Alps Hockey League: dopo il draft, ecco i quarti di finale

Saranno subito dei quarti di finale al fulmicotone con sfide tutte da vivere. Dopo la fine dei pre-playoff in solo due gare, si è proceduto con il draft della Alps Hockey League. Le prime quattro classificate della AHL al termine della stagione regolare hanno scelto i loro avversari ai quarti al meglio delle sette gare. Il Val Pusteria (1°) ha deciso d’incontrare il Cortina (10°) in una delle classiche sfide italiane. Il Lubiana (2°) ha scelto i Rittner Buam (5°). Grande quarto di finale per i Campioni d’Italia in carica che devono affrontare una delle squadre più forti della stagione. Il terzo incontro sarà una sfida tutta austriaca sull’asse Salisburgo – Lustenau. I Red Bull Hockey Juniors (3°) hanno scelto i connazionali del Varalberg. All’Asiago (4°) non è rimasto che incontrare lo Jesenice (8°). Sfida questa di grande caratura tra i giallorossi ed i Red Steelers. Si può dire apertamente che sulla carta questi quarti mettono sul ghiaccio sfide di notevole spessore per dei quarti che si annunciano più interessanti che mai.

Alps Hockey League, Quarti di finale al meglio delle sette gare:

HC Val Pusteria Lupi (1°) – S.G. Cortina Hafro (10°)
HK SZ Olimpija Lubiana (2°) – Rittner Buam (5°)
Red Bull Hockey Juniors (3°) – EHC Alge Elastic Lustenau (6°)
Migross Supermercati Asiago Hockey (4°) – HDD SIJ Acroni Jesenice (8°)

HC Val Pusteria Lupi (1°) – S.G. Cortina Hafro (10°)
I Lupi della Val Pusteria sono stati gli assoluti dominatori della stagione regolare della Alps Hockey League e si sono guadagnati con largo anticipo il primo diritto di scelta per i quarti di finale. Il Brunico ha deciso di sfidare la Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro nei quarti di finale al meglio delle sette partite. Gli ampezzani sono sicuramente la sorpresa nei pre-playoff ed hanno eliminato la squadra favorita del VEU Feldkirch. Si rinnova, quindi, una rivalità molto sentita tra Brunico e Cortina che mette di fronte la 1° contro la 10°. In questa stagione i gialloneri hanno vinto quattro volte contro il Cortina. Quest’ultimi hanno chiuso al ribasso la stagione regolare (3 sconfitte consecutive) ma poi si sono rifatti con gli interessi andando a vincere in maniera netta ed inequivocabile la sfida di pre-playoff contro il VEU Feldkirch che per la prima volta in tre anni non giocherà i quarti di finale. Il Val Pusteria, è fermo dal 9 marzo, come tutte le Top-4, nell’ultima di stagione regolare in cui i Lupi sono stati sconfitti a Lustenau dopo sei vittorie consecutive. Da segnalare che i gialloneri, a marzo, hanno giocato solo due gare e quindi all’inizio della serie dei quarti dovranno sicuramente ritrovare il ritmo partita. I Lupi hanno fatto la migliore partenza di sempre in AHL dove hanno inanellato 17 vittorie di fila. I precedenti, però, dicono di un Cortina che due anni fa ha eliminato proprio i gialloneri pusteresi ai quarti playoff ma in una serie al meglio delle cinque gare (3:0) nello scontro tra la seconda del Master Round e la 1° del Qualification Round (B). Di sicuro Brunico – Cortina è una classica in cui la formazione ampezzana non ha nulla da perdere e potrà giocare senza alcuna pressione.

HK SZ Olimpija Lubiana (2°) – Rittner Buam (5°)
La formazione dell HK SZ Olimpia Lubiana ha scelto per seconda ed ha preso i Campioni d’Italia in carica dei Rittner Buam e vincitori della prima edizione della AHL. L’HK SZ Olimpia Lubiana ha chiuso una stagione in crescendo tanto da guadagnarsi il 2° posto ed ha conseguito il passaggio ai quarti con largo anticipo. Nelle ultime dodici partite di stagione regolare ne ha vinte undici: questo è l’ultimo dato raccolto dai Draghi Verdi che sono decisamente migliorati rispetto alla prima stagione. Il Renon dopo una partenza a rallentatore ha avuto un grande periodo che l’ha portata proprio in competizione con i balcanici per il secondo posto. Ma nelle ultime partite di stagione regolare i Rittner Buam hanno avuto un tracollo importante tra cui la doppia sconfitta contro il Salisburgo e quella contro l’Asiago che di fatto hanno relegato i Vice Campioni della AHL al quinto posto della stagione regolare. In settimana la formazione di Collalbo ha eliminato in due gare il Kitzbühel. Con due vittorie nette nei pre-playoff anche se il successo contro le Aquile è stato costruito solo negli ultimi minuti di gioco. Il Lubiana si presenta a questo appuntamento con due vittorie stagionali per 5:1 contro i Rittner Buam. Il Renon è sempre arrivato alle finali della AHL con un primo e secondo posto. Il Lubiana ha un quarto di finale perso per 4:0 contro Jesenice nel derby sloveno nella scorsa stagione.

Red Bull Hockey Juniors (3°) – EHC Alge Elastic Lustenau (6°)
I Red Bull Hockey Juniors hanno scelto in terza posizione ed hanno preso in dote l’EHC Alge Elastic Lustenau. Si ripete quindi la sfida di fine gennaio quando le due squadre si sono incontrate per la nuova edizione della Final-4 che assegnato il titolo austriaco relativamente alle formazioni d’Oltrebrennero che partecipano alla AHL e che è stata vinta dagli Juniors. La formazione salisburghese ha chiuso alla grandissima la stagione regolare arrivando fino al 3° posto e regolando molti avversari importanti. La squadra della città di Mozart farà la sua comparsa per la seconda volta ai quarti di finale dopo essere stata eliminata dal Renon lo scorso anno (4:1). Il Lustenau, prima di arrivare a questo appuntamento, è passato dai pre-playoff dove ha regolato il Gherdeina in due gare non senza combattere. Il team del Vorarlberg è sempre stato a ridosso delle prime posizioni ma poi ha dovuto ripiegare per i pre-playoff. I Leoni austriaci ritornano ai quarti di finale dopo un anno di assenza. In stagione regolare l’EHC ha vinto per due volte contro i Red Bulls.

Migross Supermercati Asiago Hockey (4°) – HDD SIJ Acroni Jesenice (8°)
La Migross Supermercati Asiago Hockey affronterà l’HDD SIJ Acroni Jesenice ai quarti di finale. I Campioni in carica della AHL hanno conquistato l’ultimo ticket disponibile per l’accesso diretto ai quarti di finale all’ultima giornata di stagione regolare, vincendo a Kitzbühel. Nelle ultime due stagioni i giallorossi hanno sempre fatto bottino pieno ai quarti di finale (3:0 Feldkirch e 4:0 Vipiteno) e poi hanno raggiunto le due finali e conquistando la seconda edizione. La sfida tra giallorossi e Red Steelers si è già avuta nel primo anno di playoff in semifinale dove l’Asiago ha vinto per 3:2 nella serie al meglio delle cinque gare. Negli scontri stagionali si è andati sempre oltre i regolamentari. I balcanici hanno vinto all’overtime mentre gli stellati ai rigori. Più tribolata la stagione dei Red Steeleers che non hanno mai convinto del tutto rimanendo stabilmente nelle retrovie. Ma nelle ultime quattro giornate di stagione regolare sono ritornati ai loro regimi passati ed hanno strappato all’ultimo turno di stagione regolare un prezioso vantaggio della pista come ottavi classificati sul Vipiteno (9°) nello scontro pre-playoff. Con due partite chiuse identicamente con un netto 3:0 contro i Broncos, Jesenice entra prepotentemente nei quarti cercando di raggiungere le semifinali per il terzo anno consecutivo ma non sarà semplice.

QF1 | Best of 7
18.03.201920:00PUS:SGC
20.03.201920:30SGC:PUS
22.03.201920:00PUS:SGC
24.03.201920:30SGC:PUS
26.03.201920:00PUS:SGC
28.03.201920:30SGC:PUS
30.03.201920:00PUS:SGC

 

QF2 | Best of 7
18.03.201919:15HKO:RIT
20.03.201920:00RIT:HKO
22.03.201919:15HKO:RIT
24.03.201918:00RIT:HKO
26.03.201919:15HKO:RIT
28.03.201920:00RIT:HKO
30.03.201917:30HKO:RIT

 

QF3 | Best of 7
18.03.201919:15RBJ:EHC
20.03.201919:30EHC:RBJ
22.03.201919:15RBJ:EHC
24.03.201917:30EHC:RBJ
26.03.201919:15RBJ:EHC
28.03.201919:30EHC:RBJ
30.03.201919:15RBJ:EHC

 

QF4 | Best of 7
JES
ASH
18.03.201920:30ASH:JES
20.03.201919:00JES:ASH
22.03.201920:30ASH:JES
24.03.201918:00JES:ASH
26.03.201920:30ASH:JES
28.03.201919:00JES:ASH
30.03.201920:30ASH:JES

Pubblicato il