Curling, l’Italia agli Europei di Tallinn

Pubblicato il

Tutto pronto a Tallinn, in Estonia, dove da domani prendono il via i campionati Europei, il primo grande appuntamento della stagione di curling 2018-19: una settimana, fino al 24 novembre, per eleggere i nuovi campioni continentali dopo i trionfi nella scorsa stagione della Svezia in campo maschile e della Scozia in campo femminile. L’Italia si presenta a Tallinn con entrambe le rappresentative nazionali e sotto la guida degli allenatori Soren Gran e Violetta Caldart così come del direttore tecnico azzurro Marco Mariani. Dopo il terzo posto delle donne lo scorso anno a San Gallo, le squadre tricolori si presentano in Estonia con ambizioni importanti.
I due tornei, maschile e femminile, prevedono la partecipazione di dieci squadre che si affrontano tra loro una sola volta con la formula dunque del round robin: le prime quattro classificate accedono alle semifinali per le medaglie, le ultime due retrocedono invece nel Gruppo B.  Primo obiettivo dichiarato delle nazionali azzurre sarà piazzarsi nelle posizioni che valgono la qualificazione diretta al Mondiale, vale a dire le prime sette per gli uomini e le prime sei per le donne – differenza data dal fatto che la Danimarca, paese ospitante della prossima rassegna iridata femminile, è qualificata di diritto mentre il torneo maschile si disputerà a Lethbridge, in Canada -. In caso di mancato obiettivo resta infine un’ultima possibilità di accedere ai Mondiali, ossia il torneo di qualificazione previsto in Nuova Zelanda a gennaio e a cui approderanno le due squadre meglio classificate alle spalle di quelle già qualificate per le competizioni iridate.
La formazione maschile azzurra sarà formata da Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Fabio Ribotta (Sporting Club Pinerolo), Simone Gonin (Sporting Club Pinerolo) Amos Mosaner (Aeronautica Militare) e Sebastiano Arman (Aeronautica Militare) e proverà a migliorare l’8° posto della scorsa edizione. Un obiettivo alla portata degli azzurri che nel torneo di qualificazione olimpica, così come ai Giochi di Pyeongchang e ai Mondiali di Las Vegas, hanno dimostrato di potersela giocare con tutti gli avversari senza complessi di inferiorità. Per Retornaz si tratta dell’undicesima partecipazione ad una rassegna continentale, sintomo di esperienza in una squadra che presenta però anche elementi giovani e di prospettiva. Tra gli uomini le avversarie più temibili sono rappresentate da Norvegia, Scozia, Svizzera e Svezia, con quest’ultima, capitanata dallo skip Niklas Edin, plurimedagliato europeo e mondiale,  grande favorita. Più alla portata degli azzurri invece Finlandia, Germania, Olanda, Russia e Polonia.
Al femminile invece l’Italia che lo scorso anno conquistò uno splendido bronzo deve fare i conti con la pesante eredità lasciata dalla skip Diana Gaspari. A prendere il suo posto sarà Veronica Zappone (skip, 3S Luserna), convocata in Estonia insieme a Stefania Constantini (Curling Club Dolomiti), Federica Ghedina (Curling Club Dolomiti), Elena Dami (Torino 150 Curling Club) e Angela Romei (3S Luserna). Anche per le azzurre l’obiettivo primario è ritagliarsi un posto nei prossimi Mondiali. Per farcela il team tricolore se la dovrà vedere con Scozia, Svezia, Russia e Svizzera – le formazioni più quotate, con le prime due a contendersi la palma di favoritissima – mentre Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania e Lettonia restano, almeno in partenza, meno ostiche.

Questo il programma delle partite (ora itaiana; uomini in maiuscolo, donne in minuscolo):

Sabato 17 novembre
ore 8: OLANDA-ITALIA – ore 14: Italia-Svizzera – ore 19: SVIZZERA-ITALIA
Domenica 18 novembre
ore 8: Italia- Russia – ore 13: NORVEGIA-ITALIA – ore 18: Germania-Italia
Lunedì 19 novembre
ore 7: ITALIA-FINLANDIA – ore 11: Scozia-Italia – ore 15: SVEZIA-ITALIA – ore 19: Italia-Finlandia
Martedì 20 novembre
ore 8: ITALIA-GERMANIA – ore 13: Repubblica Ceca-Italia – ore 18: SCOZIA-ITALIA
Mercoledì 21 novembre
ore 8: Italia-Svezia – ore 13: ITALIA-POLONIA – ore 18: Danimarca-Italia
Giovedì 22 novembre
ore 8: ITALIA-RUSSIA – ore 13: Italia-Lettonia