto piuttosto duro ed animato. Verso la fine della partita il Klagenfurt si è portato nuovamente in vantaggio ma ancora una volta i “Juniors” hanno saputo dare una risposta importante. Questa volta Wappis ha messo in rete un passaggio perfetto di Östling. Nel tempo supplementare Jennes ha però fissato la seconda vittoria stagionale per il Klagenfurt dopo appena 57 secondi di gioco.

13.01.2018: HDD SIJ Acroni Jesenice – HK SZ Olimpija 7:2 (0:1,6:1,1:0)

L’HDD SIJ Acroni Jesenice e l’HK SZ Olimpia Lubiana hanno cercato fortuna nei rispettivi attacchi (45 tiri a 36 il computo totale). Mentre il portiere Robert Kristan ha fermato tutti le 14 conclusioni verso la sua gabbia dei “Red Steelers” nel solo primo periodo, Miha Zajc ha battuto Clarke Saunders aprendo i goal della serata. Dopo il ritorno sul ghiaccio i “Red Steelers” hanno tenuto sotto pressione la porta avversaria tirando da tutte le parti e si sono rivelati molto efficaci: Cimzar (2), Sodja, Brus, Logar e Glavic hanno realizzato sei reti in poco meno di 16 minuti per i padroni di casa, mentre i “Draghi” hanno avuto successo in una sola occasione. Nel terzo periodo Tilen Spreitzer ha preso il posto di Robert Kristan fra i pali. I “Red Steelers” hanno messo a segno un altro gol con Jezovsek al 53′ minuto ed hanno celebrato così un chiaro 7-2 nel derby sloveno.

13.01.2018: FBI VEU Feldkirch – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 4:3/OT (0:1,1:1,2:1,1:0)

L’FBI VEU Feldkirch ha portato grande pressione fin dall’inizio (55-17 il risultato dei tiri), ma l’EC “Die Adler” Stadwerke Kitzbühel ha segnato i gol. Già dopo 213 secondi Sprukts ha aperto le marcature e al 33′ minuto era Wessner a raddoppiare in situazione di power play. Dall’altro lato, la squadra del Vorarlberg non è riuscita a battere Jose Kangaskorte nelle occasioni avute. Finalmente, dopo 36 minuti i padroni di casa hanno approfittato di una superiorità numerica: Puschnik ha dimezzato lo svantaggio (1-2). Il Feldkirch ha continuato a fare pressione e sono stati ricompensati portando il match sul 2-2. Le Aquile di Kitzbühel sono rimaste concentrate ed efficaci nel loro gioco: appena 22 secondi più tardi Lidström segnava ancora il 3-2 per i tirolesi. I padroni di casa non si sono arresi trovando il 3-3 ancora con Puschnik. Grazie al loro gioco offensivo, il VEU è stato premiato con la vittoria nell’overtime, con Birnstill che ha trovato la via delle rete del successo per i suoi dopo soli 47 secondi dall’ingaggio iniziale dell’overtime.

Alps Hockey League – Stagione regolare – 

Sabato, 13.01.2018: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 1:3 (0:1; 0:1; 1:1)
Arbitri: BENVEGNU, MISCHIATTI, P. Giacomozzi, Terragni.
Goals Vipiteno: 1:2 I. Deluca (44./SH1)
Goals Asiago: 0:1 Bardaro (19./PP1/Nigro-Gellert); 0:2 M.Tessari (36./PP1/Foltin-Nigro); 1:3 Stevan (M.Sullivan- P.Pietroniro);

Sabato, 13.01.2018: HC Egna RIWEGA – HC Gherdeina valgardena.it 1:8 (1:2; 0:4; 0:2)

Arbitri: LEGA, WALLNER, Basso, Rinker.
Goals Egna: 1:0 Maino (1./Steiner-Davanzo);
Goals Gherdeina: 1:1 Pitschieler (2./P.Nocker-F.Kostner); 1:2 G.Vinatzer (17./Lundström -Pitschieler); 1:3 Pitschieler (20./ Lundström-Roupec); 1:4 Lundström (23./Eastman-Pitschieler); 1:5 G.Vinazter (37./Lundström-Glueck); 1:6 Deyl (38./Eastman-Eastman); 1:7 Roupec (46./I.Demetz-Eastman); 1:8 Eastman (49./Lundström-Roupec);

Sabato, 13.01.2018: HDD SIJ Acroni Jesenice – HK SZ Olimpia Lubiana 7:2 (0:1,6:1,1:0)

Arbitri: FICHTNER, MOSCHEN; spectators: 3.300
Goals JES: Cimzar (22. – Magovac, Basic; 36. – Basic, Tavzelj); Sodja (28. – Svetina, Sersen), Brus (29./pp – Kalan, Piispanen), Logar (31. – Svetina, Sodja), Glavic (38./pp – Tavzelj, Basic), Jezovsek (53. – Alagic, Sodja)
Goals HKO: Zajc (13. – Selan, Hebar), Koren (35.)

Sabato, 13.01.2018: Red Bull Hockey Juniors – EC-Klagenfurt II 2:3/OT (0:0,0:1,2:1,0:1)

Arbitri: PODLESNIK, RUETZ; spectators: 86
Goals RBJ: Kainz (50. – Baltram), Östling (55. – Wappis, Schmitz)
Goals KAC: Duller (40./pp – Kernberger), Kreuzer (54. – Jennes, Kurath), Jennes (61. – Duller, Kraus)

Sabato, 13.01.2018: EHC Alge Elastic Lustenau – EC Bregenzerwald 6:1 (2:0,2:1,2:0)

Arbitri: KUMMER, VIRTA; spectators: 1743
Goals EHC: Wilfan (12. – Auer, Winzig;  16. – Winzig, Putnik), Ulmer (23./SH – Stastny, Slivnik 50./pp – Putnik, DeSantis), Stastny (23. – Koczera, Stefan), Putnik (41./pp – Koczera, Ulmer),
Goals ECB: C. Ban (31. – D. Ban, Fussenegger)

Sabato, 13.01.2018: FBI VEU Feldkirch – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 4:3/OT (0:1,1:1,2:1,1:0)

Arbitri: KUCHER, PIANEZZE; spectators: 1251
Goals VEU: Puschnik (36./pp – Birnstill, Fekete; 58. – Stanley, Birnstill), Breuß (57. – Loik, Ratz), Birnstill (61. – Stanley, Reinthaler)
Goals KEC: Sprukts (4. – Sislannikovs, Jancar), Wessner (33./pp – Sprukts, Sislannikovs), Lidström (57. – Eriksson)

Sabato 13.01.2018: HC Val Pusteria Lupi – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 0:1 (0:0; 0:0; 0:1)
Arbitri: LESNIAK, STRASSER, Bergant, Kalb.
Goal SGC: 0:1 Brace (53./PP1/Torquato-Roehl);

Classifica della AHL

TeamPartiteDifferenza retiP
1Rittner Buam31+6875
2Asiago31+5274
3Jesenice30+6468
4Val Pusteria32+3160
5Feldkirch30+2759
6Lubiana32+2357
7Vipiteno32+1850
8Bregenzerwald32-349
9Cortina32+848
10Zell am See31-2545
11Lustenau31+744
12Salisburgo-II24+940
13Kitzbuhel30-1033
14Gherdeina32-3333
15Egna33-5124
16Fassa30-6820
17Klagenfurt-II31-1177

Foto di Oskar Brunner