Para Ice Hockey, l’Italia chiude 4ª a Charlottetown

Pubblicato il

Non basta una buona prestazione all’Italia di para ice hockey per evitare la sconfitta con la Corea del Sud nella finale per il 3° e 4° posto al torneo internazionale di Charlottetown, in Canada, challenge di lusso alla presenza di quattro tra le migliori nazionali al mondo. Si chiude 6-3 a favore degli asiatici un confronto caratterizzato dalla grande vena realizzativa del forte Seung Hwan Jung, autore di ben quattro realizzazioni. La Corea segna già al 4′ ma l’Italia risponde tre minuti più tardi con Christoph Depaoli chiudendo il primo tempo sull’1-1. Nella seconda frazione gli azzurri vanno a segno al 2′ con Sandro Kalegaris ma stavolta sono gli avversari a rimontare grazie anche A una superiorità numerica per “interference” fischiato a Rosa. L’Italia si riporta in vantaggio, ancora con Depaoli, ma ancora una volta la Corea trova il pareggio e nel terzo tempo, lanciata in fase d’attcco, la Nazionale di Massimo Da Rin si espone al micidiale contropiede avversario che produce tre marcature fino al 6-3 finale. Risultato severo, anche perchè la formazione tricolore ha effettuato esattamente il doppio dei tiri in porta della Corea, ossia 18-9. Importanti segnali comunque di competività in vista delle prossime Paralimpiadi: un ottimo test che ha visto alla fine la vittoria degli Stati Uniti, vittorioso 3-0 in finale contro i padroni di casa del Canada.

I risultati dell’Italia a Charlottetown:

Girone di qualificazione
Italia-Canada 0-8; Italia-Stati Uniti 0-10; Corea del Sud-Italia 3-2

Finale 3°/4° posto
Italia-Corea del Sud 3-6

Classifica finale:

1. Stati Uniti; 2. Canada; 3. Corea del Sud; 4. Italia