Curling, a Plzen l’Italia maschile apre con una vittoria in rimonta sull’Olanda

Pubblicato il

Parte a due velocità l’Italia del curling nel torneo di qualificazione olimpica in programma a Plzen, in Repubblica Ceca, per quella che è l’ultima possibilità di guadagnarsi un posto ai Giochi Invernali di Pyeongchang 2018. Se le donne infatti sono incappate contro la Danimarca in una sconfitta all’esordio della competizione, gli uomini al contrario hanno completato una grande rimonta per 7-6 sull’Olanda, conquistando così il primo successo nel girone. Decisiva, nel decimo e ultimo end, la stone lanciata da Mosaner quando gli azzurri si trovavano sotto 6-5 e capace invece di regalare la partita alla nostra Nazionale. Subito in svantaggio 2-0 dopo due riprese, il team tricolore allenato da Soren Gran e composto da Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare), Andrea Pilzer (second, Curling Cembra), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra) e Simone Gonin (alternate, Sporting Club Pinerolo) si è prima riportato sul 2-2, quindi ha ricucito altri due strappi degli avversari fissando il risultato sul 5-5 dopo sette end. All’ottavo il vantaggio olandese, quindi il ribaltone azzurro proprio allo scadere. Un successo che dà grande morale al gruppo italiano, che domani è chiamato ad affrontare Cina e Russia, entrambe vittoriose nelle sfide odierne.

La squadra femminile guidata da Violetta Caldart e formata da Diana Gaspari (skip, Dolomiti Cortina), Veronica Zappone (third, 3S Luserna), Stefania Constantini (second, Dolomiti Cortina), Angela Romei (lead, 3S Luserna) e Chiara Olivieri (alternate, Dolomiti Cortina) si è dovuta invece arrendere nel primo pomeriggio per 7-4 nella partita di esordio contro la Danimarca della skip Dupont. Uno stop inatteso per le terze classificate agli Europei di San Gallo, per cui restano comunque intatte le chance di centrare l’obiettivo e la qualificazione in virtù dei cinque incontri in programma e ancora da disputare in questa prima fase a gironi. Decisivi, nella sfida con le danesi, sono stati i due punti realizzati dalle avversarie nell’ottavo end sul risultato di 4-4: un break a cui le azzurre non sono riuscite a replicare. Già domani contro la Finlandia, però, la prima occasione di riscatto.

Questo il programma delle partite (uomini in maiuscolo, donne in minuscolo):

Mercoledì 6 dicembre
ore 12: ITALIA-CINA (in diretta sul canale Youtube della Federazione Internazionale) – ore 16: Italia-Finlandia – ore 20: RUSSIA-ITALIA
Giovedì 7 dicembre
ore 9: Cina-Italia – ore 14: ITALIA-GERMANIA– ore 19: Germania-Italia
Venerdì 8 dicembre
ore 9: FINLANDIA-ITALIA – ore 14: Italia- Repubblica Ceca (in diretta sul canale Youtube della Federazione Internazionale) – ore 19: REPUBBLICA CECA-ITALIA
Sabato 9 dicembre
ore 9: Italia-Lettonia – ore 13.30: ITALIA-DANIMARCA