Curling, Europei di Tallinn: l’Italia giocherà la finale per il bronzo

Pubblicato il

Non sarà oro e neppure argento, ma l’Italia maschile di curling resta comunque in corsa per una medaglia agli Europei di Tallinn, in Estonia. Sconfitti in mattinata per 10-6 dalla Russia nell’ininfluente ultimo match del girone, gli azzurri Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Fabio Ribotta (Sporting Club Pinerolo), Simone Gonin (Sporting Club Pinerolo) Amos Mosaner (Aeronautica Militare) e Sebastiano Arman (Aeronautica Militare) hanno lottato strenuamente nella semifinale contro la Scozia prima di arrendersi per 9-6. Partita equilibratissima quella giocata contro la squadra dello skip Mouat e decisa soltanto all’extra end. Dopo le prime due riprese chiuse sull’1-1, gli azzurri scappano sul 3-1 nel terzo end ma gli scozzesi sono bravi a pareggiare già nel quarto per poi piazzare un punto sia nel quinto che nel sesto. I nostri avversari gestiscono il vantaggio ma, avanti sul 6-4, si fanno riprendere all’ultimo end grazie ad una prodezza di Retornaz. Nella ripresa supplementare, con il vantaggio dell’hammer, la Scozia realizza i tre punti che valgono il 9-6 definitivo e la finalissima contro la Svezia.

Il team tricolore, già qualificato ai prossimi Mondiali canadesi per aver centrato una delle prime sette posizioni del girone iniziale, scenderà così sul ghiaccio domani alle 18 (ora italiana) contro la Germania per conquistare un’ambitissima medaglia di bronzo. Se lo scorso anno erano state le donne a guadagnarsi il terzo posto negli Europei di San Gallo, un podio in una rassegna continentale manca invece all’Italia maschile dal 1979, quando, nell’edizione di Varese, la formazione tricolore si guadagnò uno storico bronzo. L’obiettivo domani sarà far meglio di quattro anni fa, quando la Nazionale seppe spingersi per l’ultima volta in semifinale prima di fermarsi però ai piedi del podio. Il lavoro degli allenatori Soren Gran e Violetta Caldart e del direttore tecnico azzurro Marco Mariani, ad ogni modo, mostra frutti importanti.

Brutte notizie invece dal fronte femminile dove la Nazionale azzurra non riesce nell’impresa di salvarsi e scivola così nel Gruppo B in virtù del decimo posto a questi campionati Europei. Le azzurre Veronica Zappone (skip, 3S Luserna), Stefania Constantini (Curling Club Dolomiti), Federica Ghedina (Curling Club Dolomiti), Elena Dami (Torino 150 Curling Club) e Angela Romei (3S Luserna) non riescono infatti a superare la Lettonia nell’ultimo e decisivo match della prima fase e la sconfitta subita per 11-7 le relega così in ultima posizione, dunque non ripescabili per l’evento previsto a gennaio in Nuova Zelanda che assegnerà gli ultimi posti per il Mondiale del 2019 in Danimarca. Il bilancio azzurro resta fermo a due sole vittorie nel torneo complice anche la sfortuna che ha condannato la nostra squadra proprio all’ultimo respiro in un paio di match combattutissimi. All’intero gruppo tricolore il compito ora di ricompattarsi e riguadagnare poco a poco il terreno perduto; l’addio di Diana Gaspari ha pesato come nelle aspettative, eppure la nuova generazione ha tutte le carte in regola per tornare ad essere subito competitiva.

Qui il sito ufficiale degli Europei con risultati e classifiche.