Figura, Cappellini-Lanotte terzi e meravigliosi dopo il corto di Mosca

Pubblicato il

Sempre bellissimi, sempre combattivi, sempre competitivi: Anna Cappellini e Luca Lanotte non si smentiscono proprio mai. In gara ad un Europeo per l’undicesima volta in carriera e reduce da cinque podi consecutivi, alla MegaSport Arena di Mosca la coppia lombarda delle Fiamme Azzurre ha chiuso oggi il corto della danza al terzo posto, in piena corsa per un’altra medglia continentale. Nella terza giornata della rassegna moscovita Cappellini-Lanotte hanno raccolto 74.76 punti (38.05 di valutazione tecnica, 36.71 per i components): una bellissima performance quella proposta dai nostri sui ritmi latino-americani del primo segmento per un risultato ottimo e che può anche stare stretto agli azzurri, preceduti per 62 centesimi di punto dai russi Stepanova-Bukin e con un’altra coppia di casa, quella composta da Bobrova e Soloviev, alle loro spalle per soli 33 centesimi. Una morsa che però non deve spaventare, vista anche la qualità della performance eseguita oggi per una danza tricolore davvero di primissimo livello.

Sì perché l’Italia, oltre a Cappellini-Lanotte, a metà gara piazza un’altra coppia nella top five degli Europei: trattasi di Guignard-Fabbri (Fiamme Azzurre), sesti lo scorso anno in Repubblica Ceca e invece al momento quinti in Russia dopo uno splendido corto da 71.58 punti (37.44 di valutazione tecnica, 34.14 per i components). Splendidi e convintissimi oggi sul ghiaccio, dovessero confermarsi nel libero, Charlene e Marco centrerebbero il loro miglior piazzamento in carriera in un campionato europeo. Secondo segmento di gara a cui prenderanno parte anche Tessari-Fioretti (Ice Lab), bravi a chiudere al 18° posto il loro corto a quota 54.25 punti (29.19 di valutazione tecnica, 25.06 per i components).

Matteo Rizzo, 19 anni, nono agli Europei di Mosca. Credit: Diego Barbieri

E in serata un altro obiettivo raggiunto. Anche in virtù del 6° posto del corto Matteo Rizzo (Ice Lab) centra la top ten continentale chiudendo nono complessivo nella sua miglior partecipazione in carriera ad un Europeo. Il 19enne azzurro non brilla come nel primo segmento e nonostante qualche incertezza chiude comunque il secondo segmento di gara con 141.17 punti (65.97 di valutazione tecnica, 75.20 per i components) per un risultato finale di 219.43. Un bel segnale di crescita in un contesto di prima fascia per Rizzo, chiamato a rappresentare l’Italia nell’individuale maschile di Pyeongchang. Grande attesa a questo punto per lo scoppiettante finale di domani con i liberi della danza e dell’individuale femminile. Italia a caccia di medaglie con i suoi campioni immortali, Cappellini-Lanotte e Carolina Kostner (Fiamme Azzurre), sul ghiaccio rispettivamente alle 14.33 e alle 20, ora italiana. Questi invece gli orari degli altri azzurri: Tessari-Fioretti alle 12.02, Guignard-Fabbri alle 14.17, Micol Cristini (Ice Lab) ore 16.37, Giada Russo (Ice Club Torino) ore 16.53.

Questo il programma di gare (ora italiana):

Sabato 20 gennaio
Ore 11.40: libero danza (differita su RaiSport dalle 17)
Ore 16.30: libero donne (diretta su RaiSport dalle 19.30)