Nazionale Senior: una buona Italia supera la Polonia per 2:1

Pubblicato il

L’Italia inizia come aveva finito: con una vittoria contro la Polonia. Venerdì sul ghiaccio di Katowice, una convincente formazione azzurra, ben disposta in pista, con molta grinta ed una granitica difesa, capeggiata da un prontissimo De Filippo in porta, supera per 2:1 i padroni di casa nella prima giornata dell’Euro Ice Challenge e bissa il successo ottenuto lo scorso novembre a Budapest contro la Polonia (4:3). L’Italia si presenta con De Filippo in porta mentre è tenuto fuori il blocco con Stefano Marchetti, Alex Trivellato, Luca Frigo, Diego Kostner e Joachim Ramoser. Da segnalare l’esordio assoluto nella Nazionale Senior di Hockhofler e la prima rete di Schweitzer.

Inizio subito con tante emozioni sul ghiaccio di Katowice con un’Italia subito in partita dalle prime pattinate. Tocca a Markus Gander saggiare i riflessi dell’estremo biancorosso Murray, ma subito dopo arriva il goal azzurro dopo 53 secondi di gioco con Alex Frei che recupera un disco e s’invola verso la porta polacca e poi va a segnare indisturbato dopo aver messo a sedere il portiere avversario. L’Italia gioca di gran lena ma si prende una penalità per troppi uomini sul ghiaccio ma nel successivo powerplay De Filippo sventa alla grande. Poi c’è un altro powerplay polacco ma anche in questo caso l’Italia è esemplare. Gli Azzurri giocano e memoria e mettono in difficoltà la retroguardia avversaria che poi finisce per regalare 92 secondi di 5 contro 3. In doppia superiorità, dopo 14 minuti, arriva il 2:0. Thomas Larkin imposta dalla blu e trova sul lato sinistro della porta Anton Bernard che rilancia al volo dall’altra parte dello slot un pronto Viktor Schweitzer che non sbaglia al volo. Un 2:0 italiano di tecnica e bravura. La Polonia continua a subire il piglio aggressivo dell’Italia che si porta spesso dalle parti di Murray. Proprio su un’incursione azzurra, scoppia un parapiglia tra Traversa e Chichy. Il tempo si chiude in 4 contro 4 e soprattutto con l’Italia avanti per 2:0.

Secondo periodo che vede l’Italia continuare in maniera positiva la propria partita, conquistando 2 fasi consecutive di superiorità in cui i ragazzi di Beddoes cercano più volte la gabbia di Murray con tiri nello slot, ma l’estremo polacco non si fa ingannare e ferma sempre ogni pericolo. Al 27′ occasione per la Polonia in contropiede con Jakub Witecki che si presenta davanti a De Filippo ma l’estremo azzurro non abbocca alle finte dell’avversario e respinge il disco con il corpo. Le due squadre pattinano in maniera continua, con gli Azzurri che lo fanno soprattutto per andare a disturbare i polacchi fin nel loro terzo quando impostano la manovra. Al 32′ un disco dalla difesa arriva sulla stecca di Bernard che a due passi da Murray ci prova nell’angolo alto ma il suo disco risulta largo per centrare il bersaglio. Il ritmo di gioco è piacevole per il pubblico presente, poche pause e molta velocità sul ghiaccio per tutti i venti munti di gioco. Nel finale la difesa azzurra lascia qualche varco di troppo agli avversari, ma è Larkin a distinguersi con alcuni interventi risolutivi che rilanciano poi l’azione dei compagni in attacco. Ultimi minuti in cui la Polonia sembra più ispirata, con una conclusione di Salamon che però De Filippo respinge senza problemi sul primo palo. Nel finale Schweitzer finisce in panca puniti ma la superiorità polacca non provoca cambiamenti nel punteggio, che al termine della seconda frazione vede sempre l’Italia in vantaggio per 2-0.

La Polonia comincia il terzo periodo con l’uomo in più e costruisce almeno due occasioni pericolose verso la gabbia di De Filippo, ma le conclusioni alla fine risultano imprecise. Anche l’Italia non conclude molto in fase di superiorità. I biancorossi cominciano a guadagnare metri di ghiaccio, mettendo pressione verso la gabbia italiana, dove De Filippo si salva in tuffo e chiude lo specchio con un pronto ritorno in porta sulla conclusione avversaria. Un minuto dopo è Kapica a difendere un disco con maestria, arrivando a pochi passi da De Filippo che prima respinge il tiro del numero 21 polacco, ma nulla può sulla ribattuta che vale l’1-2. L’Italia risponde subito con un’azione orchestrata da Traversa, pronto a servire Frei per un tiro su cui Murray chiude l’angolo di riflesso. Le due squadre danno vita ad una gara molto intensa: si gioca senza interruzione per oltre tre minuti di gioco. La Polonia cerca il pareggio ma l’Italia, pur in difesa, controlla il pressing avversario. Gli ultimi cinque minuti sono frenetici.  Michele Marchetti si prende una penalità. Ciura, a sua volta, colpisce con una bastonata Larkin sulle mani mentre questi sta rinviando. Ma la parità numerica rimane molto poco perché Hofer e Larkin si accomodano in panca punti lasciando fino al 60’ un lunghissimo powerplay ai biancorossi con tutte le variabili possibili dello special team (4 vs 3; 5 vs 3 ecc.) ma la difesa azzurra è encomiabile e il portiere De Filippo anche. Finisce 2:1 per l’Italia che inizia con una bella vittoria il suo cammino a Katowice. Sabato in pista contro l’Ungheria alle 16:30.

Il commento del vice allenatore Giorgio De Bettin: “Devo fare i complimenti alla squadra tutta per come ha giocato. Un primo tempo di grande levatura, un secondo tempo di controllo del gioco ed un terzo dove la difesa ha fatto la differenza. Certo nel finale abbiamo preso troppe penalità: questo fattore dovrà essere corretto. Però la grinta messa in pista questa sera e l’approccio di gioco sono quelli giusti per continuare a progredire. Anche l’ allenatore della Polonia, l’ex NHL Ted Nolan, ci ha fatto i complimenti per come siamo stati in pista.

Premiati a fine partita De Filippo e Kapica

EIHC -Katowice – Polonia – 16 febbraio

Polonia – Italia 1:2 (0:2, 0:0, 1:0)

MarcatorI: 00:53 (0:1) Alex Frei; 13:29 (0:2) Viktor Schweitzer (Armin Hofer, Thomas Larkin) in doppia sup.num.; 48:03 (1:2) Damian Kapica (Marcin Kolusz, Krzysztof Zapała);

Polonia: Murray (Odrobny) – Pociecha, Ciura; Steber, Cichy, Szczechura – Tomasik, Kruczek; Urbanowicz, Salamon, Kapica – Rompkowski, Bychawski; Kolusz, Zapała, Kowalówka – Górny, Wanacki; Malasiński, Wronka, Fraszko. Allenatore: Ted Nolan

Italia: De Filippo (Smith) – Larkin -Sullivan; Hofer – Helfer; Hochkolfer – Glira;  M.A. Zanatta; Gander, A. Bernard, Schweitzer; S. Kostner, Andergassen, Frei; Lacedelli, Morini, Traversa; M. Marchetti, Goi, I.Deluca. Allenatore: Clayton Beddoes.

Minuti di penalità: Polonia 6×2’ – Italia 7×2’

Calendario e Risultati – EIHC – Katowice Janów (Polonia) – 16-18 febbraio 2018

16.02.2018
Kazakistan – Ungheria 5:2
Polonia – Italia 1:2 

17.02.2018
ore 16:30 Ungheria – Italia live
ore 20:00 Polonia – Kazakistan

18.02.2018
ore 15:30 Italia – Kazakistan live 
ore 19:15 Polonia – Ungheria