Alps Hockey League: il Renon allunga nella serie dei quarti. Martedì si giocano le altre Gare 4 dei quarti

Pubblicato il

Il Renon sembra aver trovato l’antidoto giusto contro i Red Bull Hockey Juniors e vince a Salisburgo anche la quarta gara dei quarti di finale con il punteggio di 4:1 e si porta in vantaggio nella serie per 3:1. Ora giovedì i “Buam”, alla Ritten Arena, in caso di vittoria in Gara 5, possono staccare il biglietto per la semifinale. Ma la vittoria di lunedì sera a Salisburgo è stata molto più impegnativa del previsto da parte della formazione altoatesina. Solo nel terzo tempo il Renon ha sbloccato il risultato con Frei e poi con Traversa. Wachter ha dimezzato lo svantaggio al 58′ ma poi arrivano altre due reti, a porta vuota, dai gemelli Victor ed Oscar Ahlström che fissano il risultato finale.

Alps Hockey League, Gara 4 – Quarti di finale (best of seven):
Mar, 12.03.2018, 19:15: Red Bull Hockey Juniors (7) vs. Rittner Buam (2) 1:4 (0:0, 0:0, 1:4)
Arbitri: FICHTNER, GAMPER, Gatol, Kalb
Goal Juniors: 1:2 Daniel Wachter (58./Baltram-Eder)
Goals Ritten: : 0:1 Alex Frei (44./Fauster-Kostner), 0:2 Tommaso Traversa (46./sh/Borgatello), 1:3 Oscar Ahlström (60./en/Spinell), 1:4 Victor Ahlström (60./en/Kostner-Hofer)
Il risultato della serie dei quarti di finale „best of seven“, RIT – RBJ: 3:1
Martedì si giocheranno tre partite valevoli per Gara 4 dei quarti di finale della Alps Hockey League. Mentre la Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 e l’HDD Acroni Jesenice hanno bisogno di una sola vittoria per entrare in semifinale, l’HC Val Pusteria Lupi cercherà il primo successo assoluto casalingo, in una partita di playoff della AHL, contro l’FBI VEU Feldkirch.
Alps Hockey League, Gara 4 – Quarti di finale (best of seven):
Mar, 13.03.2018, ore 19:15: HK SZ Olimpia Lubiana (6) vs. HDD SIJ Acroni Jesenice (3)
Arbitri: OFNER, WIDMANN, Bedynek, M. Cristeli
Il risultato della serie dei quarti di finale „best of seven“, JES – HKO: 3:0
L’atteso derby sloveno dei quarti di finale ha un assoluto dominatore. Sabato Jesenice, sul ghiaccio di casa, ha superato il Lubiana con un netto 5:0: un’altra vittoria che ha permesso ai Red Steelers di portarsi sul 3:0 nella serie. Jesenice che si sta dimostrando in grande forma tra la fine della stagione regolare e l’inizio dei playoff con 8 vittorie consecutive. Adesso il derby sloveno fa ritorno di nuovo alla Hala Tivoli dove l’Olimpia deve vincere per non essere eliminata. Ma Jesenice, contro la formazione della capitale slovena, è in grande forma avendo vinto 8 dei 9 scontri diretti stagionali. Ma non solo. Il team di coach Gaber Glavic ha vinto anche tutti i 4 incontri giocati a Lubiana. Con tre goal e quattro assist, l’attaccante dello Jesenice, Tadej Cimzar, è il top scorer di questa serie. Nell’Olimpia tornerà il giocatore Nik Petek che ha scontato la squalifica mentre mancherà ancora per una partita il suo compagno di squadra Kristjan Cepon.
Mar, 13.03.2018, ore 20:00: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan (8) vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 (1)
Arbitri: BULOVEC, RUETZ, Snoj, Tschrepitsch
Il risultato della serie dei quarti di finale „best of seven“, ASH – WSV: 3:0
Nonostante il Vipiteno abbia reso molto difficile la competizione agli avversari, l’Asiago si ritrova avanti per 3:0 nell’unico incrocio dei quarti di finale tra squadre italiane. Tuttavia, lo “special team” della squadra di Tom Barrasso non ha funzionato al meglio: mentre i Broncos, in questa serie, hanno segnato cinque degli otto goal in power play, l’Asiago ha realizzato in powerplay solo tre volte. La differenza è stata data, fin qui, da un Asiago che in parità numerica ha trovato spesso il bersaglio giusto. In attacco si segnala il gran lavoro di Anthony Bardaro che conduce la classifica dei playoff per i punti con un gol e sette assist, mentre i cinque gol di Marco Rosa permettono all’attaccante giallorosso di essere leader ai playoff per quanto riguarda il miglior marcatore. Intanto le rispettive squadre fanno i conti con delle assenze pesanti. Come previsto, Ben Duffy, uscito malconcio da un contrasto di gioco in gara 2, sarà fuori per il resto della stagione. Proprio sabato, però, l’Asiago, dal secondo tempo in poi, ha dovuto rinunciare al capitano Federico Benetti che ha preso una contusione dopo aver sbattuto in balaustra. Ma il suo infortunio si è rilevato meno grave del previsto e nel giro di qualche giorno l’attaccante potrebbe recuperare.
Mar, 13.03.2018, ore 20:00: HC Val Pusteria Lupi (5) vs. FBI VEU Feldkirch (4)
Arbitri: BAJT, LAZZERI, F. Giacomozzi, Rezek
Il risultato della serie dei quarti di finale „best of seven“, VEU – HCP: 2:1
I Lupi hanno vanificato una grande impresa in Gara 3 alla VorarlbergHalle. Sotto per 3:0 in una gara di playoff, sono riusciti a segnare tre reti in soli 157 secondi a partire dal 56′. In tutte e tre le occasioni, i gialloneri hanno segnato con l’uomo in più e levando Thomas Tragust. Poi la formazione austriaca è riuscita a correggere il tiro all’overtime e grazie a questa vittoria, il Feldkirch è passato in vantaggio nella serie per 2:1. Ora si attende a Brunico una decisiva gara per i gialloneri che non vogliono concedere il primo match point al VEU. Proprio il rendimento e la costanza saranno la chiave in più per il Brunico che deve dare più regolarità alla sua manovra dopo aver dato il peggio ed il meglio in queste tre gare. In questa serie la squadra che ha segnato per prima, nelle tre partite fin qui disputate si è sempre poi aggiudicata il match. Mattatore per la formazione del Vorarlberg, Dylan Stanley, che da goleador della regular season, si è trasformato in uomo assist (5). Ora, come detto, una fondamentale Gara 4 più per il Brunico che per gli avversari. I Lupi non vincono più una partita casalinga playoff da due anni o da sei partite consecutive. In Serie A, dopo il successo contro l’Asiago in semifinale, sono arrivate tre sconfitte nella Finale Scudetto contro il Renon, stagione 2015/16. Lo scorso anno i pusteresi, nei playoff AHL, hanno perso altre due gare casalinghe ai quarti contro il Cortina mentre Gara 2 di questa stagione, sempre ai quarti, è stato appannaggio del Feldkirch.
foto credit: Foppa/HCP/Optic Rapid