Alps Hockey League: sabato sette sfide. Duello a distanza tra Val Pusteria ed Asiago

Pubblicato il

Occhi puntati sulle sfide di Brunico e Lubiana. La capolista Val Pusteria accoglie i Wipptal Broncos nel derby altoatesino mentre l’Asiago, secondo in classifica, sarà in trasferta contro i “Draghi Verdi” che hanno sempre superato i giallorossi. Le altre gare si disputeranno a Cortina, Feldkirch, Salisburgo, Zell am See e Kitzbühel.

Sab, 20.10.2018, ore 17:30
HK SZ Olimpija Lubiana vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935
Arbitri: LESNIAK, PODLESNIK, Bergant, Holzer

La giornata dell’Alps Hockey League parte con un big-match di grande spessore. Il primo faceoff, infatti, sarà tra i padroni di casa dell’ HK SZ Olimpija Lubiana opposti alla Migross Supermercati Asiago Hockey 1935. Due formazioni che nell’ultimo periodo stanno girando molto bene. Il team della capitale slovena arriva da sei successi consecutivi. I Draghi Verdi, inoltre, non hanno mai perso in casa grazie a quattro vittorie su quattro incontri in cui hanno subito appena tre reti. Ma anche l’Asiago, come detto, è in grande spolvero: gli stellati, giovedì, hanno conquistato il settimo successo consecutivo e sono andati a punti in tutte le dieci partite disputate (nove vittorie complessive). Ma c’è un altro fattore molto interessante. L’Asiago non ha mai vinto contro il Lubiana che ha superato l’Asiago in tutti e due match fin qui disputati. La formazione veneta, in questi anni, ha superato tutti i contendenti eccetto il Lubiana che dallo scorso anno partecipa alla AHL. Dopo la vittoria a Vipiteno ai rigori, la formazione berica disputerà la sua seconda trasferta consecutiva guidato in panchina Scott Beattie che ha iniziato in Alta Val d’Isarco la sua avventura in giallorosso. Inoltre i vicentini si sono affidati ad un grande Bardaro che ha realizzato due reti ed il rigore decisivo contro i Broncos permettendo, così, al suo team di rimanere nella scia del Val Pusteria. Per il Lubiana, invece, c’è la grande possibilità di riaprire la corsa ai primissimi posti visto che Benetti e compagni hanno cinque punti in più dei balcanici. Insomma nella stessa sfida ci sono numerosi ed interessanti risvolti per un match che sicuramente non deluderà le attese.

Sab, 20.10.2018, ore 19:15:
Red Bull Hockey Juniors vs. EC Bregenzerwald
Arbitri: BENVEGNU, VIRTA, Oberhuber, Tschrepitsch.

Sfida tutta austriaca tra i Red Bull Hockey Juniors e l’EC Bregenzerwald che si svolgerà sabato a Salisburgo. I due team arrivano a questo appuntamento dopo un cammino quasi parallelo nelle ultime giornate: entrambe le squadre hanno raccolto una vittoria, una sconfitta ed una vittoria nelle ultime tre gare e nella loro ultima uscita assoluta hanno superato l’Hockey Milano Rossoblu. Domenica scorsa i Red Bull hanno superato a domicilio il Milano per 4:2 mentre i “Wälder” hanno sconfitto a Dornbirn i lombardi, mercoledì, per 1:0. Grazie a questo successo, il portiere dell’ECB, Felix Beck, ha conquistato il suo primo shutout in Alps Hockey League. Negli scontri diretti, i Red Bull Hockey Juniors hanno vinto per quattro volte di fila contro il team del Vorarlberg. Inoltre i salisburghesi hanno una serie casalinga molta buona con tre successi consecutivi. Sicuramente l’arma in più per i Red Bulls è la gestione del powerplay: su 31 situazioni di superiorità numerica sono state realizzate 10 reti (PP%:32,3).

Sab, 20.10.2018, ore 19:30
EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel vs. HC Fassa Falcons
Arbitri: F. GIACOMOZZI, SUPPER, De Zordo, Slaviero.

L’EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel e l’ HC Fassa Falcons proveranno a ritornare alla vittoria. Gli austriaci hanno perso due gare consecutive mentre i trentini sono stati sconfitti per quattro volta di fila. Negli scontri diretti (quattro), il club che giocava in casa ha sempre lasciato il ghiaccio da vincitore. Il Kitzbühel ha già vinto tre volte in casa di cui due contro squadre italiane (Gherdeina e Milano). I Falcons, invece, non hanno ancora raccolto un punto un trasferta (tre sconfitte) ed hanno anche il minor numero di goal realizzati fuori casa (8), Giovedì la formazione fassana ha lottato fino all’ultimo secondo ma è uscita sconfitta dalla sfida casalinga contro il Gherdeina. Nelle ultime due partite il Fassa si è avvalso in porta del portiere canadese Matthew Hewitt.

Sab, 20.10.2018, ore 19:30
EK Die Zeller Eisbären vs. EHC Alge Elastic Lustenau
Arbitri: METZINGER, WIDMANN, Bedynek, Maarkizeti.

Sfida tutta austriaca tra l’EK Die Zeller Eisbären e l’EHC Alge Elastic Lustenau. La squadra ospite si presenta con il miglior attacco della classifica: i Leoni hanno già segnato 44 reti in questa stagione. Ogni club ha avuto, ultimamente, un cammino alla pari (vittoria/sconfitta/vittoria) nelle ultime tre giornate. I salisburghesi hanno avuto un buon ottobre casalingo in cui hanno vinto entrambe le gare disputate. Negli scontri diretti il team che ha giocato in trasferta ha avuto successo in match contraddistinti da tante reti (5:6 e 5:6 OT).

Sab, 20.10.2018, ore 19:30
VEU Feldkirch vs. HC Gherdeina valgardena.it
Arbitri: HOLZER, RUETZ, Martin, Rinker.

Il VEU Feldkirch ospita l’ HC Gherdeina valgardena.it. Scontro molto interessante tra due formazioni che hanno vinto le ultime due gare. Inoltre gli attacchi delle due squadre hanno girato molto bene proprio negli ultimi due incontri. Il VEU ha realizzato 14 reti mentre il Gherdeina 9. I padroni di casa hanno vinto le ultime due sfide contro il Gherdeina. Proprio le Furie, grazie all’ultima vittoria in Val di Fassa, si stanno muovendo verso il centro classifica e sembrano crescere in ogni reparto partita dopo partita. La sfida con il Feldkirch è di quelle impegnative: i gardenesi hanno vinto solo in due trasferte fino ad ora.

Sab, 20.10.2018, ore 20:00
HC Val Pusteria Lupi – Wipptal Broncos Weihenstephan
Arbitri: LEGA, MISCHIATTI, Basso, Vignolo.

I Lupi della Val Pusteria ed i Wipptal Broncos Weihenstephan daranno vita ad un altro big-match di giornata. La capolista vuole arrivare al decimo successo consecutivo in uno dei classici derby altoatesini. Il Val Pusteria basa molte delle sue fortune di questa stagione su una difesa granitica che ha subito solo otto reti per il miglior record in questa categoria. Ma il Vipiteno è squadra tosta e lo ha dimostrato giovedì quando è riuscito a recuperare sempre contro l’Asiago per poi cedere ai rigori per 5:4 e per la seconda sconfitta consecutiva di misura dopo quella in trasferta di Milano di sabato scorso con uguale risultato ma ai regolamentari. In effetti i Broncos hanno incassato dieci goal nelle ultime due gare e pur lamentando qualche assenza, Paolo Bustreo e Roland Hofer, quest’ultimo da inizio stagione, rimangono potenzialmente la classica mina vagante del torneo. Prima della serie di sconfitte, il Vipiteno aveva vinto tre gare di fila per il sesto posto in classifica. Grazie al goal e due assist contro l’Asiago, l’attaccante Brandon McNally è al momento il miglior giocatore della AHL per i punti realizzati (4 goal e 17 assist). Ritornerà, invece, Dino Andreotti che ha scontato i suoi turni di squalifica. Nel Brunico, invece, persistono le assenze di Cody Corbett e Teemu Virtala ma non è la prima volta e ciò non ha impedito ai Lupi di essere in testa alla AHL. Inoltre domani al Lungo Rienza di sarà la Family Hockey Night per attirare ancora più pubblico a seguire la capolista. Negli ultimi due scontri diretti si è imposta la squadra che giocava in trasferta e con il medesimo risultato (1:2 e 1:2 all’overtime).

Sab, 20.10.2018, ore 20:30
Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro vs. EC-KAC II
Arbitri: MOSCHEN, PAHOR, Javornik, Mantovani.

La Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro ospita il fanalino di coda del Klagenfurt-II. Un’occasione giusta per ripartire da parte degli ampezzani che sono stati sconfitti per sei volte di fila. I carinziani, invece, sono in serie negativa da sette partite e sicuramente venderanno cara la pelle. Negli scontri diretti gli ampezzani hanno sempre vinto (quattro volte) contro i Red Jackets. Intanto notizie positive arrivano dall’infermeria e non solo della squadra veneta. Sabato dovrebbe essere schierata la formazione al completo con il ritorno di Andrea Moser (colpito al volto da un puck in allenamento) e da Federico Lacedelli. Nick Bruneteau, invece, ha scontato le sue tre giornate di squalifica dopo lo spearing contro il Renon. Insomma la truppa di coach Giorgio De Bettin potrà ritrovare il suo organico, specialmente nella difesa, e ritornare più combattiva che mai nella mischia.

Foto Optic Rapid